Crea sito

Ravioli ai quattro formaggi con pistacchio

Ravioli ai quattro formaggi con pistacchio: mangiare sano, non significa rinunciare al gusto.

Si possono portare a tavola piatti completi, equilibrati e ricchi di sapore, l’importante è non esagerare con le porzioni e soprattutto con i condimenti!

Spesso un filo di olio ed una macinata di erbe fresche sono sufficienti per condire la pasta, soprattutto quella ripiena.

Quella che vi presento, per esempio, è già saporita e ricca e non necessita di essere condita con creme o sughi particolari.

Si tratta di una pasta all’uovo con impasto al pomodoro (in alternativa, potete utilizzare quella classica), andiamo a scoprirne il ripieno…

ravioli ai quattro formaggi
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 8 – 10 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: circa 20 ravioloni
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 250 g Pasta all'uovo al pomodoro (o classica)
  • 50 g Gorgonzola
  • 50 g Pecorino toscano
  • 50 g Ricotta (o caciotta)
  • 30 g Grana Padano DOP
  • 5 – 6 cucchiai Pistacchi sgusciati
  • qualche macinata Pepe fresco
  • q.b. Erba cipollina

Preparazione

  1. Ho impastato e lasciato riposare l’impasto per 30 minuti, come scritto nel passo passo –> QUI.

     

  2. Nel frattempo, ho lavorato il gorgonzola assieme alla ricotta, aggiunto pecorino e grana grattugiati, una cucchiaiata di erba cipollina tritata a piacere), il pistacchio tritato grossolanamente e una macinata di pepe.

  3. Ravioli ai quattro formaggi con pistacchio

    Ho steso la pasta piuttosto sottilmente, in lunghe strisce e disposto sopra, tanti mucchietti di ripieno ai formaggi, distanziati tra loro.

  4. Ho coperto con le altre strisce di sfoglia e ritagliato con un taglia pasta, i ravioloni quadrati, bagnandoli un pò e pizzicandoli leggermente sui lati per sigillarli.

  5. I ravioli ai quattro formaggi con pistacchio sono pronti per essere tuffati nell’acqua bollente salata e cucinati per circa 8 minuti e poi conditi a piacere.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.