I segreti per un pan di spagna perfetto … o quasi :-)

Print Friendly, PDF & Email

i segreti per un pan di spagna perfetto

I segreti per un pan di spagna perfetto … o quasi 😀

Il pan di spagna, pur avendo una ricetta semplice, con pochissimi ingredienti, è uno di quegli impasti base di cui non basta eseguire il passo passo per una buona riuscita, ma occorre anche seguire delle regole base e dei piccoli accorgimenti, solo così, il vostro pan di spagna… riuscirà a guadagnarsi il titolo de Il pan di spagna perfetto!

Passo subito alla ricetta da tenere sempre nel cassetto a portata di mano, che vi tornerà utile per tante preparazioni: dolci multi-strato farciti, rotoli, zuppe inglesi, ecc.


Ingredienti per la versione classica:

– 6 uova

– 225 gr di farina 00

– 225 gr di zucchero

– un pizzico di sale

– due cucchiai di acqua calda

in più…

– 20 gr di burro + un cucchiaio di farina 00 (per la tortiera)

Procedimento:

Fondamentale, per preparare un ottimo pan di spagna, è ricordarsi di togliere dal frigorifero le uova qualche ora prima, poichè i bianchi d’uovo montano meglio a temperatura ambiente.

Se volete un pan di spagna sofficissimo potete sostituire 50 gr di farina con altrettanto peso di fecola di patate o di amido di frumento.

Mentre il forno raggiungeva la temperatura di 180°, ho sbattuto con una frusta elettrica i rossi d’uovo assieme allo zucchero e ai due cucchiai di acqua calda finchè i granelli di zucchero non sono scomparsi e il composto è diventato soffice e spumoso (occorreranno circa 5-6 minuti).

A parte, ho montato a neve fermissima, i bianchi assieme ad un pizzico di sale.

Ho aggiunto la farina setacciata, fino ad ottenere un composto uniforme mescolando con una frusta a mano, versati delicatamente, ma tutti in una volta,  i bianchi montati nel recipiente del composto ottenuto e, con una spatola di silicone (o un cucchiaio di legno), li ho incorporati, mescolando sempre dal basso verso l’alto, in modo da non smontarli.

Ricordate che il pan di spagna, non contenendo lievito, aumenta di volume proprio grazie all’aria incorporata durante queste delicate operazioni.

Non mi è rimasto che imburrare lo stampo, spolverarlo con poca farina setacciata, poi capovolgerlo in modo da eliminare la farina in eccesso e infornare per 30 minuti nel forno ormai a temperatura.

nb. nel caso dovesse dorare troppo negli ultimi minuti, aprite velocemente il forno, appoggiate un foglio di carta alluminio sopra il pan di spagna e chiudere immediatamente.

A cottura ultimata, ho spento il forno, aperto lo sportello, lasciato riposare il pan di spagna per qualche minuto, dopo di chè l’ho capovolto sopra una gratella per far uscire l’umidità in eccesso.

I segreti per un pan di spagna perfetto ... o quasi :-)

nb. non tagliatelo se ancora caldo, aspettare sempre che raggiunga temperatura ambiente.

i segreti per un pan di spagna perfetto

Lo stampo consigliato per un pan di spagna di sei uova è di 28 cm di diametro.

Per uno di quattro uova, 24 cm di diametro; tagliandolo otterrete tre dischi da un cm (cottura 25 minuti a 170°).

Ingredienti per la versione con lievito in polvere:

– 125 gr di farina 00
– 75 gr di frumina
– 180 gr di zucchero
– 4 uova
– buccia di mezzo limone non trattato
– 1/2 bustina di lievito per dolci
– 4 cucchiai di acqua
– un pizzico di sale

Preparazione:

Ho sbattuto i tuorli con 4 cucchiai di acqua bollente e ho poi aggiunto a poco a poco lo zucchero, mescolando fino a che i granelli scompaiono.

Ho aggiunto sale, la scorza del limone grattugiata, farina e frumina setacciate.

Ho montato a neve ben soda gli albumi a temperatura ambiente e li ho aggiunti all’impasto mescolando delicatamente e sempre dal basso verso l’ alto, in modo da non smontarli.

Ho versato il composto in uno stampo rotondo a cerniera (26 cm di diametro) foderato di carta forno e ho infornato a 180° ( forno già caldo, il mio è ventilato ) per 35 minuti.

Se la superficie inizia a dorare troppo, appoggiate appena appena sopra lo stampo, un foglio di carta alluminio.

Trascorso il tempo ho spalancato la porta del forno e ho lasciato intiepidire, prima di toglierlo definitivamente.

 

This post has already been read 6415 times!

Precedente Foodscovery - Molino Bardazzi - i migliori grani a Km 0 macinati a pietra naturale Successivo Crema ai peperoni con sale australiano per bruschette

10 thoughts on “I segreti per un pan di spagna perfetto … o quasi :-)

    • Io l’avevo fatto anni fa e non era venuto benissimo! poi qualche giorno mi son detta riproviamo cambiando un pò le dosi… ora sono proprio soddisfatta! 😉 ciao Laura a presto!

    • Paolailnuovopiaceredeisensi il said:

      Ciao grazie della visita!
      Non avendo mai provato il lievito senza glutine non so proprio come potrebbe reagire il composto, comunque non credo che rischi figuracce, al massimo viene più basso! 😉 il mio consiglio: prova prima la ricetta quando non aspetti ospiti! fammi sapere com’è andata!

    • Paolailnuovopiaceredeisensi il said:

      Grazie di essere passata! Questa versione è quella con la quale mi trovo meglio, non rischia di afflosciarsi come quelle senza lievito, che comunque, quando ho un pò piu di tempo faccio ancora, soprattutto per i rotoli! Un bacio a presto!

Lascia un commento