Crea sito

Trancetti di crostata con farina di riso e confettura di visciole

Trancetti di crostata con farina di riso e confettura di visciole, la crostata credo sia tra le torte più preparate nelle famiglie, fa la felicità di grandi e piccini e si può preparare in tantissime varianti!

Ormai la mia raccolta di ricette di pasta-frolla si fa sempre più vasta e curiosa, soprattutto con le ultime new entry: quella al cappuccino, al cocco e mais e al riso e zucchero grezzo.
Proprio con quest’ultima, ho voluto subito cimentarmi in una golosa crostata, veloce e semplice da fare, che ho voluto servire a trancetti!

Per prepararla nel migliore dei modi, servono ingredienti di qualità, semplicemente reperibili (farina di riso e zucchero di canna grezzo, ormai si trovano in ogni ipermercato) oltre ad una certa velocità e manualità per realizzare la pasta frolla.
La velocità ricordo, è fondamentale per ottenere una pasta frolla perfetta: vi rimando a questi articoli dove vi spiego meglio tutto tutti i segreti di questa preparazione base –> QUI e QUI.

Questa settimana, l’idea di realizzare una crostata, me l’hanno suggerita Nadia di Cuoca per passione e Romina direttamente da IG che ci intrattengono in allegria con i loro giochi.

Come di consueto, ogni martedì suggeriscono un argomento, una categoria, un’idea dolce ecc da preparare e questa settimana dovevamo preparare delle crostate e/o crostatine.

Durante i giorni successivi, ci si incontra virtualmente su Instagram per condividere le nostre ricette in modo poi da realizzarne una bella carrellata da proporre ai followers.

Come sostituire la farina di riso:

Niente paura se poi non avete farina di riso, potete utilizzare metà farina di grano tenero e metà di integrale, o un quarto di farro o avena e tre quarti di farina di grano tenero.
Le dosi di farina diventeranno dunque:
250 g di farina 00
250 g di farina integrale o semi-integrale (tipo 1 o 2)
oppure…
375 g di farina 00
125 g di farina di farro o di avena

Come sostituire lo zucchero di canna grezzo:
Semplicemente condello zucchero semolato o di canna normale, e vi assicuro che il risultato sarà comunque ottimo!

Naturalmente a voi la scelta per la vostra confettura preferita 😉 .

Trancetti di crostata con farina di riso e confettura di visciole
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni900 g di trancetti di crostata
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Strumenti

  • Mattarello
  • Tortiera
  • Tagliapasta
  • Carta forno

Come si preparano i trancetti di crostata con farina di riso e confettura di visciole

Per prima cosa occupiamoci della pasta frolla…
  1. Trancetti di crostata con farina di riso e confettura di visciole

    Dopo aver realizzato la pasta frolla come indicato in questo articolo –> QUI passarla in frigorifero a riposare per almeno una mezz’ora (va benissimo anche tutta la notte).

  2. Trascorso il tempo, riprendere il panetto, stenderlo sopra un piano infarinato o tra due fogli di carta anti-aderente, ad uno spessore di circa 8 mm/1cm.

  3. TORTIERA QUADRATA

    Ricoprire con questa, uno stampo da crostata, meglio se a cerniera come il mio nella foto, acquistato su amazon –> QUI, anti-aderente, quadrata 20x20cm o 22x22cm, in alternativa rotonda –> QUI (di circa 22-24 cm di diametro).

  4. Bucherellare con i rebbi di una forchetta il fondo e ricoprirlo con abbondante confettura di visciole.

  5. Decorare con le classiche striscioline ottenute dai ritagli della pasta-frolla rimasta.

  6. Se avanzasse un pò di pasta, potreste ottenere dei biscottini con delle formine.(AVD)

Modalità di cottura della crostata con confettura di visciole

  1. Infornare e cuocere per circa 35-40 minuti a 180° forno già caldo.

  2. Se la crostata iniziasse a dorare troppo sui bordi, continuate comunque la cottura, abbassando la temperatura a 170°, appoggiandovi sopra un foglio di carta-alluminio.

Come servire i trancetti…

  1. Trancetti di crostata con farina di riso e confettura di visciole

    Una volta cotta, lasciarla raffreddare nel forno con la portiera aperta e poi tagliarla a trancetti prima di servirla.

  2. Eventualmente spolverarla di zucchero a velo oppure accompagnarla con una pallina di gelato alla vaniglia.

Conservazione…

I trancetti di crostata si mantengono perfettamente per tre-quattro giorni, all’interno di un contenitore ermetico, in un luogo fresco ed asciutto che non sia il frigorifero.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!
Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

7 Risposte a “Trancetti di crostata con farina di riso e confettura di visciole”

  1. Grazie Paola per questi utili suggerimenti..in effetti che non faccio una frolla classica è una vita! Preferisco di gran lunga sperimentare nuove farine e zuccheri proprio come fai tu!
    Questi trancetti sono troppo golosi! Complimenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.