Panettone finto in cassetta con uvetta e canditi

Subito una premessa, il panettone, il vero panettone, è un dolce che richiede una lievitazione molto lunga e soprattutto una dose considerevole di pazienza (l’abbiamo fatto una volta e siamo rimasti in casa a controllarlo 3 giorni interi, giorno e notte 😀 vedi qui—> QUI ).
Quest’ anno per mancanza di tempo ci siamo dovuti accontentare ed inventarci qualcosa di semplice e veloce 🙂
Un finto-panettone…. in cassetta!

Per realizzare questo veloce finto panettone, straordinariamente ben lievitato e morbido, non è necessario possedere una macchina del pane. Potete tranquillamente ottenerlo nella maniera più classica, impastando a mano oppure aiutandovi con una planetaria.
In questo articolo spiegherò il passo passo per entrambe le procedure.
Per questa preparazione, ho utilizzato del lievito secco, ovvero liofilizzato (in pallini per essere più chiari) ma potete sostituirlo con quello di birra fresco (il classico che si trova nel banco frigo nei supermercati in panetti).
Tenete presente che 1 g di quello liofilizzato in bustina corrispondono a circa 3,5 – 4 g del secondo (dunque moltiplicate per 3,5 – 4)
Nei supermercati si trovano delle bustine di lievito liofilizzato da 7 g che corrispondono ad un panetto di quello fresco da 25 g.

Molto importante, a volte mi dimentico di dirlo: NON UTILIZZARE MAI IL LIEVITO ISTANTANEO IN POLVERE, anche se sulla bustina c’è scritto per pane e torte salate!
Per le preparazioni lievitate, non si usa questo tipo di lievito. Il sopra citato, è utile per muffins salati e plumcake salati che non abbisognano di tempi di lievitazione, ma crescono semplicemente cuocendo nel forno, istantaneamente….

Abbiamo scelto di unire all’impasto dei semi di zucca; volendo, se ne può tenere qualcuno da parte e aggiungere sulla superficie, appena prima della cottura, spennellandola delicatamente, meglio se con un pennello di silicone, con un po’ di latte.
In questo articolo troverete il procedimento su come ottenere il panettone finto in cassetta con uvetta e canditi con la MACCHINA DEL PANE e successivamente con il METODO CLASSICO (a mano o con l’impastatrice).

Panettone finto in cassetta con uvetta e canditi
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioniun panettone da 800 g
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 450 gFarina 00
  • 2Uova
  • 70 mlLatte
  • 100 mlAcqua
  • 60 gBurro (liquefatto)
  • 4 cucchiaiZucchero
  • 1 cucchiainoSale
  • 2 cucchiainiLievito di birra secco
  • q.b.Aroma (io fialetta aroma al burro ma va bene buccia di limone grattugiata)
  • 60 gUvetta e canditi (a piacere)

Con la macchina del pane…

Con la macchina del pane…

  1. Basta seguire questo schema…

    preparare tutti gli ingredienti pesati prima di iniziare

    inserire nel cestello gli elementi liquidi sul fondo, in questo caso, acqua e latte a temperatura ambiente, il burro liquefatto non caldo (oppure l’olio), l’eventuale fialetta e le uova leggermente sbattute.

  2. coprire i liquidi spolverizzando lentamente con la farina fino a versarla interamente

    da un lato del cestello deporre il sale

    dall’altro lo zucchero

    al centro della farina formare un leggero incavo senza arrivare al liquido e deporvi il lievito di birra (se in panetto, sbriciolatelo)

  3. Panettone finto in cassetta con uvetta e canditi

    Impostare il programma (in questo caso “PANE CLASSICO”)

    a seconda del tipo di mdp inserite canditi e uvetta pre-ammollata e strizzata, dopo il segnale acustico

    Attendere il bip-bip che annuncia la fine della cottura, togliere il finto panettone dal cestello dopo qualche minuto per evitare che si formi umidità al suo interno.

Procedimento senza la macchina del pane

  1. Nel caso non abbiate la macchina del pane, procedete come d’abitudine.

    Sciogliere il burro nel latte tiepido e lasciarlo un poco raffreddare; unire e sciogliere il lievito e lasciar riposare dieci minuti.

    In una terrina con la frusta a mano, o nella planetaria con gancio K, miscelare zucchero assieme le uova e il sale, aggiungere il latte e l’acqua col burro sciolto, infine la farina in due tre volte.

    Amalgamare bene in tutto fino a formare una palla liscia ed omogenea che farete lievitare per un paio di ore o fino al raddoppio, coprendo con un canovaccio il recipiente.

  2. Impastare qualche secondo l’impasto a mano aggiungendo i canditi e l’uvetta, fare qualche piega e passarlo in uno stampo da plumcake o da pane in cassetta leggermente imburrato oppure ricoperto di carta forno, per la lievitazione.

  3. Attendere il raddoppio e infornare in forno già caldo a 200° (forno ventilato, va benissimo anche statico) e cuocere il finto panettone per circa 50 minuti.

  4. Controllate cottura e doratura durante gli ultimi dieci minuti; se necessario, coprire con un foglio di carta alluminio e abbassare il forno a 170° sul finire.

Il panettone finto in cassetta si conserva perfettamente all’interno di un sacchetto di carta per alimenti per alcuni giorni; se volete potete tagliarlo a fette e congelarlo in sacchetti di plastica per alimenti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Pan bauletto con semi di zucca Successivo Pere noci speck in guscio di pasta frolla salata

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.