Pasta frolla al burro – ricetta base a modo mio

pasta frolla al burro ricetta base a modo mio

Pasta frolla al burro

Farina, zucchero, uova e poco più: pochissimi ingredienti per ottenere la regina delle basi in pasticceria, la pasta frolla al burro, utilizzata in innumerevoli preparazioni.

Con questa dose si ottiene una pasta frolla al burro di circa 600 gr sufficiente per una crostata del diametro di 22-24 cm o una decina di crostatine del diametro di 8-9 cm.

Se dovesse avanzare, proteggetela da calore, umidità e odori, dunque riponetela in frigorifero, coperta da un foglio di pellicola per alimenti o dentro un sacchetto di plastica per alimenti per sigillato.

In frigorifero si conserva un paio di giorni.

Se preferite la versione al cacao, aggiungete all’impasto 50 gr di cacao zuccherato in polvere e diminuite la farina di circa due-tre cucchiai.

Al posto della farina 00, potete utilizzare quella che preferite, l’integrale per esempio, per dargli un sapore molto più intenso, e al posto dello zucchero semolato, quello di canna.

Ricordate che la temperatura delle uova è molto importante per la buona riuscita della pasta frolla al burro, devono essere a temperatura ambiente, toglierle dunque dal frigorifero per tempo assieme al burro.

Ingredienti:

– 250 gr di farina 00 (più quella per il piano di lavoro)

– 125 gr di burro

– 125 gr di zucchero semolato

– un uovo e un tuorlo

– scorza di mezzo limone non trattato grattugiata

– un pizzico di sale

Ho preparato la pasta frolla mescolando velocemente in una terrina tutti insieme: farina e lievito setacciati, uova, zucchero, burro a temperatura ambiente, buccia grattugiata di limone e sale, formato una palla e messa a riposare in frigo.

Se sentite il composto troppo morbido (dipende dalla grandezza delle uova utilizzate) aggiungete un cucchiaio di farina, viceversa se sentite che il composto fa fatica a compattarsi, aggiungete un tuorlo d’uovo.

Se preferite utilizzare olio al posto del burro tenendo conto che per sostituire 125 gr di burro occorreranno circa 100 gr di olio.

Una volta tolta dal frigorifero potete cimentarvi nella preparazione che più vi piace: biscotti, crostate, pasticcini … sbirrarritevi con la fantasia!

In genere mentre il forno raggiunge la temperatura, preparo tutto il necessario sulla spianatoia leggermente infarinata: il mattarello, le tortiere o gli stampini, in modo che una volta tolta dal frigo, la pasta frolla sia lavorata ancora fredda e subito infornata.

Altri consigli…

  • usate sempre il burro appena tolto dal frigo
  • potete sostituire parte della farina (25-30% della farina 00 abitualmente usata) con farina di cocco (potete leggere la mia ricetta  —> QUI)
  • il segreto per una buona frolla, è non amalgamare gli ingredienti perfettamente a volte mentre impastate, la pasta potrà risultare troppo asciutta, spesso dipende dalla grandezza delle uova, nel caso, aggiungete un tuorlo
  • la pasta frolla va fatta riposare in frigo in modo che quando si stende sia fredda e compatta
    si stende perfettamente se tra il mattarello leggermente infarinato e la pasta inserite un foglio di carta forno
  • si può congelare ricoperta da pellicola trasparente e si conserva per un paio di mesi
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

This post has already been read 2697 times!

Print Friendly, PDF & Email
Le ricette base a modo mio / , , ,
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

2 thoughts on “Pasta frolla al burro – ricetta base a modo mio

Lascia un commento