Crea sito

Stelle filanti dolci

Stelle filanti dolci: come tradizione durante il periodo di Carnevale, ci si lascia andare a veri e propri peccati di gola. I dolci tipici, in ogni regione, sono fritti: dalle bugie, alle castagnole, dalle frittelle ai tortelli ripieni!
Queste delizie si prestano ad infinite varianti stuzzicando i palati di qualsiasi età!!
Quest’anno io ed Arkifood ci siamo regalati una nuova impastatrice rossa fiammante (adv) con vari accessori e una delle prime cose che abbiamo provato è stata la sfogliatrice automatica.
Visto il periodo ci siamo cimentati in queste colorate stelle filanti che abbiamo voluto cuocere al forno piuttosto che friggerle.

Consigli…
Per colorare l’impasto, procedere gradatamente, aggiungendo poche gocce per volta.
Tenete presente che il colore, dopo la cottura, risulterà più chiaro.

Se scegliete di friggere le stelle filanti dolci, fatelo poche per volta, in abbondante olio bollente.
Consiglio olio di arachide che mantiene bene la temperatura.
Dopo circa quattro minuti sono pronte, basterà una leggera doratura.

stelle filanti dolci
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura12 Minuti
  • Porzioni10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le stelle filanti colorate

  • 300 gfarina 00
  • 40 gzucchero
  • 50 gburro
  • 20 mlliquore all’anice (o all’arancia oppure rum)
  • 2uova
  • q.b.scorza di limone
  • 1 cucchiainolievito in polvere per dolci
  • 1 pizzicosale
  • q.b.coloranti alimentari (in gel oppure in polvere)

Strumenti

  • Bilancia pesa alimenti
  • Terrina
  • Sfogliatrice
  • Tagliapasta
  • Leccarda
  • 6 Cannelli

Come preparare le stelle filanti dolci..

  1. Per prima cosa far ammorbidire il burro a temperatura ambiente, oppure scioglierlo a bagno-maria o al microonde.

  2. In una terrina versare burro, buccia di limone grattugiato, il liquore (in alternativa il vostro liquore preferito o succo di arancia).

  3. Unire la farina assieme al lievito setacciato ed il sale.

  4. Mescolare fino ad ottenere un impasto liscio e piuttosto omogeneo.

  5. nb. Se vi sembrasse troppo morbido, aggiungete qualche cucchiaio di farina. Si deve ottenere un impasto simile a quello della pasta all’uovo per le tagliatelle.

  6. Spezzarlo in panetti (2-3…. dipende da quanti colori avete a disposizione) ed aggiungere ad ognuno qualche goccia di colore, mescolare bene e lasciar riposare una mezz’oretta.

  7. Trascorso il tempo passarli nella macchina sfogliatrice (adv) a mano o elettrica, fino ad ottenere delle sfoglie piuttosto sottili ma non trasparenti poiché rischierebbero di rompersi in cottura.

  8. cannelli alluminio

    Ricavare poi, delle strisce larghe più o meno 8-10 cm (a piacere) e avvolgerle sopra i cannelli di alluminio adv (per cannoli o coni).

  9. stelle filanti dolci

    Premere leggermente per fissare le estremità, e cuocere in forno sopra una leccarda, per circa 12-13 minuti a 180° (controllate durante sul finire poiché ogni forno lavora in maniera diversa).

Conservazione…

Le stelle filanti dolci si conservano all’interno di un contenitore ermetico per 2-3 giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Una risposta a “Stelle filanti dolci”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.