Crea sito

Prato fiorito – torta al cioccolato e liquore al mandarino

Prato fiorito - torta al cioccolato e liquore al mandarino

Ebbene sì… mi cimento anche io con la pdz!

pd…cheeee??? si chiederà qualcuno!

E’ la pasta di zucchero… fino ad un anno fa non lo sapevo neanche io e non me ne vergogno! 😉

Aprendo la dispensa quel panetto di pasta di zucchero sembrava così triste…. messo in angolo, dimenticato, quasi in castigo!

“E’ da quella volta che hai tentato di ricoprire quel rotolo di pan di spagna con crema chantilly (clicca QUI per la ricetta) che non mi usi! mi stai trascurando!”- sembrava dirmi.

Ed ecco che, impietosita, una domenica mattina… una domenica di quelle in cui si ha un pò più tempo, nasce Prato fiorito, una deliziosa e profumatissima torta al cioccolato e liquore al mandarino, ricoperta di pasta di zucchero!

Devo farmi perdonare in qualche modo dal mio compagno, che indotto in inganno dalle mie parole: “vieni tesoro che giochiamo a prato fiorito (ricordate il gioco al pc)!”, invece del mouse, si è visto consegnare fra le mani degli stampini a forma di fiorellino! 😀 Grazie infinite della preziosissima, come sempre, collaborazione!

Ingredienti:

– 200 gr di farina auto-lievitante
– 200 gr di zucchero
– 100 ml di yogurt bianco
– 50 gr di cacao amaro
– 50 gr di burro (più una noce eventuale per ungere la teglia) o 30 ml di olio di girasole
– qualche cucchiaio di latte parzialmente scremato
– 3 uova
– 1 pizzico di sale

in più…

– 4-5 cucchiai di marmellata di arance
– 300 gr di pasta di zucchero
– un bicchierino di liquore al mandarino
– coloranti in gel naturali qb
– amido di mais qb
– zuccherini colorati (eventuali) qb

Procedimento:

In una terrina, ho mescolato velocemente con una frusta lo zucchero con le uova intere, ho poi aggiunto lo yogurt, il burro precedentemente fuso al microonde e lasciato raffreddare, sale, infine la farina e il cacao con un pizzico di sale.

nb. Se il composto vi sembra poco morbido, aggiungete qualche cucchiaio di latte.

Mentre il forno raggiungeva la temperatura di 180°, ho leggermente imburrato lo stampo in silicone a forma di cuore e vi ho versato il composto cercando di livellare la superficie.

Ho infornato per 35 minuti, dopo di che ho spento il forno e l’ ho lasciato aperto per qualche minuto.

Ho tolto la torta dallo stampo dopo qualche minuto (prima possibile perchè si forma umidità dentro lo stampo, soprattutto se è di silicone) e l’ho appoggiata sopra una gratella a raffreddare.

Nel frattempo mi sono occupata delle decorazioni:

nb. non usando spesso la pdz (anzi quasi mai!!!), perdonatemi: le misure, le quantità sono ad occhio! 😀

Del panetto di pasta di zucchero da 300 gr grammi ho formato quattro palline, di cui una due volte le altre (dalla foto si vede) e le ho colorate, maneggiandole con le mani leggermente infarinate di amido di mais, con una punta di colorante in gel, verde, giallo, rosso e una puntina di giallo e di rosso assieme, ovviamente, per formare l’arancione.

Una volta raffreddata la torta al cioccolato, l’ho tagliata orizzontalmente, e ho bagnato entrambe le parti, internamente, con il liquore al mandarino, prima di farcirla con un leggero strato di marmellata di arance e ricomporla.

Sopra un tappetino di silicone, ho steso sottilmente con il mattarello le 4 pdz.

nb. fra la pasta di zucchero e il mattarello ho inserito un foglio di carta forno per evitare che il mattarello si appiccichi (in alternativa utilizzate poco amido di mais).

Ho formato un grande e sottile cerchio con la pdz verde che ho poi appoggiato sopra la torta e modellato per farla aderire il più possibile e dargli la forma del cuore!

Con le altre pdz colorate e stese, ho ottenuto tanti fiorellini utilizzando degli stampini ad espulsione.

Prima di applicare le decorazioni ho bagnato leggermente la superficie con un poco di acqua, aiutandomi con un pennello di silicone.

Prato fiorito - torta al cioccolato e liquore al mandarino

Per completare il tutto qualche zuccherino colorato qua e là!

Non essendo un’esperta, posso ritenermi più che soddisfatta del risultato!

Come vedete, basta un niente per rendere speciale una torta…

Oltre che per la vivacità dei colori, questa torta al cioccolato è stata apprezzata da tutti per la sua bontà, in particolare per l’accostamento fra cioccolato e arancia/mandarino: un matrimonio perfetto!

Prato fiorito - torta al cioccolato e liquore al mandarino

Colgo l’occasione per ringraziare ancora una volta, l’amica Lucia di Passione commestibile, che mi ha scelto come vincitrice del contest “Preparami la torta per il mio 2° compleblog” e mi ha spedito come premio il bellissimo piatto e l’utilissima paletta di ceramica che vedete nella foto!

Vai all’elenco completo dei dolci —>

ricettario dolci tentazioni

o torna alla —> [maxbutton id=”1″]

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

6 Risposte a “Prato fiorito – torta al cioccolato e liquore al mandarino”

  1. Buongiorno!!!!Che bella torta fiorita brava !!!Sai neanche io uso spesso la pasta di zucchero!!!Nonostante cio’ ho la dispensa piena di stampini a espulsione e simili!!Un bacione e Buona Domenica !!!

    1. Ciao Daniela!
      anche io non resisto quando vedo quegli stampini a espulsione e li compro anche se so già che non li userò (forse) mai! ma in questo caso mi sono serviti per decorare in maniera molto semplice questa torta al cioccolato, e con quei colori fa la sua bella figura e sono contenta di averli trovati quasi per caso in quel cassetto! 😛
      a presto! un bacione!

  2. Tesoro mio la PDZ è divertente da usare, io l’ho fatta in casa alcune volte o meglio il MMF e mi sono trovata bene! Gaurda qui che delizioso capolavoro che hai creato, il ripieno poi chissà che bontà 🙂

    1. Veramente divertente 😉 ci siamo messi in due a impastare e comporre la decorazione, ci siamo sporcati le mani e impasticciati, ci siamo divertiti come bimbi! 😀 da riutilizzare al più presto soprattutto per questo motivo! 😛 buon inizio settimana! un bacione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.