Focaccine di grano duro con prosciutto crudo e datterini

Focaccine di grano duro con prosciutto crudo e datterini: con questa dose otterrete una trentina di deliziose focaccine, dipenderà dalla dimensione (le mie erano di circa 50-55 g l’una).

In genere ne cuocio abbastanza poichè utilizzo quelle che mi servono nell’immediato e le rimanenti le congelo all’interno di sacchetti per freezer, conservandole per 2-3 mesi scongelandole al bisogno!

Per questa preparazione, ho utilizzato la farina Senatore cappelli di Molino di Mino che ringrazio per avermi fatto provare le sue eccellenti farine (scoprite tutta la varietà —> QUI)

La farina di grano duro Senatore Cappelli si contraddistingue per il suo profumo intenso, appena aprirete la confezione ne rimarrete stregati! Pane, pizze e focacce vi entusiameranno per la fragranza e un’inconfondibile sapore deciso che solo le farine di grani antichi sanno donare!

Senatore Cappelli è una varietà storica di grano duro che deve il suo nome all’omonimo senatore abruzzese che rivoluzionò le pratiche di selezione e coltivazioni dei grani duri italiani, è caratterizzata dalle spighe alte più di un metro e ottanta che terminano con delle curiose ariste (i baffi…) nere.

Queste fantastiche focaccine sono perfette da farcire con i vostri salumi e formaggi preferiti e da presentare a feste e buffet! Io ho scelto prosciutto crudo, datterini e valerianella, ma spazio alla fantasia! 😉

focaccine di grano duro con prosciutto
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Cottura:
    18-20 minuti
  • Porzioni:
    30 focaccine
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • 1 kg Farina di grano duro (Senatore Cappelli )
  • 630 ml Acqua
  • 3 cucchiai Olio extravergine d’oliva
  • 1-2 g Lievito di birra secco (oppure 6-8 di quello fresco)
  • 3 cucchiaini Sale

in più…

  • q.b. Prosciutto crudo
  • q.b. Pomodorini datterini
  • q.b. Valeriana (songino)
  • q.b. Olio extravergine di oliva, sale e pepe

Preparazione

  1. focaccine di grano duro con prosciutto

    In una capiente terrina, ho mescolato la farina con le mani per arieggiarla, assieme al sale.

    Ho formato un buco al centro dove ho versato l’acqua a temperatura ambiente assieme al lievito (a pezzetti se usate quello di birra fresco, oppure precedentemente sciolto in poca acqua tiepida), l’olio e mescolato fino ad amalgamare bene il tutto.

    Ho impastato a mano, sulla spianatoia leggermente infarinata per circa 6-7 minuti, formato una palla e rimessa nel recipiente coprendolo con canovaccio per la lievitazione.

    Ho atteso il raddoppio (dipende molto dalla temperatura che avrete in casa, se avete poco tempo a disposizione aumentate la dose di lievito a piacere come siete abituati).

    Trascorso il tempo, ho ripreso la palla, stesa sopra un piano leggermente infarinato ad uno spessore di circa un centimetro e mezzo (non occorre essere troppo precisi)  e ottenuto con l’aiuto di un coppa-pasta dei cerchietti di circa 10-12 cm di diametro che ho poi passato a lievitare per una mezz’oretta all’interno di stampini da tartelletta (non è obbligatorio, potete anche depositarli sopra una placca da forno ricoperta di carta-forno).

  2. focaccine di grano duro con prosciutto

    Ho cotto le focaccine iin forno già in temperatura a 200° per circa dieci minuti (spruzzando un pò di vapore con uno spruzzino prima di infornare) e per altri 7-8 minuti a 180° (oppure fino a doratura); se tendesse a scurirsi troppo appoggiatevi sopra durante gli ultimi minuti di cottura, un foglio di alluminio.

    Una volta cotto, ho sfornato le mie focaccine e passate a perdere l’umidità sopra una gratella.

    Prima di tagliare e farcire le focaccine con il prosciutto, i pomodorini e la valerianella leggermenti conditi con olio, sale e pepe a piacere, ho atteso che raffreddassero.

Altre idee…

This post has already been read 719 times!

Antipasti & stuzzicherie, Pane & lievitati
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Grano saraceno con bresaola, uvetta, mandorle e ricotta salata Successivo Crostata di grano saraceno con prugne secche e confettura ai lamponi

5 commenti su “Focaccine di grano duro con prosciutto crudo e datterini

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.