Spongata ricetta di Laura Rangoni

Spongata ricetta di Laura Rangoni

Spongata ricetta di Laura Rangoni: la spongata è un dolce tipicamente natalizio originario della zona della bassa reggiana, ma comunque apprezzato tutto l’anno anche in altre parti del nord d’Italia; come vi ho già raccontato largamente l’anno scorso, nell’articolo della prima versione di questa torta spettacolare, veniva offerto in occasione degli ospiti importanti, è ritenuta dunque simbolo di ospitalità e di benevolenza.

spongata ricetta

Durante questo anno, mi è stato chiesto più volte di rifare questa deliziosa torta dal guscio croccante ed un ripieno per lo più di frutta secca, spezie e miele, ed ho sempre accettato ben volentieri, anche se richiede una lunga preparazione…., lunga ma affatto complicata!

Cosa fondamentale, da tener presente per la buona riuscita di questa torta è di avere qualche giorno di pazienza prima di assaporarla!

Il ripieno infatti, va preparato con cura 3 giorni, meglio 4 prima e poi si procede con la pasta che lo ricopre e la cottura.

Come se non bastasse, la spongata diventa più fragrante e gustosa dopo qualche giorno di riposo in un luogo buio ed asciutto!

La ricetta che ho deciso di provare questa volta è tratta dal libro di Laura Rangoni “Il mio libro del dolci fatti in casa”, al quale spesso mi affido per prendere spunto, quando voglio la conferma di ottenere il meglio e nella maniera più semplice possibile!

Ingredienti:

per la pasta…

  • 250 gr di farina 00
  • 100 gr di burro
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 50 ml di vino bianco secco
  • un pizzico di sale

per il ripieno…

  • 100 gr di biscotti secchi
  • 150 gr di miele
  • 100 gr di canditi misti
  • 50 gr di mandorle
  • 50 gr di gherigli di noce
  • 25 gr di pinoli (50 gr nella ricetta originale)
  • 50 gr di uvetta sultanina
  • 100 ml di vino bianco
  • la punta di un cucchiaino di cannella in polvere
  • la punta di un cucchiaino di noce moscata in polvere
  • qualche macinata di pepe

in più…

  • zucchero a velo qb

Procedimento:

In una casseruola, ho sciolto il miele nel vino a fiamma bassa, mescolando di tanto in tanto, portando ad ebollizione.

Ho aggiunto uvetta precedentemente fatta rinvenire in acqua calda e poi strizzata, noci, mandorle e pinoli tritati, canditi a pezzettini, cannella, noce moscata, pepe e mescolato accuratamente a fuoco spento.

Ho coperto il recipiente e atteso che raggiungesse la temperatura ambiente prima di passarlo a riposare in frigorifero per 3-4 giorni prima di comporre la spongata.

Trascorso il tempo, ho preparato la pasta che servirà da guscio al ripieno preparato, mescolando farina assieme a zucchero, burro fuso e lasciato raffreddare, sale e vino, aggiungendo quest’ultimo poco per volta fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Ho lasciato riposare per una mezz’oretta in frigorifero, dopo di che, ho diviso l’impasto in due (uno dovrà essere un pò di più e formerà la base) e ottenuto due sfoglie di circa 3-4 mm con l’aiuto di un mattarello leggermente infarinato.

Con il disco più grande, ho ricoperto la base di una tortiera a cerniera anti-aderente (24 cm di diametro circa), riempito con la farcia, livellato bene, ricoperto con la seconda sfoglia, sigillato per bene i bordi e bucherellato qua e là la superficie.

Ho cotto in forno a 180° per circa 45 minuti (i tempi sono indicativi poichè ogni forno lavoro in maniera differente, controllate la cottura durante gli ultimi minuti e se tendesse a dorare troppo, copritela appoggiandovi sopra un foglio di carta alluminio).

Una volta cotta, ho lasciato raffreddare la spongata completamente prima di cospargerla di zucchero a velo.

SPONGATA IN VERSIONE MIGNON (clicca sulla foto per la ricetta)

Spongata di Brescello versione mignon

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

This post has already been read 2064 times!

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Torta senza cottura al cioccolato bianco con noci e nocciole Successivo Panettone ricetta Sara Papa - Rolando Morandin

8 thoughts on “Spongata ricetta di Laura Rangoni

Lascia un commento