Pesto ai capperi e mandorle

Pesto ai capperi e mandorle: una variante molto saporita del pesto classico, perfetta per condire gli spaghetti o qualsiasi altro formato di pasta. Pensate ad una lasagna all’uovo alternata a questo condimento, besciamella e mozzarella di bufala… un tripudio di bontà da leccarsi i baffi!

Io lo adoro con la pasta integrale che, da qualche anno, è molto presente sulla nostra tavola.

Il pesto ai capperi e mandorle è ottimo anche come base di bruschette, crostini e tartine.

pesto ai capperi e mandorle
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:5 minuti
  • Cottura:10 minuti
  • Porzioni:300 ml di pesto – condimento per 6-8 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 150 g Capperi sotto sale
  • 50 g Mandorle sgusciate (già pelate)
  • 1 ciuffo Finocchietto selvatico
  • 100 ml Olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Per prima cosa, ho tostato le mandorle in forno per dieci minuti a 150-180 °C.

  2. Nel frattempo, ho sciacquato sotto l’acqua corrente i capperi, aiutandomi con un colino, per eliminare ogni traccia di sale.

  3. Pesto ai capperi e mandorle

    Ho sfornato le mandorle e fate raffreddare.

  4. Non mi è rimasto che preparate il pesto ai capperi e mandorle frullando in un mixer i capperi ormai sgocciolati assieme alle mandorle, poco finocchietto tritato e 100 ml di olio versato per ultimo a filo.

  5. CONSIGLI:

    Quando dovrete condire la pasta con questo pesto procedete in questa maniera: tenete da parte qualche cucchiaiata di acqua di cottura che utilizzerete assieme al pesto per mantecare la pasta una volta cotta, in una padella capiente, aggiungendo a piacere, una bella grattugiata di Grana padano o Parmigiano reggiano.

Non tutti sanno che…

Sempre più italiani scelgono la pasta integrale, perchè è un alimento meno raffinato della pasta tradizionale, che mantiene intatte molte proprietà nutrizionali utili per la salute dell’organismo.

La pasta integrale è da preferire a quella classica perchè offre un miglior apporto di fibre, sali minerali e vitamine.

E’ un alimento che si ottiene miscelando unicamente acqua e semola integrale di grano duro.

Non tutti sono al corrente che vi è una legislazione specifica che fa riferimento ad un disciplinare di produzione (DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 febbraio 2001, n. 187) che identifica la pasta integrale come tipico prodotto italiano.

“È denominato “pasta di semola integrale di grano duro” il prodotto ottenuto dalla trafilazione, laminazione e conseguente essiccamento di impasto preparato esclusivamente con semola integrale di grano duro ed acqua.”

This post has already been read 195 times!

Primi e condimenti
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Dolce versato con confettura di amarene light Successivo Farro con patate, acciughe e pomodorini

5 commenti su “Pesto ai capperi e mandorle

  1. zeudi il said:

    Veramente sfizioso questo pesto, assolutamente da fare presto, anche considerando il fatto che adoro sia i capperi che il finocchietto che le mandorle, deve essere saporitissimo. Ciao, buon weekend.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.