Crea sito

Tartellette di pasta sfoglia con zucchine, feta e olive nere

Tartellette di pasta sfoglia con zucchine, feta e olive nere

Tartellette di pasta sfoglia con zucchine, feta e olive nere

Pasta sfoglia con zucchine, feta e olive nere… un antipasto delicatamente saporito, un mix di sapori e di colori che vi conquisterà!

La feta e le olive nere ben si sposano, con la loro sapidità, al sapore dolce e delicato, delle zucchine; il guscio di pasta sfoglia croccante al punto giusto esalta il sapore della farcitura!

Spesso uso la pasta frolla salata per creare il guscio ai miei antipasti (vedi: QUI e QUI per esempio), questa volta ho deciso di fare una pasta sfoglia veloce, ovvero con meno giri di  quelli che di solito occorrono per ottenerne una più sfogliata, se avete fretta potete comprarne una al banco frigo del vostro supermercato di fiducia, altrimenti una pasta frolla salata andrà benissimo!

Il consiglio che vi do è di tenerne sempre qualche piccola scorta in freezer, dunque quando impastate, calcolate il doppio per tutti gli ingredienti, così metà la potete mettere da parte!

Ingredienti per la pasta sfoglia veloce:

– 300 gr di farina Petra 1

– 180 gr di burro

– 2 tuorli d’uovo

– 2-3 pizzichi di sale

in più…

– 2 zucchine di medie dimensioni

– 10-12 olive nere denocciolate

– 120 gr di feta

– sale e pepe verde qb

– olio extra-vergine di oliva qb

– uno spicchio d’aglio

– prezzemolo qb

Procedimento:

Ho mescolato con l’impastatrice usando il gancio K (va benissimo anche a mano), la farina setacciata, il sale e il burro tagliato a pezzetti appena tolto dal frigo.

Aggiunto i tuorli e qualche cucchiaiata di acqua fino ad ottenere un impasto liscio e senza grumi.

Ho tirato il composto con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia di circa 2 cm di spessore, suddivisa in tre parti immaginarie e poi sovrapposto la prima parte alla seconda e l’ultima sopra la prima.

pieghe pasta sfoglia

Ho passato la sfoglia in frigorifero per circa 20 minuti, poi ripresa e ripetuto le pieghe.

Ripetuto le pieghe per un totale di tre volte.

nb. più pieghe fate, più la sfoglia, una volta cotta, si “sfoglierà”.

A questo punto la sfoglia può riposare in frigorifero fino al momento di essere farcita.

Nel frattempo mi sono occupata delle zucchine, mondandole, lavandole e tagliandole a rondelle, passate in padella con un filo d’olio dove avevo prima fatto imbiondire uno spicchio d’aglio, sale e pepe a piacere.

Ho saltato le zucchine e poi lasciate cuocere per una decina di minuti coprendo la padella con un coperchio.

Una volta cotte le ho lasciate raffreddare, a parte ho tagliato la feta a quadrottini e messa da parte.

Ho ripreso la sfoglia, stesa con il mattarello infarinato a uno spessore di circa 4 mm e ricavato tanti dischetti con un taglia pasta rotondo del diametro di circa 12 cm (calcolate due cm in più del diametro degli stampini dove andrete a cuocerli).

Ho depositato i cerchietti ottenuti in formine per tartelletta di silicone, punzecchiate per evitare che durante la cottura si gonfino e infornate a 200° per 15 minuti circa (appena prendono colore sono pronte).

Appena cotte, sfornate e farcite con le zucchine, feta, olive nere, un filo d’olio e una macinata di pepe verde.

Tartellette di pasta sfoglia con zucchine, feta e olive nere

Per questa ricetta ho usato farina Petra 1 che potete comprare come ho fatto io, direttamente da Foodscovery (10 euro di sconto sul primo acquisto – spedizioni gratuite con spesa di 35 euro).

foodscovery

 

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.