Muffins alle pesche senza zucchero nè latticini

Muffins alle pesche senza zucchero nè latticini: da ormai diversi anni, non compro le merendine confezionate ma, ispirata dalla fantasia del momento, amo preparare con le mie mani i dolcetti per la colazione.

La fantasia del momento, se così si vuol chiamare, è abbattere il più possibile le calorie, in modo da poterci concedere, nel caso ne avessimo voglia, qualche dolcetto in più senza sensi di colpa! 🙂

La morbidezza e la dolcezza dei dolcetti, questa volta, arriva dalle prime pesche di stagione e dall’aggiunta di un pò di “stevia”, non abbiate paura di questo nome: si tratta di un dolcificante 100% naturale, non ottenuto in laboratorio, ma semplicemente da una pianta che si chiama appunto, stevia.

Non ne preparo mai moltissimi perchè amo mangiare in maniera diversa ogni mattina; oggi le pesche, domani le banane e poi chissà….

Con questo impasto si ottengono 7-8 muffins, ognuno dei quali ha circa 130 calorie.

Chi preferisce può sostituire il dolcificante con 75 g di zucchero di canna o semolato e l’olio con 45 g di burro, il succo di arancia con del succo di frutta o più semplicemente, latte.

muffins alle pesche senza zucchero
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    20-22 minuti
  • Porzioni:
    8 muffins
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 100 g Farina 0
  • 50 g Farina integrale
  • 1 Uova
  • 55 ml Olio di semi
  • 1 Pesca (non troppo matura)
  • 50 ml succo di arancia
  • 8 g Lievito in polvere per dolci (mezza bustina)
  • 25 g Stevia (dolcificante naturale)
  • 1 pizzico Sale

Preparazione

  1. muffins alle pesche senza zucchero

    In una terrina, ho sbattuto bene l’uovo assieme all’olio, stevia e succo di arancia.

    Ho aggiunto il pizzico di sale e le due farine setacciate assieme al lievito, mescolato bene ed unito la pesca precedentemente lavata, privata del nocciolo e tagliata a quadrottini (io ho tenuto la buccio, a voi la scelta).

    Una volta ottenuto un composto omogeneo, l’ho trasferito negli stampini riempendoli per due terzi, e infornato a 180° (forno già caldo) per circa 20-22 minuti.

    Una volta cotti, ho sfornato i muffins alle pesche senza zucchero e li ho trasferiti sopra una gratella a raffreddare.

    I muffins alle pesche senza zucchero nè latticini, non avendo troppi grassi all’interno, si conservano morbidissimi ma avendo la cura di conservarli all’interno di un contenitore ermetico.

This post has already been read 383 times!

... con la frutta, ... mono porzione (muffins, biscotti, bon bon ecc.), Dolci tentazioni, Raccolta muffins dolci
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Gnocchetti sardi con ceci e pecorino Successivo Crema pasticcera al vin santo

5 commenti su “Muffins alle pesche senza zucchero nè latticini

  1. Come te evito accuratamente di comprare merendine e simili e davvero non comprendo chi si ostina a farne uso magari dandole anche ai propri figli, che ci vuole a fare un dolcetto con le proprie mani??? Comunque complimenti per questi tuoi muffins, la stevia l’ho assaggiata, ha un retrogusto di liquirizia ! Un bacione e brava 😉

  2. Zeudi il said:

    Mi piace la tua fantasia del momento di limare le calorie senza rinunciare al dolce! La sottoscrivo in pieno e mi salvo la ricetta. La stevia l’avevo usata pura anni fa, ma non mi aveva convinto, adesso, però, ho visto che vendono preparati dall’aspetto più abbordabile, quindi non ho più scuse! Ciao e buon weekend.

Lascia un commento