Charlotte al torroncino e marsala

Print Friendly, PDF & Email

Charlotte al torroncino e marsala

Charlotte al torroncino e marsala: una torta perfetta per le feste natalizie ma non solo, che saprà conquistare i vostri ospiti in ogni occasione e soddisfare anche i palati più difficili!

Charlotte al torroncino e marsala

Per questa charlotte al torroncino e marsala, ho utilizzato torrone Murdolo, un torrone artigianale fatto con l’esperienza di chi da cinquant’anni ama associare gli ingredienti scelti, gli aromi mediterranei, la sapienza antica della manualità pasticcera e riuscire sempre a stupire per il risultato unico, inconfondibile ed equilibrato, fatto per tutti i veri amanti della nostra tradizione dolciaria.

Prodotto esclusivamente con ingredienti naturali; vengono utilizzate le migliori selezioni di cacao puro, miele fior d’arancio di produzione di aziende calabresi, mandorle scelte fra le migliori selezioni pugliesi.

Ingredienti:

– 400 gr di savoiardi

– 500 ml di panna fresca da montare

– 8 tuorli d’uovo

– 160 gr di zucchero semolato

– un bicchiere di marsala + quel che basta per la bagna

– 200 gr di torroncini Murdolo

– chicchi di caffè ricoperti di cioccolato qb

Procedimento:

In un pentolino, ho sbattuto i tuorli assieme alla zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, aggiunto a filo il marsala, sempre mescolando, passato il contenitore a bagnomaria per cuocere lo zabaione una decina di minuti.

Ho montato la panna, appena tolta dal frigo e, aggiunto, amalgamando con cura, lo zabaione tiepido, quasi a temperatura ambiente.

Ho ricoperto lo stampo da charlotte apribile di savoiardi (22-24 cm di diametro), ho steso sul fondo una fila di savoiardi bagnati con marsala appena diluito con acqua, farcito con metà della crema, distribuito sopra 80 gr di torroncini spezzettati grossolanamente.

Charlotte al torroncino e marsala

Ho ripetuto la farcitura con un altro strato di savoiardi bagnati di marsala, crema, altri torroncini spezzettati, decorando infine con chicchi di caffè ricoperti di cioccolato e dei torroncini interi.

Charlotte al torroncino e marsala

nb. servire ben fredda, appena tolta dal frigorifero; si può congelare e conservare un mese, al bisogno, toglierla dal freezer e passarla nel frigorifero per uno scongelamento lento.

Charlotte al torroncino

This post has already been read 1467 times!

Precedente Risotto alla zucca con prosciutto crudo, uvetta sultanina e timo Successivo Baccalà mantecato alla veneziana con cetriolini allo yogurt

10 thoughts on “Charlotte al torroncino e marsala

Lascia un commento