Crea sito

Risotto con melanzane e zucchine piccante

Risotto con melanzane e zucchine piccante

Risotto con melanzane e zucchine piccante

Un classico estivo! lo so, con il caldo spesso e volentieri non si ama accendere i fornelli, ma ammettetelo, anche voi avete ceduto qualche volta! Il risotto con melanzane e zucchine è un must dell’estate, un piatto dei ricordi della mia infanzia, che ogni anno in questo periodo ripropongo a tavola, e nonostante il caldo è sempre apprezzato da tutti!

Zucchine e melanzane arrivano direttamente dall’orto dei miei genitori; non è la prima volta che vi dico… mia mamma di nascosto dal mio babbo, quando la vado a trovare, corre nell’orto per raccogliere le zucchine e le melanzane fresche per donarmele, che sa che io amo!

Perchè di nascosto?! perchè mio padre le raccoglierebbe non prima che abbiano raggiunto il mezzo metro di lunghezza! 😛 a lui piacciono così… a me, sinceramente no!!! Scusate ehhh… a lui piacciono lessate… a me no!!! zucchine fritte, panate, nelle crocchette, nel risotto, sopra la pizza, grigliate….. le zucchine più gustose quelle ancora piccine!

Avete mai provato le zucchine crude, tagliate a julienne, condite con un filo d’olio e un pò di sale? le zucchine appena colte, a differenza di quelle che troviamo al supermercato, sono dolcissime e tenere e sono ottime consumate così!

Le zucchine sono molto povere di calorie, sono utili nel caso di diete dimagranti, hanno una buona azione diuretica, sono lassativi ed anti-infiammatori, contrastano le infiammazioni delle vie urinarie. Contengono potassio in grande quantità, questo le rende un alimento anti-fatica!

Se amate come me le zucchine, vi consiglio anche le crocchette di zucchine alla libanese e le torrette con zucchine, prosciutto e noce moscata ( QUI e QUI le ricette).

Ingredienti per 4 persone:

– 300 gr di riso carnaroli

– una melanzana di medie dimensioni

– uno zucchina

– mezza cipolla (non necessaria)

– uno spicchio d’aglio

– un bicchiere di passata di pomodoro Mutti

– qualche foglia di prezzemolo

– 1/2 litro di brodo vegetale

– 1/2 bicchiere di vino bianco

– 6 cucchiai di olio extra vergine di oliva

– due peperoncini secchi

– sale e pepe qb

Procedimento:

Ho lavato zucchina e melanzana e, tagliato la prima a rondelle e la seconda a quadrottini (togliendo eventuali semini in eccesso).

Ho mondato la cipolla e l’ho fatta soffriggere per una decina di minuti, a pezzettini, in una padella anti-aderente con un filo di olio assieme al peperoncino intero.

nb. a chi non piace la cipolla, può farla rosolare tagliata a metà nell’olio e poi toglierla e procedere con la ricetta.

Ho aggiunto zucchina e melanzana, due pizzichi di sale, poco pepe, fatto rosolare per una decina di minuti, mescolando spesso, a fuoco basso, aggiunto la passata di pomodoro Mutti e fatto evaporare completamente l’acqua di vegetazione.

Ho unito il riso, tostato per un paio di minuti, sfumato con il vino bianco e lasciato evaporare.

A questo punto, sempre mescolando con un cucchiaio di legno, ho aggiunto a poco a poco il brodo vegetale (tenuto sempre caldo in un pentolino a fianco),  fino a portare a cottura il riso (circa 15-18 min).

Al momento di servire ho aggiunto prezzemolo fresco, lavato e tritato finemente.

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

2 Risposte a “Risotto con melanzane e zucchine piccante”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.