Scacciapensieri – torta farcita con crema al burro e Philadelphia con sorpresa di amarene

Print Friendly, PDF & Email

- torta farcita con crema al burro e philadelphia

Ci ho pensato più del solito prima di dare il nome a questa torta così invitante, così colorata… poi un’amica (Maria Vittoria, che ringrazio!) me lo ha suggerito, ne sono rimasta così colpita che l’ho adottato!

Scacciapensieri è il nome perfetto da dare a questa torta farcita con crema al burro e Philadelphia, meringhe e amarene… che conquista fin da subito, dal primo sguardo… dal primo morso!

Ed è proprio al primo morso che, per qualche istante, scompaiono tutti i pensieri e ci si immerge in un mondo allegro e spensierato!… ecco svelato il perchè della scelta di questo nome così curioso!

Ingredienti:

per la base all’acqua…

– 500 gr di farina 00
– 500 ml di acqua
– 300 gr di zucchero
– 100 ml di olio di semi
– una bustina di lievito in polvere per dolci
– un pizzico di sale
– scorza grattugiata di mezzo limone non trattato

per la crema al burro e Philadelphia…

– 320 gr di Philadelphia in panetto
– 300 gr di zucchero a velo
– 160 gr di burro

in più…

– 150 gr di amarene Fabbri (compreso il liquido)
– 4 cucchiai di cacao amaro Perugina
– una dozzina di meringhe
– qualche goccia di colori alimentari in gel
– decorazioni qb


Procedimento:

Per prima cosa ho preparato la base, ovvero la torta all’acqua senza burro e senza uova che mi aveva suggerito l’amica Michela del blog Molliche di zucchero.

Cliccando QUI potete leggere la mia versione: si prepara in pochissimi minuti e si inforna!

Seconda cosa, ho preparato la crema mescolando per bene il Philadelphia e il burro a temperatura ambiente fatto a tocchetti con lo zucchero a velo; io preferisco farlo con un cucchiaione di legno, fino a che si amalgama bene il tutto e spariscono tutti i grumi, ma potete farlo, per velocizzare i tempi, con l’utilizzo di una frusta.

Ho diviso in quattro parti la crema:

– a metà ho aggiunto il cacao in polvere
– metà (meno 6 cucchiai) l’ho lasciata naturale
– a 3 cucchiai ho aggiunto due gocce di colorante rosso naturale in gel
– a 3 cucchiai ho aggiunto due gocce di colorante verde naturale in gel

Mentre cuoceva la torta, ho messo in frigorifero i contenitori con le creme.

Trascorsi i minuti per la cottura della base, ho tolto la teglia dal forno e l’ho capovolta sopra una gratella per farla evaporare e raffreddare.

Una volta raggiunta la temperatura ambiente, l’ho tagliata in due orizzontalmente utilizzando un coltello affilato, bagnato entrambe le parti con lo sciroppo di amarena, farcito un disco con la crema al burro e Philadelphia al naturale, distribuito sopra le amarene e ricomposto la torta.

Con la crema al cacao ho ricoperto tutta la superficie.

 Scacciapensieri - torta farcita con crema al burro e philadelphia

A questo punto non mi è rimasto che decorarla:

ho frantumato 4 meringhe con le mani e con i pezzetti ottenuti ho ricoperto i lati, distribuito sulla superficie dei zuccherini dorati, depositato le meringhe intere rimaste, tenendo fra una e l’altra lo stesso spazio, e completato con ciuffetti di creme colorate.

La torta va conservata possibilmente in frigorifero fino al momento di tagliarla e servirla!

Scacciapensieri - torta farcita con crema al burro e Philadelphia con sorpresa di amarene

Curiosate qui per altre idee su come fare e utilizzare la crema al burro…

Crema al burroCrema al burro per farciture
Crema al burro alla menta - versione classica e al PhiladelphiaCrema al burro alla menta – versione classica e al Philadelphia
Torrette alle fragole con grappa di AmaroneTorrette alle fragole con grappa di Amarone
Sweet red passion - pan di spagna con crema al burro alla vaniglia e liquore al cioccolatoSweet red passion – pan di spagna con crema al burro alla vaniglia e liquore al cioccolato
Cupcakes morbidissimi con crema al burro alla mentaCupcakes morbidissimi con crema al burro alla menta

o tornate alla —> Home page

This post has already been read 2995 times!

Precedente Ciambelline sofficissime allo yogurt e Nesquik Successivo Coccoretti - Rochers à la noix de coco o congolais

Lascia un commento