Crea sito

Piadine al farro con Petra 1 senza strutto

Piadine al farro con Petra 1 senza strutto

Piadine al farro con Petra 1 senza strutto

Pochi e semplici ingredienti per ottenere delle fragranti e gustosissime piadine al farro che niente hanno da invidiare a quelle comprate nei chioschetti lungo le strade! Solo un paio di differenze…

Assieme alla farina Petra 1, ho pensato di utilizzare la farina di farro, particolarmente ricca di principi nutritivi, proteine (15,1 g/100 grammi di farina) e fibre.

Petra è la linea di farine di grano tenero che nasce in purezza dalle macine del Molino Quaglia.

Le farine della linea Petra contribuiscono ad uno stile di vita più sano, perchè con il gusto e l’equilibrio nutrizionale dei grani dai quali nascono stimolano un’alimentazione più semplice basata su ingredienti freschi e naturali.

Ho sostituito lo strutto, che tradizionalmente viene usato per le piadine, con buon olio extra-vergine di oliva.

Ingredienti per 8 piadine:

– 250 gr di farina di farro integrale

– 250 gr di farina Petra 1

– 200 ml di latte pazialmente scremato

– 60 ml di olio extra-vergine di oliva

– 15 gr di lievito per piadine (in alternativa due cucchiaini di bicarbonato)

– 10 gr di sale

Procedimento:

Per prima cosa ho mescolato, prima con una forchetta, poi a mano, le due farine assieme al latte leggermente intiepidito, l’olio e il lievito per piadine.

Ho formato otto palline del peso di circa 100 gr l’una e le stese con il mattarello fra due fogli di carta anti-aderente, fino ad ottenere dei dischi non troppo sottili del diametro di circa 20-22 cm.

Ho cotto ad una ad una, le mie piadine al farro in una crepiera anti-aderente ben calda (va bene anche una padella o una bistecchiera), un paio di minuti per parte.

Piadine al farro con Petra 1 senza strutto

Le piadine al farro vanno farcite appena cotte e sono ottime gustate ancora calde.

Se preferite, potete prepararle in anticipo per portarle a tavola il giorno dopo, basterà passarle qualche secondo su una piastra prima di farcirle e sembreranno appena cotte.

nb. si possono anche congelare, dunque fatene in grosse quantità!

Alcune curiosità sul farro/farina di farro:

La farina di farro è ricca di proteine (15,1 g/ 100 grammi di farina) e di vitamine del gruppo b, fornisce 335 kcal per 100 grammi, dunque ridotto apporto calorico rispetto ad altri cereali, contiene la metionina, un aminoacido essenziale, spesso mancante o carente in molti altri cereali.

Contenendo più fibre rispetto ad altri cerali, si consuma per la regolarizzazione del transito intestinale, ha un leggero effetto lassativo e ottime proprietà sazianti.

In commercio esistono due varietà di farro: decorticato e perlato, il secondo è spesso preferito in cucina perchè cuoce in tempi inferiori rispetto al primo, ma quest’ultimo sarebbe da preferire in quanto più ricco di fibre.

Per questa ricetta ho usato farina Petra 1 che potete comprare come ho fatto io, direttamente da Foodscovery (10 euro di sconto sul primo acquisto – spedizioni gratuite con spesa di 35 euro).

foodscovery

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

2 Risposte a “Piadine al farro con Petra 1 senza strutto”

  1. Ho avuto la fortuna di mangiare diverse volte le piadine romagnole direttamente sul posto, crescioni compresi ed erano una meraviglia per il palato. Se mi dici che queste somigliano molto, ci credo perchè sei bravissima!

    1. Ma che gentile Luna!!! se ti capita di provare questa mia ricetta vedrai che non potrai più farne a meno, poi le puoi congelare… sempre se ne avanzano! ^_^ un bacione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.