Crostatine con metodo della sabbiatura

Crostatine con metodo della sabbiatura: ultimamente il dolce che preferisco mangiare la mattina a colazione sono le crostate o crostatine; dopo il periodo dei muffins, ne sfornavo teglie in gran quantità, provando sempre nuove combinazioni di ingredienti, ora sto attraversando l’era-crostata!
Non credetemi più di tanto, è molto probabile che, tra qualche settimana, anche se è brutto da dire, questo amore spassionato finisca o, nella migliore delle ipotesi, venga solamente accantonato.
Come dicevo, sfornavo decine e decine di muffins sempre diversi ( con la frutta, senza zucchero, senza burro, salati, con farine particolari, ecc.), ne tenevo un pò per la colazione o la merenda, il resto li regalavo ai parenti oppure la congelavo all’interno di sacchetti per alimenti, pronti per essere riscaldati.
Da qualche settimana, ho ripreso a divertirmi con la pasta frolla (anche questa la congelo, se ne avanza, così è possibile conservarla per un paio di mesi).
Tutte le ricette base di pasta frolla, sia dolci che salate, le trovate —> QUI
Per queste deliziose crostatine, ho utilizzato il metodo della sabbiatura che consiste semplicemente nel miscelare, come primo passaggio, il burro freddo di frigorifero a pezzetti, assieme alla farina (meglio se con la planetaria per non riscaldare troppo l’impasto) fino ad ottenere un composto simile alla sabbia.
Con questo procedimento, detto sabbiato, per utilizzare parole più semplici possibile, le particelle della farina vengono ricoperte da quelle grasse del burro e le rendono impermeabili.
Si procede poi con l’aggiunta delle uova, una alla volta, sempre fredde di frigorifero e successivamente con gli altri ingredienti: zucchero, buccia di limone grattugiata o se preferite, bacca di vaniglia, sale e se volete, un poco di lievito.
Una volta cotta, si otterrà una frolla molto più friabile!
Qualche mia ricetta di marmellate e confetture fatte in casa : QUI, QUI e QUI.

Crostatine con metodo della sabbiatura
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura22 Minuti
  • Porzioni1 kg di pasta frolla
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFarina
  • 250 gBurro (freddo di frigorifero)
  • 200 gZucchero semolato
  • 2Uova (fredde di frigorifero)
  • 2 cucchiainiLievito in polvere per dolci (rasi)
  • q.b.Scorza di limone (grattugiata)
  • 2 pizzichiSale
  • 350 gConfettura

Strumenti

  • Mattarello
  • Stampini
  • Forno

Preparazione

  1. Nella planetaria, ho inserito la farina e burro a pezzetti (mi raccomando, appena tolto dal frigorifero) e cominciato a mescolare a bassa velocità fino ad ottenere un composto simile alla sabbia.

  2. Ho aggiunto un uovo alla volta, sempre mescolando, infine lo zucchero, la buccia di limone grattugiata ed il lievito setacciato (in un minuto, minuto e mezzo la pasta frolla è pronta).

  3. Ho passato il panetto a riposare in frigorifero per un paio di ore (va benissimo anche tutta la notte).

    Una parte la potete conservare congelandola (durata due mesi).

  4. Mentre il forno raggiungeva la temperatura di 180°, ho ripreso la frolla e stesa col mattarello, tra due fogli di carta anti-aderente (oppure infarinando il piano di lavoro) ad uno spessore di circa un cm.

  5. Ho ritagliato dei dischi di pasta frolla del diametro poco più della grandezza degli stampini da crostatine (i miei, comprati su Amazon,12 cm).

    Ho foderato gli stessi schiacciando leggermente ai lati la pasta frolla per farla aderire bene ai bordi, bucherellato il fondo con i rebbi di una forchetta.

  6. Ho distribuito sul fondo la confettura (potete usare la vostra preferita), e creato con la pasta frolla restante i classici intrecci.

  7. Ho infornato a 180° (forno già caldo) e cotto per 22-25 minuti (controllate la cottura durante gli ultimi minuti, se le crostatine tendessero a dorare troppo, copritele con un foglio di carta alluminio).

  8. Crostatine con metodo della sabbiatura

    Una volta cotte, le ho passate a raffreddare sopra una gratella.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!
... con la frutta, ... crostate, frolle e sfoglie, ... mono porzione (muffins, biscotti, bon bon ecc.), Dolci tentazioni
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Focaccia con porchetta e salsa senapata ai peperoni Successivo Delizie con crema di marroni e meringhe

4 commenti su “Crostatine con metodo della sabbiatura

  1. Molto golose le tue crostatine. Devo dire che condivido l’idea dei periodi di passione per le varie preparazioni dolci. Sai cosa faccio io? Preparo i dolci, metà vanno subito a mia figlia e ai miei nipotini e l’altra metà la faccio a porzioni e congelo. Nel freezer ho un cassetto con tante porzioni di dolci, da variare giorno per giorno a colazione. Così non mi stanco mai. Buona giornata Paola.

    • PaolaPaola il said:

      bravissima faccio anche io come te, così mi trovo una piccola scorta quando mi trovo sprovvista di merenda! buona giornata e a presto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.