Bagels ai semi vari

Bagels ai semi vari

Bagels ai semi vari: deliziose, irresistibili ciambelline ricoperte da semi; per chi non li conosce, si tratta di una pasta lievitata a forma di ciambella, bollita per pochi istanti nell’acqua e poi passata a cuocere e dorare in forno.

bagels ai semi vari

In polacco sono chiamati bajgiel, in yiddish, beygel; sono largamente diffusi in tutto il mondo, specialmente negli Stati Uniti, o dove sono presenti comunità ebraiche.

La leggenda vuole che siano nati in Europa; si dice che queste appetitose ciambelline di pane ricoperte da semi, fossero state donate nel 1683 da un panettiere ebreo di Vienna in onore del re di Polonia Jan III Sobieski, al termine della Battaglia di Vienna, come ringraziamento per aver salvato la popolazione austriaca dall’invasione turca.

Altri dicono che fossero già in circolazione a Cracovia nei primissimi anni del Seicento e fosse uno sfizio riservato alle donne in gravidanza.

Il nome deriva sempre dalla leggenda, ovvero dalla parola bügel, che in tedesco significa “staffa” perchè non sempre si riusciva ad ottenere una forma perfettamente rotonda.

Cominciò a diffondersi in America del Nord nel 1800, durante l’emigrazione di migliaia di ebrei europei che portarono con loro questo pane dalla forma buffa che piacque da subito.

Da secoli ormai i bagels fanno parte della cucina tradizionale di molti Paesi: Cina, Finlandia, Romania, Russia e tanti altri ancora.

Da non confondere con i famosi donuts, che sono ciambelline di pasta lievitata il più delle volte ricoperte di glassa, poichè questi si friggono.

Ingredienti per 10 bagels da 50-55 gr circa:

  • 350 gr di farina 0 (o 00)
  • 210 ml di acqua
  • 6 gr di lievito di birra secco (oppure 15 in panetto)
  • 10 gr di burro
  • 2 cucchiaini di sale

…per la glassatura:

  • 2,5 litri di acqua
  • 120 gr di bicarbonato in polvere
  • 2 cucchiaini di sale

…per la guarnizione:

  • un albume
  • qualche cucchiaio di acqua
  • semi di papavero, di lino, di sesamo a piacere

Procedimento:

In una spianatoia, ho messo a fontana la farina setacciata assieme al sale, praticato un buco, aggiunto l’acqua temperatura ambiente o appena tiepida, il lievito e lavorato l’impasto qualche minuto, infine aggiunto il burro a temperatura ambiente e mescolato fino ad ottenere una palla liscia.

Ho coperto con una terrina capovolta e lasciato riposare per circa un’ora, o fino al raddoppio del volume.

Trascorso il tempo, ho impastato leggermente e diviso l’impasto in 10 palline da circa 55-58 gr l’una e lasciate riposare sopra una placca leggermente infarinata per cinque minuti.

Ho appiattito leggermente con i polpastrelli e praticato un buco al centro con un dito, allargandolo leggermente (volendo anche con uno stampino da salatini).

bagels ai semi vari

Ho atteso 20 minuti, nel frattempo, ho pre-riscaldato il forno a 200° e messo l’acqua a bollire assieme al bicarbonato e al sale.

Una volta raggiunta l’ebollizione, ho tuffato nell’acqua 3 bagels alla volta e lasciati sobbollire per un minuto, tolti con l’aiuto di una schiumarola e passati ad asciugare leggermente sopra un canovaccio pulito.

Ho ripetuto l’operazione con tutti i bagels, per poi trasferirli dal canovaccio ad una teglia da forno leggermente unta o ricoperta di carta forno, spennellati di albume leggermente sbattuto con qualche cucchiaio di acqua e ricoperti con semi vari.

Ho cotto in forno per circa 20 minuti e, una volta cotti, fatti raffreddare sopra una gratella.

I bagels ai semi vari sono ottimi serviti tiepidi o a temperatura ambiente, tagliati a metà e farciti con ingredienti salati o dolci.

bagels ai semi vari

“Con questo pane partecipo alla raccolta mensile di la raccolta di lieviti dolci e salati
ideata da Sandra di  Sono io, Sandra e di Barbara, Bread & Companatico questo mese ospitata da I pasticci di Terry.

panissimo raccolta

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

This post has already been read 2150 times!

Print Friendly, PDF & Email
Precedente Panna cotta bicolore allo yogurt e pistacchio Successivo Bignè alle erbe aromatiche con tonno e formaggio

2 thoughts on “Bagels ai semi vari

Lascia un commento