Crea sito

Panini stelle e strisce home made

Panini stelle e strisce home made

Panini stelle e strisce home made: provate a fare questi morbidissimi panini per hamburger e verrete immediatamente catapultati nell’ atmosfera tipica dei fastfood americani e dei drive in dei mitici anni 60-70!Panini stelle e strisce home made

Spesso quando li faccio, mi torna alla mente la popolarissima sit commedy Happy days, Fonzie in particolare, il meccanico rubacuori che tra un hamburger e l’ altro incontrava le sue fiamme e che aveva trasformato la paninoteca, nel suo ufficio personale! 🙂

Non è difficile farli e vi daranno tante soddisfazioni, sono buonissimi e soprattutto sono molto più salutari di quelli industriali che di gusto ne hanno ben poco!

Sono ottimi farciti con il classico hamburger ma non solo, sono ideali per contenere formaggio filante, prosciutto, pomodoro e insalata, se li fate di una forma più lunga diventano i classici panini per l’ hot dog.

Ingredienti:

– 250 gr di farina 0
– 250 gr di farina manitoba
– 260 ml di latte parzialmente scremato
– 40 gr di burro
– 1 cubetto di lievito di birra
– due cucchiaini di zucchero
– due cucchiai di olio extra vergine di oliva
– un cucchiaino e mezzo di sale
– semi di sesamo qb

Procedimento:

Nella ciotola dell’ impastatrice ho messo le due farine e al centro ho aggiunto il latte (50 ml) dove avevo fatto sciogliere precedentemente il lievito assieme allo zucchero, il rimanente latte tiepido e ho fatto andare a velocità bassa per un minuto.

Ho aggiunto il burro fuso al microonde, un cucchiaino di zucchero e ho aumentato la velocità, mescolando fino ad ottenere un composto morbido che si staccava perfettamente dalle pareti, a questo punto ho messo il sale e ho mescolato altri 5 minuti.

Ho messo a lievitare in un luogo tiepido, coprendo il contenitore con un canovaccio, per circa un’ ora e mezza.

Ho ripreso il panetto e ho formato delle palline di circa 100 gr, che ho poi appiattito con i polpastrelli, direttamente su una teglia ricoperta di carta forno, e le ho lasciate lievitare un’ altra mezz’ora.

Prima di infornare a 200° ( forno già caldo possibilmente con una ciotolina di terracotta con dell’ acqua, sul fondo) le ho poi spennellate con l’ olio e ho fatto cadere sopra una pioggia di semi di sesamo.

Panini stelle e strisce home made

 

E via in forno per 25 minuti circa!: a poco a poco i paninetti si gonfieranno e il forno sprigionerà l’ aroma tipico dei forni di una volta!

Si possono fare in gran quantità e congelare, all’ occorrenza potete toglierli la sera prima dal freezer e passarli in frigo per una lenta scongelazione. Un pò di forno e torneranno come appena sfornati!

Panini stelle e strisce home made

 

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

7 Risposte a “Panini stelle e strisce home made”

  1. Ciao cara… io li adoro questi panini!!! devono essere sofficissimi! Ti va di mandarmeli alla raccolta panissimo? Ti metto qui il link per vedere come si fa, se ti va! Ti bascio forte forte!!!

  2. Uhhhhh i panini come il mc?fantastici…li devo provare…anzi no facciamo una cosa paola…io ti do una fornitura dei miei panini all’olio e tu me ne dai una dei tuoi…ahahah mi sembra uno scambio equo…o no!!bacioni!!

    1. Ciao Afro!
      fateli così poi mi dite… sono molto più genuini di quelli dei fastfood che a volte sanno di plastica! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.