Crea sito

Pane di segale con olio alle erbe mediterranee

Pane di segale

Pane di segale con olio alle erbe mediterranee

La particolarità di questo pane di segale è il retrogusto con note di caffè e cacao dato dal malto tostato e un intenso e penetrante profumo di salvia, rosmarino e origano dato dall’olio aromatico.

E’ un pane sano e genuino, morbido e profumato, ottimo da consumare in ogni occasione: a colazione per esempio, spalmato con un velo di burro, oppure a tavola, da solo o accompagnato a carni, formaggi e salumi.

Ingredienti:

– 400 gr di farina di segale

– 100 gr di farina w260 Garofalo (in alternativa farina manitoba)

– 300 ml di acqua

– un cucchiaio di malto tostato attivo Ruggeri

– 3 cucchiai di olio alle erbe mediterranee Villa Reale

– due cucchiaini rasi di sale

Procedimento:

Ho sciolto il malto tostato attivo nell’acqua tiepida.

Ho messo a fontana nella ciotola dell’impastatrice le due farine, ho fatto andare a velocità bassa per qualche istante per arieggiarle, dopo di che, ho aggiunto, il malto precedentemente sciolto, l’olio e infine il sale.

Ho mescolato per una decina di minuti fino ad ottenere un impasto corposo e abbastanza appiccicoso (non aggiungete farina), coperto con un canovaccio e lasciato lievitare per circa tre ore in un ambiente tiepido.

Trascorso il tempo ho impastato nuovamente, questa volta a mano, per qualche minuto, formato le mie pagnottine con le mani leggermente infarinate e depositate sopra una placca da forno ricoperta di carta forno leggermente infarinata.

Ho lasciato lievitare per un’altra ora e poi cotto in forno a 200° (già caldo) per circa dieci minuti e poi per circa venti minuti a 180°.

Consiglio: molto importante è creare umidità all‘ interno del forno che aumenterà la lievitazione. Un poco di acqua all’interno del forno, con uno spruzzino, è l’ideale!

nb. il pane di segale ha la caratteristica di non lievitare moltissimo, a causa della sua scarsa quantità di glutine, ecco spiegata l’aggiunta di farina di forza.

Se al posto del malto tostato attivo che contiene già lievito, preferite usare il classico lievito di birra in panetto (in questa ricetta potete usarne circa otto-dieci gr se optate per una lenta lievitazione oppure il doppio se non avete molto tempo a disposizione) ricordate che  il lievito di birra va sciolto nell‘acqua tiepida (mai troppo calda perchè potrebbe uccidere i lieviti), assieme ad una punta di miele (o zucchero) che facilita la lievitazione.
Mai far venire in contatto il sale con il lievito, aggiungerlo solamente alla fine, quando l’impasto è quasi pronto per essere messo a lievitare.

Pane di segale

Altre idee …

(clicca sulla foto per la ricetta)

Pane con farina di grano tenero tipo 2 alla paprika dolce
Pane con farina di grano tenero tipo 2 alla paprika dolce
Pane ai tre colori
Pane ai tre colori
Mini-croissant con pasta di pane
Mini-croissant con pasta di pane

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

2 Risposte a “Pane di segale con olio alle erbe mediterranee”

  1. ho provato a fare questi panini, però ho usato la mia pasta madre….sono venuti bene, ma quando li ho assaggiati ho sentito un sapore un po acido, amaro. E’ dovuro alla farina di segale alla mia pm secondo te?

    1. Ciao Daniela! mi fa piacere che tu abbia provato una delle mie ricette! non sono esperta di pasta madre ma so che a volte può dare un gusto leggermente acidulo, e chi lo sa, forse proprio in associazione alla farina di segale si è messo meglio in evidenza il sapore un pò acido! … fammi sapere se la provi senza la pasta madre come viene! a presto! ciao!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.