Crea sito

Pagnotte al latte con semi di papavero

Pagnotte al latte con semi di sesamo: deliziosi e fragranti panini ricoperti di semi di papavero che gli conferiscono non solo un bell’aspetto ma gli donano anche un particolare gusto che a mio avviso assomiglia a quello delle nocciole tostate.
Potete comunque sostituirli con semi di lino o semi di sesamo.

Per farli per aderire alla crosticina, un trucchetto è quello di spennellare delicatamente la superficie delle pagnotte con del latte o meglio ancora latte o acqua sbattuti assieme ad un tuorlo d’uovo e di farli cadere a pioggia immediatamente prima di infornare, prima che il liquido si assorba.

Per questa preparazione mi sono liberamente ispirata all’impasto 3 in 1 di Benedetta, apportando qualche piccola modifica.
Andiamo a scoprirne ingredienti e procedimento passo-passo.

Pagnotte al latte con semi di papavero
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni10 – 12
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gfarina
  • 250 mllatte
  • 50 mlolio extravergine d’oliva
  • 15 glievito di birra fresco
  • 1 cucchiainomiele (o di zucchero)
  • 1uovo
  • 1/2 cucchiainosale
  • 3 cucchiaisemi di papavero

Preparazione

  1. In una ciotola ho versato il latte tiepido assieme allo zucchero, il lievito di birra e100 g di farina e mescolato bene con una forchetta.

    Ho lasciato riposare 15 minuti.

  2. Ho aggiunto l’olio, l’uovo, e farina poco per volta, continuando a mescolare, per ultimo il sale.

    Non appena l’impasto si addensa l’ho passato sul piano di lavoro infarinato e, continuando a lavorarlo con le mani energicamente, ho aggiunto il resto della farina.

  3. Ho ottenuto un composto elastico e piuttosto compatto che ho coperto con una ciotola, dunque lasciato lievitare fino al raddoppio (circa due ore).

  4. Trascorso il tempo, ho spezzato l’impasto in pezzi da circa 70 g e formato delle palline che ho sistemato sopra le forme da panini tondi pre-forate.

    Se non le possedete, potete passarle sopra una leccarda ricoperta di carta da forno.

     

  5. Ho spolverizzato con un pò di farina e coperto la teglia con un canovaccio e lasciato lievitare circa una mezz’oretta.

  6. Pagnotte al latte con semi di sesamo

    Infine spennellato la superficie con dell’acqua o del latte, distribuito i semi di papavero e cotto in forno già caldo a 200° per 25 minuti.

Le pagnotte al latte con semi di papavero si conservano morbide per un paio di giorni, potete altrimenti porle all’interno di un sacchetto per alimenti, congelarle (durata 3 mesi) e scongelarle all’occorrenza.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

9 Risposte a “Pagnotte al latte con semi di papavero”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.