Crea sito

Fiori di pasta frolla salata con stracchino, pinoli e olive nere

Antipastini di pasta frolla salata con stracchino, pinoli e olive nere

Fiori di pasta frolla salata con stracchino, pinoli e olive nere

Da quando ho scoperto la pasta frolla salata è un vero piacere creare antipastini veloci, stuzzicanti e fantasiosi!

Impastare e creare nuove forme è come un gioco per me!

Poi, quando vedo che gli ospiti apprezzano e gustano ogni boccone come desiderassero non finisse mai, è una piccola-grande soddisfazione!

La pasta frolla salata è così versatile che ben si abbina con ogni ingrediente!

Ho pensato questa volta di sostituire nell’impasto, per diminuire le calorie, metà peso del burro con dell’ottimo stracchino con latte di bufala Tomasoni, cremoso al palato, dal gusto ricco e deciso e naturalmente di farcire i fiori di pasta frolla salati ottenuti con lo stesso formaggio, olive nere e pinoli.

Ingredienti:

– 250 gr di farina 00 (più quel che basta per il piano di lavoro)

– 60 gr di burro

– 60 gr di  stracchino di bufala del Caseificio Tomasoni

– un uovo intero (possibilmente XL)

– un pizzico di sale

in più…

– 200 gr di stracchino di bufala del Caseificio Tomasoni

– 60 gr (circa) di olive nere denocciolate

– due cucchiai di pinoli

Procedimento:

In una terrina capiente (o con l’ impastatrice, usando il gancio K), ho mescolato farina, uovo, burro tagliato a quadrottini a temperatura ambiente, lo stracchino e sale, formato una palla e messa a riposare in frigo.

Mentre il forno raggiungeva la temperatura, ho preparato tutto il necessario: tappetino di silicone leggermente infarinato, il mattarello, i taglia biscotti a forma di fiorellino, in modo che, una volta tolta dal frigo la pasta frolla salata, sia lavorata ancora fredda e subito infornata.

Trascorso il tempo, ho steso la pasta dello spessore di circa mezzo cm, ho ottenuto tanti fiorellini, che ho poi adagiato sopra una placca da forno ricoperta di carta-forno e cotto per circa 15 minuti a 170°(forno già caldo).

fiori di pasta frolla salata con stracchino

Una volta cotti  e sfornati i fiori di pasta frolla, ho atteso che raggiungessero temperatura ambiente, dopo di chè, ho inserito lo stracchino in un sac à poche, farciti e, decorati con le olive nere e i pinoli!

Eccoli pronti da gustare…. lentamente o in un sol boccone, a voi la scelta! 🙂

Sembrano o non sembrano gli elmetti che indossavano i vichinghi?! 🙂

Fiori di pasta frolla salata con stracchino, pinoli e olive nere

Altre idee…

(clicca sulla foto per la ricetta)

tartellette di pasta frolla salata
tartellette di pasta frolla salata con stracchino, rucola e olive
cestini di pasta frolla salata con ricotta, rosmarino e pepe verde
Cestini di pasta frolla salata con ricotta, rosmarino e pepe verde
Cestini con stracchino di yogurt
Cestini con stracchino di yogurt

torna alla —>[maxbutton id=”2″]

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

6 Risposte a “Fiori di pasta frolla salata con stracchino, pinoli e olive nere”

  1. Cara Paola, ero passata già per godermi la tua bella ricetta, ma il mio cellulare non mi ha permesso di lasciarti un mio saluto…che aggeggi strani, non li capirò mai! Questi biscottini salati sono strepitosi! Mi piace tantissimo l’idea dello stracchino nell’impasto…Bravissima!! Un abbraccio forte, Mary

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.