Gelato al cocco e menta – con e senza gelatiera

Gelato al cocco e menta – con e senza gelatiera

Gelato al cocco e menta: non so voi ma noi adoriamo il gelato e lo gustiamo in tutte le stagioni! Non c’è gelo del più freddo inverno che ci fermi davanti al nostro fine pasto preferito! Da quando possediamo una piccola gelatiera riusciamo anche a creare gusti che spesso non riusciamo a trovare nelle gelaterie.

gelato al cocco e menta

Siamo rimasti incuriositi da una ricetta di Più Dolci – giugno 2016, una delle nostre riviste preferite, e ce ne siamo subito innamorati! Gelato al cocco e menta, con qualche piccola modifica l’abbiamo fatta nostra!

La ricetta non contiene glutine nè uova.

Ingredienti:

  • 200 gr di latte di riso (o di cocco)
  • 35 gr di cocco disidratato (cocco rapè)
  • 210 gr di panna fresca
  • 100 gr di zucchero
  • una cucchiaiata di glucosio
  • una ventina di foglie di menta fresca

Procedimento:

In un pentolino, ho scaldato la panna con lo zucchero fino a scioglierlo (non occorre che raggiunga l’ebollizione), spento il fuoco ed aggiunto le foglie di menta spezzettate, serbandone qualcuna per la decorazione.

Trascorsi 30 minuti, ho filtrato e riposto la panna in frigorifero per almeno 6 ore (va benissimo anche tutta la notte).

Ho reidratato il cocco rapè nel latte di riso lasciandolo in ammollo un’oretta.

Il giorno dopo (o dopo 6 ore) ho aggiunto il glucosio e mescolato qualche secondo con il mixer ad immersione.

Unito il cocco reidratato assieme al latte rimanente nella ciotola (ma non dovrebbe esserne rimasto molto) e passato il tutto nella gelatiera, fatto andare come scritto nelle istruzioni, (la mia indica circa 40 minuti, o fino a che il gelato si gonfia e raddoppia di volume).

Una volta pronto, l’ho trasferito in una vaschetta chiudendo con il coperchio e, riposto in freezer per un paio di ore.

PROCEDIMENTO SENZA GELATIERA:

Seguite le stesse lo stesso procedimento e, dopo aver unito il cocco reidratato alla panna, riponete in freezer in composto per almeno 6 ore, avendo l’accortezza di mescolare di tanto in tanto il gelato (ogni mezz’ora-40 minuti) in modo che rimanga cremoso  e non si formino cristalli di ghiaccio.

Al momento di servire, ho utilizzato il classico porzionatore per gelati e aggiunto le foglioline di menta rimaste!

elato al cocco e menta

nb. al posto del latte di riso, potete usare quello di cocco o vaccino. In sostituzione al cocco rapè, potete utilizzare il cocco fresco grattugiato fine, in questo caso, non occorrerà l’ammollo nel latte.

Precedente Torta con zucca e mele - una delizia di stagione Successivo Mattonella di cioccolato con nocciole (senza uova, senza cottura)

10 commenti su “Gelato al cocco e menta – con e senza gelatiera

  1. Deve essere davvero un buon gelato! Io sono del tuo stesso avviso, il gelato è buono sempre. Purtroppo niente gelatiera in casa (non saprei dove metterla)!
    Buona domenica

    • PaolaPaola il said:

      Cara Monica io ne ho preso una davvero piccola e dal prezzo davvero irrisorio (quasi mi vergogno a frigo ) prova a farlo caso mai senza gelatiera, come spiego in fondo all’articolo! buona settimana!

  2. Flavia Mancin il said:

    Ciao:)) Mi piace molto il tuo sito e il tuo modo di scrivere complimenti! Vorrei fasrti una domanda ti trovi bene con Altervista?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.