Crostatine light con composta di mele verdi e mango

Crostatine light con composta di mele verdi e mango: per sveltire la preparazione di queste prelibate e sane merende, vi consiglio di giocare d’anticipo e preparare la composta di mele e mango nei giorni precedenti, aumentando tranquillamente le dosi, poichè, conservata in vasetti sotto vuoto, vi delizierà anche spalmata sopra il pane o sulle fette biscottate nei giorni/settimane successivi!

crostatine light
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    25 minuti
  • Porzioni:
    10-12 crostatine (io ho usato stampini da 10 cm di diametro)
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

per la pasta frolla light…

  • 280 g Farina tipo 1 (oppure 0 o 00)
  • 80 ml Olio di semi
  • 30 g Dolcificante Stevia
  • 1 Uova
  • 1 pizzico Sale

per la composta di frutta…

  • 2 Mele verdi
  • 1 Avocado maturo (in alternativa un frutto dolce e maturo come una pesca o un caco)
  • 35 g Stevia (in alternativa 100-120 gr di zucchero semolato o di canna)
  • qualche pizzico Cannella in polvere (facoltativo)
  • qualche cucchiaio Acqua

Preparazione

  1. crostatine light

    In alternativa, se non avete lo Stevia, ecco la ricetta della frolla classica con lo zucchero e tante altre varianti —> QUI

    Per prima cosa, ho mescolato velocemente in una terrina, farina, uova, stevia (o zucchero), olio, latte e sale, formato una palla e messa a riposare in frigo.
    nb. il segreto per una buona frolla, è maneggiare meno possibile la pasta possibilmente con le mani fredde, dunque lavatevi le mani con l’acqua freddissima! 😛

    Altri utili consigli, nel mio articolo —> QUI

    Mi sono occupata poi della composta, cuocendo in un pentolino i primi due minuti alta, poi a fiamma bassissima, la frutta sbucciata e tagliata a quadrottini, cannella (non necessaria ma a noi piace tantissimo), l’acqua e lo stevia (o zucchero semolato o di canna, le dosi son scritte sopra).

    Ho fatto addensare, continuando a mescolare con un cucchiaio di legno, per una mezz’orezza finchè la frutta non si è ammorbidita per bene.

    Ho spento il fuoco e lasciato raggiungere la temperatura ambiente.

    Ho ripreso la pasta e l’ho stesa sopra una spianatoia, non troppo sottilmente (comunque meno di un cm) col mattarello leggermente infarinato.

    Ho ricoperto gli stampini da crostatina (QUESTI o QUESTI) distribuito sul fondo bucherellato precedentemente con i rebbi di una forchetta, abbondante composta di mele ed avocado e infine infornato a 180° (forno ventilato già caldo) e cotto per 25 minuti (controllate la cottura durante gli ultimi minuti, poichè ogni forno lavora in maniera diversa, se le crostatine tendessero a dorare troppo specialmente sui bordi, copritele con un foglio di carta alluminio).

    Le crostatine light con composta di mele verdi si conservano perfettamente per 2-3 giorni all’interno di un contenitore ermetico in frigorifero.

This post has already been read 638 times!

... con la frutta, ... crostate, frolle e sfoglie, ... mono porzione (muffins, biscotti, bon bon ecc.), Dolci tentazioni
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Mini muffins al cacao con gocce di cioccolato Successivo Torta Churros - ideale per la colazione

6 commenti su “Crostatine light con composta di mele verdi e mango

  1. Ma che bella (e buona) idea! Fare dei dolci light trovo sia sempre una sfida difficile, ma non per te, direi, queste crostatine devono essere ottime!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.