Crea sito

Ravioloni ai tre formaggi con mandorle, basilico e curcuma

Ravioloni ai tre formaggi

Devo essere sincera, era da un pò di tempo che non mi cimentavo nella pasta ripiena!

Mi è sempre piaciuto farla e sperimentare nuovi abbinamenti di ingredienti.

Poi, un paio di anni fa, non è andato tutto come doveva andare: per il troppo caldo, i tortelloni si erano incollati al vassoio dove li avevo appoggiati a seccare durante la notte. 😀

Immaginate la delusione, quando sono andata a prenderli per cucinarli, e per un pò avevo detto “stop”!

Il mio compagno (sì, sempre lui che ha delle novità!!! 😀 ) mi ha chiesto, proprio qualche giorno fa di insegnargli a fare la pasta fatta in casa e non potevo dirgli di no!!!!

Così, una mattina…. proprio perchè non avevamo niente da fare (sembra vero!) abbiamo tolto dall’angolino più nascosto della cucina, e riportato alla luce “nonna papera”!

Per donare un bel colore dorato alla pasta fresca, abbiamo deciso di aggiungere della curcuma, naturalmente potete sostituirla con quel che più vi piace, zafferano per esempio!


Ingredienti per venti ravioli di grandi dimensioni:

– 2 uova

– 170 gr di farina 00 (più quel che basta per stenderla)

– un cucchiaino raso di curcuma macinata fine

– 50 gr di gorgonzola

– 50 gr di pecorino (più qb per l’impiattamento)

– 40 gr di Philadelphia

– 2-3 cucchiai di mandorle

– due cucchiai di burro

– basilico fresco qb

– sale e pepe qb

Procedimento:

Ho preparato la sfoglia impastando insieme: farina, curcuma e uova.

Ho ottenuto un impasto dalla consistenza non troppo soda (aggiungeremo dopo altra farina) e l’ho messo a riposare in una ciotola ricoprendolo con della pellicola, per fare in modo che non si secchi.

Nel frattempo mi sono dedicata al ripieno sminuzzando le mandorle e mescolandole assieme Philadelphia, pecorino a scaglie, gorgonzola, basilico, pepe e due pizzichi di sale.

Ho tirato la sfoglia con la macchinetta per la pasta, formando delle strisce di circa dieci cm di larghezza.

Sopra metà delle sfoglie, ho depositato il ripieno a mucchietti, ricoperto con le altre sfoglie e con una rotella dentellata ho ricavato i tortelloni, premendo per bene sui bordi, in modo che il ripieno non fuoriesca in cottura.

nb. Per essere sicuri che le due sfoglie aderiscano per bene, spesso spennello i bordi con dell’acqua.

tortelloni ai tre formaggi

Ho lessato i ravioloni ai tre formaggi in abbondante acqua salata (cottura circa 8 minuti), dopodichè li ho scolati e saltati in padella con poco burro, basilico fresco sminuzzato.

Qualche scaglia di pecorino ancora ed il piatto è finito, pronto per essere gustato!

tortelloni ai tre formaggi

Altre idee…

(clicca sulla foto per la ricetta)

Risotto al limoncello
Risotto al limoncello
Mezze maniche con zucchine, acciughe e provola affumicata
Mezze maniche con zucchine, acciughe e provola affumicata
Gnocchi alla romana saporiti
Gnocchi alla romana saporiti

torna alla —>[maxbutton id=”2″]

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

12 Risposte a “Ravioloni ai tre formaggi con mandorle, basilico e curcuma”

  1. Carissima Paola, non avevo trovato ancora un attimo per passare a lasciarti il mio apprezzamento per questi ravioli che gusterei tanto volentieri… Bravissimo il tuo compagno che ha risvegliato in te il piacere per la pasta fresca <3

  2. Paola… la ciurma quando ha visto la foto su facebook mi ha detto di volerli assaggiare! Quindi proverò a prepararglieli… ti farò sapere!
    un abbraccio e complimenti tesoro: fantastica ricetta!
    ciao Manu

  3. L’esperienza insegna nella vita e anche ai fornelli; che bello cucinare insieme al proprio compagno, il mio é assolutamente negato e disinteressato (ma decisamente gli piace mangiare).
    Ottimo il risultato del vostro lavoro!
    Un bacio.

    1. Grazie Silvia! Hai detto delle parole sante! Sono contenta di aver trovato un compagno che apprezza quello che faccio e di averlo introdotto piano piano all’arte culinaria come fosse un gioco… ci divertiamo un sacco in cucina! Cucinare l’ho sempre detto… é un gesto d’amore! Un bacione a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.