Crea sito

Nodini alla curcuma e semi di cumino

Nodini alla curcuma e semi di cumino: questi sfiziosi e colorati nodini sono semplici da preparare e perfetti da servire a tavola nel cestino assieme ad altri tipi di pane, mettono allegria a tutti i commensali.
Ideali per accompagnare salumi e formaggi di ogni tipo, ma anche gustati in semplicità assieme ad un buon bicchiere di prosecco o del vostro aperitivo preferito.

Come conservare il pane una volta cotto e raffreddato:
In genere ne prepariamo in gran quantità (e con la dose che vi sto per scrivere ne usciranno un bel po’, circa 30-35), in modo da tenerne una piccola scorta, all’interno di sacchetti per alimenti adatti al freezer, nel congelatore e decongelarli all’occorrenza.
Una volta riscaldati qualche minuto nel forno torneranno fragranti come appena sfornati.
Pensate di quante varianti li possiamo fare: zenzero e semi di lino per esempio, oppure con pomodori secchi spezzettati, ricoperti semplicemente di semi di papavero o di sesamo.
Noi abbiamo scelto questa volta, curcuma in polvere (se avete un pezzetto di quella fresca, dovreste grattugiarla) e semi di cumino, altresì detto kümmel, dal sapore fresco e delicato.
Di seguito, il procedimento di come ottenere i nodini alla curcuma e semi di cumino, con e senza la macchina del pane.
La macchina del pane, ovviamente, in questo caso, serve unicamente da impastatrice e da cella di lievitazione…, quando avete tempo, ovviamente ricorrete alla forza delle braccia!

Come sostituire il lievito di birra fresco:
se volete sostituire il lievito di birra fresco con del lievito secco, ovvero liofilizzato, in pallini per intenderci, vi basterà usarne meno.
Nei supermercati si trovano le bustine di lievito liofilizzato da 7 g che corrispondono ad un panetto di quello fresco da 25 g.
Se volete utilizzare quest’ultimo usatene 10-12 g (ma anche di meno se avete tempo per una lunga lievitazione).
Ricapitolando: 4 g di quello fresco corrispondono a circa 1 g di quello secco.

Nodini alla curcuma e semi di cumino
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Tempo di cottura17 Minuti
  • Porzioni750 g di nodini
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gFarina 00
  • 100 gFarina di tipo 2 (oppure stessa quantità di 1, o 00)
  • 280 mlAcqua (circa 55% di idratazione)
  • 2 cucchiaiCurcuma in polvere
  • 3 gLievito di birra secco (oppure 10-12 di quello fresco)
  • 2 cucchiaiSemi di cumino
  • 3 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 2 cucchiainiSale
  • q.b.Semola di grano duro rimacinata (o di grano tenero per infarinare il piano di lavoro, facoltativa)

Preparazione con la macchina del pane

  1. Niente di più semplice, basta seguire questo schema…

    preparare tutti gli ingredienti pesati prima di iniziare

    inserire nel cestello gli elementi liquidi sul fondo, in questo caso, acqua e olio

    coprire i liquidi spolverizzando lentamente con la curcuma e le farine fino a versarle completamente

    da un lato del cestello deporre il sale

    al centro della farina formare un leggero incavo senza arrivare al liquido e deporvi il lievito di birra (se in panetto, sbriciolatelo)

    impostare il programma (in questo caso “IMPASTO”)

    premere avvio

    al primo bip, inserire i semini

    attendere il bip-bip che avvisa il termine

Preparazione senza la macchina del pane

  1. Procedete come vostra abitudine, nell’impastatrice o a mano, sulla spianatoia o in una terrina, versando le farine miscelate alla curcuma a fontana, creando una fossetta sufficientemente grande dove andare a depositare l’acqua dove avrete precedentemente fatto sciogliere il lievito, per ultimi il sale, i semini e l’olio.

    Procedete con la lievitazione, formando un panetto omogeneo e coprendolo con un canovaccio fino al raddoppio (dipenderà dalla temperatura che avete in casa).

Procedere poi, in entrambi i casi, in questa maniera

  1. Sgonfiare la pasta su un piano di lavoro infarinato, dapprima con i polpastrelli, poi con il mattarello, formando un rettangolo di circa un centimetro di spessore (non dovrà essere regolare).

  2. Con il taglia-pasta (o pizza) ottenere delle strisce larghe circa un centimetro e mezzo e lunghe 12-13.

  3. Annodatele ognuna su se stessa, formando un nodo e depositarle direttamente su una placca da forno infarinata o ricoperta di carta-forno.

  4. Nodini alla curcuma e semi di cumino

    Attendete ora il raddoppio (a me circa due ore) e cuoceteli in forno già caldo a 210° per circa 15-17 minuti (controllate sul finire con bruniscano troppo, nel caso abbassate a 190°).

  5. Nodini alla curcuma e semi di cumino

    Una volta cotti, sfornate i nodini alla curcuma, fateli raffreddare qualche minuto su una gratella e sono pronti per essere serviti!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

2 Risposte a “Nodini alla curcuma e semi di cumino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.