Treccine e croissant di pasta brioche

Treccine e croissant di pasta brioche all’olio: niente di meglio che svegliarsi la mattina e sapere di avere già pronta una golosa e genuina colazione che ci attende!

In genere preferisco prepararli e cuocerli la sera prima, in modo da farli raffreddare perfettamente, nel forno socchiuso tutta la notte e trovarli perfetti la mattina seguente.

Questa è una mia versione della pasta brioche morbidissima, con l’olio al posto del burro; con questa dose otterrete una dozzina di deliziose brioches che potrete poi decorare o farcire a vostro piacimento.

Se volete sostituire il lievito di birra fresco con del lievito secco, ovvero liofilizzato, in pallini per intenderci, vi basterà usarne meno.

Nei supermercati si trovano delle bustine di lievito liofilizzato da 7 g che corrispondono ad un panetto di quello fresco da 25 g.

Dunque dividete per 3,5 – 4.

es. 4 g di quello fresco corrispondono a circa 1 di quello secco.

treccine e brioche
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:25 minuti
  • Porzioni:10-12 cornetti
  • Costo:Molto Basso

Ingredienti

Per la pasta brioche all’olio

  • 280 g Farina
  • 180 ml Latte
  • 4 cucchiai Zucchero
  • 1 Uovo
  • 4 cucchiai Olio di semi
  • 5-10 g Lievito di birra fresco (a seconda del tempo che avete a disposizione per la lievitazione)

Per la guarnizione e farcitura…

  • q.b. Granella di zucchero
  • q.b. Confettura a piacere
  • q.b. Latte o tuorlo d’uovo (per spennellare)

Preparazione

  1. Per prima cosa, ho sciolto il lievito nel latte leggermente intiepidito, assieme a un cucchiaio di zucchero  e due di farina.

  2. Ho atteso una mezz’oretta, aggiunto l’olio, l’uovo appena sbattuto, lo zucchero e la farina rimasti e lavorato energicamente fino ad ottenere un impasto elastico.

  3. Ho formato una palla che ho poi messo in una terrina a lievitare fino al raddoppio, coprendo con un canovaccio (il tempo è variabile, dipende dalla quantità di lievito e dalla temperatura).

  4. Una volta raddoppiato, ho diviso in due l’impasto, con uno ho formato un disco piuttosto sottile che ho tagliato in spicchi con una rotella e formato i cornetti arrotolandoli cominciando dalla base larga e terminando con la punta che andrà a finire al di sotto.

    Con l’altro ho formato le treccine, tagliando delle striscette di pasta e intrecciandole tre alla volta.

    Li ho trasferiti sopra la teglia da forno ricoperta di carta-forno a lievitare fino al raddoppio.

     

  5. Prima di infornare, ho spennellato la superficie delle treccine e croissant, con la miscela di tuorlo e latte appena appena sbattuti e distribuito sopra la granella di zucchero.

    Ho cotto in forno già caldo a 180° per circa 25 minuti (controllate sul finire, e se tendessero a brunire troppo, copriteli con della carta-alluminio appoggiata delicatamente sopra).

  6. Una volta cotti, li ho sfornati e fatti raffreddare sopra una gratella.

    Farciteli se vi va, con la vostra confettura preferita usando il sac à poche (o una siringa da pasticcere).

    Treccine e croissant si conservano perfettamente per 2-3 giorni all’interno di un contenitore ermetico, quando sono a casa da lavoro e ho un pò di tempo, li scaldo un attimo nel forno e sembrano sempre appena sfornati. Li potete anche congelare prima della seconda lievitazione e poi scongelare, far lievitare e cuocere all’occorrenza.

This post has already been read 1965 times!

Precedente Torta al cacao variegata cotta in pentola Successivo Pesto di mandorle ed erbe aromatiche

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.