Crea sito

Pane di semola di grano duro ai peperoni con semi di papavero

Pane di semola di grano duro  ai peperoni con semi di papavero

Si impasta!: è la volta del pane ai peperoni!: quanta soddisfazione fare il pane in casa, provare nuove farine, consistenze… aggiungere spezie e colori… questa volta lo volevo giallo, un colore che a me piace molto, allegro e solare, e l’ ho ottenuto aggiungendo la polpa di peperone giallo all’ impasto!
E’ risultato un pane croccante fuori, morbido all’ interno e ben alveolato. Il peperone gli dà un gusto particolare, dolce, che ben si sposa secondo me, con i salumi!
Immaginate questo pane ai peperoni, sopra un tagliere di legno, tagliato a fettine, accompagnato da prosciutto crudo, salame e sott’ oli vari…. farà un figurone!

Ingredienti:

– 200 gr di farina rimacinata di grano duro
– 200 gr di farina manitoba
– 50 gr di farina 0
– 370 ml di acqua
– 3 cucchiai di olio extra-vergine di oliva
– 100 gr di polpa di peperone giallo lessato
– un cubetto di lievito di birra
– due cucchiaini rasi di sale
– la punta di un cucchiaio di zucchero
– semi di papavero qb

Procedimento:

Ho sciolto in una ciotola il cubetto di lievito in 100 ml di acqua tiepida assieme allo zucchero.

Ho tolto la buccia ai peperoni, mettendoli, dopo averli ben lavati e privati dei semini, li ho cotti 3 minuti nel forno a microonde, li ho tolti dal forno e li ho inseriti all’interno di un sacchetto di carta (quello del pane va benissimo) ben chiuso, per 5-10 minuti, in questo modo l’ umidità che si formerà all’ interno del sacchetto farà in modo che la buccia si stacchi molto più facilmente.
Dopo aver tolto la buccia li ho tritati con il mixer, fino ad ottenere una crema liscia ed omogenea.

Ho messo nell’ impastatrice i tre tipi di farina e ho formato una cavità dove ho versato il lievito sciolto, l’ olio, l’acqua rimanente tiepida (circa 270 ml, può essere che ne serva un pò di meno o un pò di più, dipende dalle farine) e ho lasciato andare a velocità media per una decina di minuti, quando il composto ha cominciato ad incordare, ho aggiunto il sale e mescolato altri dieci minuti minuti.

Ho coperto la ciotola con pellicola trasparente e un canovaccio e ho lasciato lievitare per circa due ore a temperatura ambiente.

Trascorso il tempo ho aggiunto la crema di peperoni e ho impastato nuovamente, questa volta a mano, su un piano leggermente infarinato.

Ho messo a lievitare in frigo per tutta la notte (in alternativa, altre due ore a temperatura ambiente), dentro uno stampo dove prima avevo sparso sul fondo due cucchiai di semi di papavero.

La mattina seguente ho infornato a 200° (forno già caldo con all’ interno una ciotolina di terracotta piena d’ acqua che serve a far aumentare la lievitazione) e cotto per 45 minuti circa (dieci minuti prima ho tolto la ciotolina).

Si conserva per un paio di giorni perfettamente, poi lo potete congelare già tagliato a fettine!

Altre ricette con la semola rimacinata di grano duro…

Pizza con mix di farine… affumicata!

Il mio pane di semola di grano duro

Pane alla birra rossa

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

6 Risposte a “Pane di semola di grano duro ai peperoni con semi di papavero”

  1. Io adoro i peperoni e li metterei ovunque…anche nel pane, appunto!! Bellissimo e sicuramente fantastico anche al gusto! L’impastatrice devo proprio averla un giorno… baci, carissima!

    1. Grazie Ros! :-*
      Da quando ho l’ impastatrice tutto è diventato più semplice… e le braccia mi fanno meno male 😛 te la consiglio Ros! 😉

  2. Hai detto bene…che soddisfazione 😀 Adoro poi quando in forno vedo lievitare le pietanze…per me è magia ^_^ Sembra davvero ottimo questo pane amica mia!

    1. Grazie Luna!!! eppoi quant’è bello scoprire la terrina dove lievita l’ impasto e scoprire che sta quasi toccando i bordi!!! 😉 un bacio! a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.