Riso freddo con peperoni, primosale, olive e capperi

Riso freddo con peperoni, primosale, olive e capperi: a chi non piace l’insalata di riso? E’ amata da tutti, grandi e piccini, per la velocità con la quale si prepara, per la sua semplicità, per i suoi colori allegri e naturalmente per il suo sapore fresco e gustoso!

Per farcirla, ricorrete alla fantasia utilizzando verdure e avanzi di sott’oli che avete in casa, il successo è sempre assicurato!

Altri idee, anche con il riso rosso e quello venere, le potete trovare QUIQUIQUI e QUI.

riso freddo con peperoni
  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    5 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 280 g Riso
  • 1 Peperone rosso
  • 150 g Primosale
  • 80 g Olive verdi e nere denocciolate
  • due cucchiaio Capperi sott’aceto
  • q.b. Olio extravergine d’oliva
  • q.b. Sale e Pepe (a piacere)

Preparazione

  1. Ho lessato al dente il riso in abbondante acqua salata, scolato, raffreddato sotto l’acqua corrente per qualche secondo e ben sgocciolato sopra un cola-pasta.

     

  2. L’ho trasferito in un’insalatiera, aggiunto l’olio, le olive verdi e nere tagliate a rondelle, il primosale tagliato a quadrotti, i peperoni precedentemente ben lavati e privati dei semini bianchi, a pezzetti e i capperi interi sgocciolati.

     

  3. Prima di mescolare accuratamente tutti gli ingredienti, ho aggiunto una macinata di pepe fresco e trasferito il riso freddo in frigorifero, per una mezz’oretta, prima di servire.

  4. nb. al posto del primosale, potete utilizzare della feta, o il vostro formaggio preferito, e potete sostituire i peperoni con delle zucchine grattugiate fresche (specialmente se siamo ad inizio stagione) oppure a quadrotti, saltate precedentemente in padella con un filo d’olio, sale e spezie a paicere.

This post has already been read 578 times!

Primi
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Crostatine con confettura di albicocca al timo Successivo Gelato allo yogurt e lamponi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.