Torta con patate dolci – seconda versione

Torta con patate dolci: ogni anno, appena arriva l’autunno, preparo un paio di torte dei ricordi, su richiesta di amici e parenti!
Tra le torte dei ricordi, anche quella ai cachi, alle mele e alla zucca, poiché erano le torte che preparavamo tutti assieme, quando ero piccola, per qualche occasione speciale, o semplicemente per riscaldare un pomeriggio autunnale.
La patata dolce viene largamente coltivata nella mia zona (Basso veneto).
A settembre è famosa la festa dedicata a questa radice tuberosa, ad Anguillara Veneta, che richiama gente da ogni parte del Veneto e non solo!
La varietà che preferisco è quella a buccia e polpa bianca, piuttosto dolce e perfetta per la realizzazione dei dolci.
Da qualche tempo, vedo dal fruttivendolo, anche la varietà a buccia rossa (polpa è giallo-arancione), meno dolce della bianca, più adatta ad altre preparazioni culinarie.
Quest’anno, rispetto alla solita ricetta, ho modificato la quantità degli ingredienti ed è risultata anche questa molto piacevole, tanto da non saper scegliere quale sia migliore!
A voi l’ardua sentenza!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni 10 – 12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gPatata dolce (patata americana)
  • 100 gFarina
  • 150 gZucchero (io di canna)
  • 150Burro
  • 4Uova
  • 5Uvetta sultanina
  • Rum
  • 2 cucchiaiPinoli
  • 2 cucchiainiLievito chimico in polvere
  • q.b.Zucchero a velo

Strumenti

  • Tortiera

Preparazione

  1. Ho pulito, lavato e lessato le patate dolci con la loro buccia, atteso che intiepidissero, sbucciate e schiacciate bene con uno schiaccia patate o con una forchetta.

     

  2. Ho aggiunto il burro precedentmente ammorbidito, le uova, mescolato bene e successivamente la farina a cucchiaiate, lo zucchero (meno un paio di cucchiai), qualche cucchiaio di rum (oppure latte), uvetta precedentemente ammollata nel rum e poi leggermente strizzata, e per ultimo il lievito setacciato.

     

  3. nb. Il composto risulterà cremoso, non aggiungete altra farina.

  4. Torta con patate dolci - seconda versione

    Ho versato il composto in uno stampo quadrato (22-24 cm di lato, oppure tonda da 24 cm) ricoperto di carta forno, distribuito sopra i pinoli, qualche cucchiaio di zucchero e infornato a 180° per circa 45 minuti.

  5. Una volta cotta, ho sfornato la torta di patate dolci e appena possibile, tolto dallo stampo e fatto raffreddare sopra una gratella.
    Ho servito cospargendolo di zucchero a velo.

Note

La torta con patate dolci si conserva perfettamente per 3-4 giorni a temperatura ambiente, all’interno di un contenitore ermetico.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
... plumcake, ciambelle e altre torte, Dolci tentazioni
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Riga e Tallinn: le gemelle (diverse) baltiche Successivo Pasta con cavoletti pomodorini e peperoni

2 commenti su “Torta con patate dolci – seconda versione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.