Crostata con albicocche sciroppate

Crostata con albicocche sciroppate

Crostata con albicocche sciroppate: la particolarità di questa colorata e deliziosa crostata è la crema delicatissima senza uova, ottenuta con latte di mandorla. Una prelibatezza da servire fresca a fine pasto o per una merenda golosa in famiglia!

crostata con albicocche sciroppate

Per la pasta frolla di questa crostata ho utilizzato 50% di farina 0 e 50% di farina tipo 1, potete comunque usare le farine che più vi piacciono, una parte di integrale o ai cereali ad esempio (consiglio di non utilizzarle in purezza, un 15-20% del peso della farina totale andrà benissimo).

Per le ricette di altre tipi di pasta frolla vedi QUI per quella al burro classica, QUI per quella all’olio o QUI per quella vegan, senza uova e senza burro…

nb. In stagione, potete utilizzare pesche o albicocche fresche, in questo caso, spennellatele con della gelatina per lucidarle.

Ingredienti per uno stampo da 22-24 cm di diametro:

  • 500-550 gr di pasta frolla (per la ricetta leggi—> QUI)

per la crema…

  • 500 ml di latte di mandorle
  • 100 g di zucchero semolato
  • 70 g di amido di mais

in più…

  • 400 gr di albicocche sciroppate
  • ciliegine candite a piacere qb

Procedimento:

Ho preparato la frolla come spiegato in questo articolo e l’ho messa a riposare in frigorifero per una mezz’oretta.

Nel frattempo, ho preparato la crema al latte di mandorle, mescolando bene in un pentolino amido di mais e zucchero, aggiungendo poco per volta il latte precedentemente scaldato.

Raggiunto il bollore, ho spento e lasciato a temperatura ambiente a raffreddare.

Ho ripreso il panetto di frolla e l’ho steso (spessore circa 4 mm) con il mattarello leggermente infarinato, ottenuto un cerchio poco più largo delle dimensioni della tortiera (la mia di 24 cm) e steso nella tortiera stessa.

crostata con albicocche

Ho bucherellato il fondo con i rebbi di una forchetta e vi ho versato la crema non più calda, livellato bene, e cotto in forno per 45 minuti a 180° (forno già caldo).

nb. controllate che non diventi troppo dorata in superficie, nel caso copritela verso fine cottura, con un foglio di carta alluminio delicatamente appoggiato sopra.

Una terminata la cottura, l’ho sfornata e atteso che raggiungesse la temperatura ambiente per decorarla con fettine di albicocca sciroppata e qualche ciliegina candita.

Altre golose idee…

torta margherita
Torta margherita – ricetta della nonna
torta al cioccolato e mele
Torta al cioccolato e mele
torta con zucca e mele
Torta con zucca e mele

 

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

This post has already been read 760 times!

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Cestini di polenta con verdure stufate Successivo Rosette di grano saraceno

4 thoughts on “Crostata con albicocche sciroppate

Lascia un commento