Pasta frolla al mais e cocco

Pasta frolla al mais e cocco: di paste frolle ne esistono di tanti tipi, e ognuno di noi avrà la sua preferita, perché ricorda tanto quella fragrante della nonna, oppure semplicemente, perché viene meglio o incontra i gusti di tutti i famigliari.
Qualcuno aggiunge il lievito altre no, vi confesso che in genere non lo uso , seguendo la ricetta tradizionale che mi è stata consigliata dai nonni tanti anni fa, ma in questa, al mais e cocco, ne ho inserito una piccola quantità (potete naturalmente ometterla).
La farina di mais che in genere si usa per i dolci non quella per fare la polenta, ma quella macinata fine, chiamata fioretto ( si trova in genere, facilmente nei negozi di alimentari).
Dona una consistenza un poco più rustica alla pasta frolla.

Per questa preparazione, si può procedere impastando a mano (mani possibilmente fredde, ovvero lavate con acqua fredda ed asciugate per non riscaldare troppo l’impasto), oppure con l’impastatrice, utilizzando il gancio K.

Per la pasta frolla al mais e cocco sono rimasta un po’ sotto di zucchero, poiché poi, le crostate e le preparazioni varie (tipo biscotti a due a due) vanno farcite con confetture, marmellate creme al cioccolato, se vi piace più dolce anche la base, aumentate la quantità a 200 g.

Altre ricette di pasta frolla:
Alle mandorle –> QUI
Al cocco –> QUI
Al farro –> QUI
Vegan, ovvero senza burro e senza uova –> QUI
Di farina di riso e di grano tenero –> QUI
Al cacao e grano saraceno —> QUI
Classica ma con il metodo della sabbiatura —> QUI
Se preferite utilizzare la pasta frolla all’olio, trovate la ricetta –> QUI

Pasta frolla al mais e cocco
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioniun kg di pasta frolla
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gFarina di mais fioretto (tipo fine)
  • 250 gFarina 00
  • 75 gCocco rapè
  • 200 gBurro
  • 150 gZucchero
  • 3Uova (piccole alrimenti due uova più un tuorlo)
  • 1 pizzicoSale
  • q.b.Scorza di limone grattugiata (o di arancia o aroma cocco)
  • Mezzo cucchiainoLievito in polvere per dolci (facoltativo)

Preparazione

  1. Ho sbattuto le uova con lo zucchero, aggiunto buccia di limone grattugiata (mi raccomando, non trattata e comunque ben lavata, in alternativa scorza di arancia, aroma alla vaniglia o cocco).

  2. Ho aggiunto le farine, il lievito (facoltativo), il cocco rapè e mescolato fino ad ottenere un panetto sodo ed uniforme.

    Se l’impasto dovesse risultare troppo morbido tra le mani, aggiungete qualche cucchiaiata di farina.

  3. Ho passato la pasta frolla al mais e cocco a riposare in frigorifero per almeno una mezz’oretta (va benissimo anche tutta la notte).

  4. Pasta frolla al mais e cocco

    Una volta trascorso il tempo di riposo, potete sbizzarrirvi stendendola con delicatezza fra due fogli di carta-forno oppure sulla spianatoia leggermente infarinata e creare crostate, biscotti o pasticcini.

Tanti consigli e curiosità, su come usare, trattare, conservare la pasta frolla di tutti i tipi, consiglio questo mio articolo—> QUI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
... crostate, frolle e sfoglie, Dolci tentazioni, Le ricette base a modo mio
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Buchty o buchteln un soffice pan brioche Successivo Baccalà alla vicentina la ricetta di famiglia

6 commenti su “Pasta frolla al mais e cocco

  1. mais e cocco, nonostante li ami entrambi, non ho mai provato ad abbinarli insieme. mi piace molto l’idea della tua pasta frolla, credo proprio sia deliziosa. lievito sì-lievito no nella frolla dipende dall’uso che ne devo fare. solitamente per i biscotti preferisco aggiungerne una puntina e la tua soluzione mi sembra perfetta. ok…esco a comprare le uova! un bacio e grazie del suggerimento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.