Pizza Halloween (con zucca, provola e carciofini)

Pizza halloween

Pizza Halloween, non poteva che chiamarsi così questa pizza! 🙂

La zucca è così versatile che sta bene sia nei piatti dolci che salati, e mi son detta: perchè non aggiungerla sulla pizza?! e così ho fatto!

Qualcuno che capiterà qui per caso, dopo una ricerca, molto probabilmente rimarrà deluso: niente mostri, fantasmi o streghe, niente sangue, nulla di pauroso… solo la zucca, il simbolo di Halloween per eccellenza! 🙂

Provatela ugualmente perchè è davvero squisita, ha un gusto particolare che vi conquisterà!

Ingredienti:

– 200 gr di farina rimacinata di grano duro

– 200 gr di farina 0 – 200 gr di farina manitoba

– 400 ml di acqua (più qb per sciogliere il lievito)

– un cubetto di lievito di birra da 25 gr (1/3 di dose di meno con lievitazione lunga)

– 3 cucchiai di olio extra-vergine di oliva

– 2 cucchiaini di sale – la punta di un cucchiaino di miele

… in più:

– 250 gr di polpa di zucca già cotta (lessa o al forno)

– 100 gr di carciofini sott’olio

– 150 gr di provola a fette

– passata di pomodoro qb

– un pizzico di zucchero

– sale qb

– origano qb

Procedimento:

Nell’impastatrice, ho messo le farine (meno un paio di cucchiai), i 3 cucchiai di olio e il lievito di birra precedentemente sciolto in poca acqua tiepida assieme al miele), ho cominciato a mescolare a velocità bassa, utilizzando il gancio a uncino, aggiungendo a poco a poco l’acqua tiepida.

Terminata l’acqua, ho aumentato la velocità e dopo una decina di minuti ho aggiunto il sale e ho fatto andare a velocità più sostenuta per altri 4, 5 minuti.

Ho fatto riposare l’impasto per circa un’ora e mezza, coprendo con carta alluminio il contenitore, sigillando per bene, per evitare che entri aria.

Trascorso il tempo della prima lievitazione, ho ripreso l’impasto, aggiunto la farina che avevo tenuto da parte e impastato a mano per qualche minuto.

Ho steso la pasta sopra una teglia ricoperta di carta forno e ho fatto lievitare per la seconda volta (una mezz’oretta è sufficiente).

Dopo di chè, ho farcito con abbondante passata di pomodoro, alla quale avevo aggiunto un pizzico di zucchero per togliere l’acidità, sale, tanto origano e un filo di olio extravergine lungo i bordi.

Ho cotto in forno a 200° (già caldo), per 40 minuti, inserendo un contenitore di terracotta con dell’ acqua sul fondo per creare umidità e facilitare la lievitazione che ho poi ho tolto a metà cottura.

Dieci minuti prima della cottura, ho tolto la teglia dal forno un attimo per aggiungere gli ultimi ingredienti, ovvero: la zucca tagliata a pezzetti, i carciofini tagliati in quarti e sopra la provola, poi ho rimesso in forno per terminare la cottura.

nb. per una pizza ancora più ricca, aggiungete pezzetti di salsiccia o fettine di salamino piccante

Piccoli consigli:

Il lievito di birra… Il lievito di birra va sciolto nell‘ acqua tiepida (mai troppo calda perchè potrebbe uccidere i lieviti), assieme ad una punta di un cucchiaino di zucchero o di miele che facilitano la lievitazione. In alternativa uso metà quantità di acqua e metà quantità di latte, oppure birra, sempre tiepidi.

Piú tempo avete per la lievitazione e meno quantitá di lievito potete usare, esempio:

3/4 di cubetto di lievito di birra (circa 25gr) per mezzo chilo di farina se avete fretta di infornare (diciamo massimo un‘ora e mezza)

1/2 cubetto per 500 gr di farina se avete 3… 4 ore buone a disposizione

1/4 di cubetto per la stessa quantità se avete la possibilità di far lievitare tutta la notte, lí allora vi consiglio di mettere a lievitare in frigo, poi la mattina impastate un poco e procedete con la doppia lievitazione (questa tecnica è ottima per gli impasti di panettoni e colombe per esempio).

Il sale… Un consiglio fondamentale non far mai venire in contatto il sale con il lievito, dunque aggiungerlo solamente alla fine, quando l’ impasto è quasi pronto per essere messo a lievitare!

Il luogo ideale per la lievitazione… Mettete a lievitare la pagnotta possibilmente in luogo caldo-umido, lontano da spifferi d’ aria, coprite la ciotola con un canovaccio inumidito, io mi trovo bene come avete visto nella ricetta, con un foglio di carta alluminio.

Se avete possibilità, riscaldate un poco forno poi spegnetelo, inserite la ciotola solo quando è tiepido, mai troppo caldo.

L’ umidità… Molto importante è creare umidità all‘ interno del forno che aumenterà la lievitazione.

Poi prima di infornare, mentre il forno raggiunge la temperatura, inserite un pentolino ovviamente senza manici o di terracotta con dell‘ acqua dentro, che lascerete all‘ interno anche una volta infornato il pane, e che toglierete dopo una mezz‘ oretta di cottura.

Da quel momento in poi si creerà una bella crosticina croccante, che l‘ umidità in quel momento di cottura eviterebbe di formare.

La congelazione… Se fate la pizza in grandi quantità congelatela tagliata a trancetti, e quando desiderate mangiarla, scongelatela lentamente passandola prima in frigorifero e poi a temperatura ambiente. Una scaldata sulla piastra o dentro il forno e sarà come appena sfornata!

Torna alla —> Home page

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

This post has already been read 1519 times!

Print Friendly, PDF & Email
Pane & lievitati, Raccolta ricette con la zucca , , , , , ,
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Dolcetti ai cachi con uva passa Successivo Focaccia con origano aromatizzata al sale rosso

6 thoughts on “Pizza Halloween (con zucca, provola e carciofini)

    • Paolailnuovopiaceredeisensi il said:

      Ciao Martty! anche se Halloween è passato… la zucca ci sarà ancora per un bel pò sulle nostre tavole, dunque sbizzarriamoci! 😉 a presto un bacione!

  1. Amica mia per Halloween lo scorso anno ho fatto tremila dolci ma la pizza Halloween mi mancava e da te mai rimango delusa lo sai 🙂 Bella e golosa idea, mi piace tanto! Ed io come te non amo l’orrorifico!

Lascia un commento