Crea sito

Crostatine alle pesche con crema pasticcera

Crostatine alle pesche con crema pasticcera

Crostatine alle pesche con crema pasticcera: una bontà a cui non riuscirete proprio a resistere, profumate, deliziose, semplici da preparare, adatte a colazione o a merenda ma perfette anche sul tavolo di un buffet o per un picnic fuori porta!

crostatine alle pesche

Così dolci e succose, dalla polpa gialla, bianca o rossa, giungono sulle nostre tavole addirittura a fine maggio, la raccolta arriva al suo massimo a luglio e, fino a settembre, sono le protagoniste indiscusse sulle nostra tavole!

Ecco che possiamo sbizzarrirci con le preparazioni prestandosi perfettamente a macedonie, semifreddi, crostate gelati e quant’altro!

Cliccando —> QUI scoprirete altre ricette con questo frutto straordinario.

Ingredienti per 16-20 crostatine alle pesche:

per la frolla…

  • 250 gr di farina tipo 00
  • 250 gr di farina tipo 1
  • 220 gr di burro
  • 150 gr di zucchero semolato
  • 3 uova intere + 2 tuorli
  • 8 gr di lievito in polvere istantaneo per dolci (mezza bustina)
  • un pizzico di sale

per la crema pasticcera…

  • segui questa mia ricetta —> QUI

in più…

  • 3 pesche
  • 50 gr di amaretti

Preparazione:

Ho preparato la pasta frolla mescolando velocemente nella planetaria, usando il gancio k (potete fare anche a mano): farine e lievito setacciati, uova, zucchero, burro a temperatura ambiente tagliato a pezzetti e sale, formato una palla e messa a riposare in frigo per una mezz’oretta.

(fate i vostri acquisti su Amazon, ecco qui sotto, gli stampini che ho utilizzato per la preparazione delle crostatine)

Se andando a prelevare il composto vi sembrarà troppo morbido (dipende dalla grandezza delle uova che avete utilizzato) aggiungete un cucchiaio o due di farina.

Se preferite utilizzare olio al posto del burro potete sostituirlo con circa 150-160 ml di olio.

crostatine alle pesche

Nel frattempo, mi sono occupata della crema pasticcera seguendo questo procedimento —> QUI.

Ho poi lasciato raffreddare a temperatura ambiente la crema e trascorsa la mezz’oretta, ho steso la pasta frolla sopra il piano da lavoro leggermente infarinato, allo spessore di circa 4 mm, ricoperto gli stampini da crostatina, distribuito sul fondo la crema pasticcera ormai a temperatura ambiente.

Ho distribuito sopra le pesche tagliate a pezzetti, gli amaretti sbriciolati ed eventualmente delle briciole di pasta frolla rimasta (con la rimanente potete fare dei biscotti o eventualmente congelarla).

Ho infornato a 180° (forno già caldo) e cotto per 25 minuti (controllate la cottura durante gli ultimi minuti, se le crostatine tendessero a scurire troppo specialmente sui bordi, copritele con un foglio di carta alluminio).

Una volta cotte, le ho passate a raffreddare sopra una gratella e poi servite.

Le crostatine alle pesche con crema pasticcera si conservano per non più di 2 all’interno di un contenitore ermetico in frigorifero.

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

6 Risposte a “Crostatine alle pesche con crema pasticcera”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.