Torta con patata americana – ricetta della nonna

Torta con patata americana – ricetta della nonna

Torta con patata americana: ci sono quei dolci indimenticabili, che ti rimangono nella mente per tutta la vita! Se torno indietro nel tempo, a quando avevo 5-6 anni, ricordo per primi, la torta di mele alla cannella, quella dolcissima alla zucca, i dolcetti ai cachi, legati a qualche occasione particolare, o meglio, alla stagione autunnale, quando quella calda lasciava spazio a temperature più fresche, i forni si accendevano più volentieri e la gioia di partecipare tutti insieme, attorno ad un tavolo, alla creazione di qualche delizia da forno, era unica ed impagabile.


Il dolce dei ricordi che vi propongo oggi è quello con la patata dolce, ovvero l’americana, di cui è piuttosto diffusa la coltivazione nella mia zona, ovvero basso veneto. A settembre ricordo la famosa festa dedicata a questa radice tuberosa, ad Anguillara Veneta, che richiama gente da ogni dove!

Vi accorgerete che è una torta semplicissima nella preparazione in quanto gli ingredienti non vanno pesati ma vengono utilizzati bicchieri e cucchiai come unità di misura!

Dopo una lunga ricerca, sono riuscita a trovare all’interno di un diario ingiallito, la ricetta dei miei nonni, scritta su un foglietto…

Ingredienti:

Procedimento:

Ho lavato e lessato le patate americane con la loro buccia, atteso che intiepidissero, sbucciate, passate in una capiente terrina e schiacciate bene con una forchetta fino a renderle poltiglia.

Ho aggiunto, farina poco per volta, a cucchiaiate, mescolando per amalgamare bene il tutto con un cucchiaio di legno, poi zucchero, burro ammorbidito, latte, uova, liquore, sale, uvetta precedentemente ammollata nell’acqua tiepida e poi strizzata, e per ultimo il lievito setacciato.

Non siate tentati di aggiungere ulteriore farina se sentite il composto troppo molle, dovrà risultare una crema morbida.

Ho versato il composto in uno stampo quadrato (22-24 cm di lato, oppure tonda da 24 cm) ricoperto di carta forno, distribuito sopra i pinoli e infornato a 180° per circa 45 minuti.

nb. la nonna imburrava la tortiera e distribuiva poco pane grattugiato sul fondo.

Una volta cotto, ho sfornato e appena possibile, tolto dallo stampo e fatto raffreddare sopra una gratella.

Ho servito cospargendolo di abbondante zucchero a velo e tagliato a losanghe.

La torta con patata americana si conserva perfettamente per 3-4 giorni a temperatura ambiente, all’interno di un contenitore ermetico.

Note: la mia torta è stata scelta dal Magazine Lorenzo Vinci ed è presente nell’articolo: Patate dolci: come cucinarle.