Crea sito

Ravioloni al pecorino dolce con pistacchi e semi di girasole

Ravioloni al pecorino dolce con pistacchi

Ravioloni al pecorino dolce con pistacchi e semi di girasole

Dopo i ravioloni ai tre formaggi con mandorle, basilico e curcuma, esperimento ben riuscito, arrivano i ravioloni al pecorino dolce con pistacchi e semi di girasole: un primo piatto raffinato ed elegante da presentare a tavola quando avete ospiti ma non solo!

Così colorati ed invitanti, con la pasta sfoglia all’uovo colorata di rosso con triplo concentrato Mutti, stupiranno i commensali!

All’interno, un ripieno gustoso e saporito reso speciale dalla croccantezza dei pistacchi e semi di girasole mista alla scioglievolezza del pecorino dolce.

Ingredienti per venti ravioli di grandi dimensioni:

– 2 uova

– 170 gr di farina 00 (più quel che basta per stenderla)

– un cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro Mutti

– 50 gr di pecorino dolce

– 50 gr di grana grattugiato (più qb per l’impiattamento)

– 40 gr di panna fresca

– 5 cucchiai di pistacchi sgusciati

– 3 cucchiai di semi di girasole

– due cucchiai di burro

– salvia fresca qb

– sale e pepe qb

Procedimento:

Ho preparato la pasta sfoglia impastando insieme: farina, concentrato di pomodoro e uova.

Ho ottenuto un impasto dalla consistenza non troppo soda (aggiungeremo dopo altra farina) e l’ho messo a riposare in una terrina ricoprendolo con della pellicola, per fare in modo che non si secchi in superficie.

Nel frattempo mi sono dedicata al ripieno sminuzzando i pistacchi e i semi di girasole e mescolandoli assieme al pecorino dolce a pezzettini, panna fresca, poco pepe e due pizzichi di sale.

Ho tirato la sfoglia con la macchinetta per la pasta, formando delle strisce di circa dieci cm di larghezza.

Sopra metà delle sfoglie, ho depositato il ripieno a mucchietti, ricoperto con le altre sfoglie e con uno stampino da ravioli ho ricavato i ravioloni, premendo per bene sui bordi, in modo che il ripieno non fuoriesca in cottura.

nb. Per essere sicuri che le due sfoglie aderiscano per bene, spesso spennello i bordi con dell’acqua.

Ho lessato i ravioloni  in abbondante acqua salata (cottura circa 8 minuti), dopodichè li ho scolati e saltati in padella con poco burro, salvia fresca sminuzzata.

Qualche cucchiaiata di grana grattugiato, qualche pistacchio ed il piatto è finito, pronto per essere assaporato!

Ravioloni al pecorino dolce con pistacchi

Altre idee…

(clicca sulla foto per la ricetta)

Risotto al limoncello
Risotto al limoncello
Mezze maniche con zucchine, acciughe e provola affumicata
Mezze maniche con zucchine, acciughe e provola affumicata
Gnocchi alla romana saporiti
Gnocchi alla romana saporiti

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

10 Risposte a “Ravioloni al pecorino dolce con pistacchi e semi di girasole”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.