Crea sito

Pasta frolla al cappuccino

Pasta frolla al cappuccino: in questo periodo, nel quale ho avuto qualche mezza giornata di riposo lavorativo, mi sono divertita ad impastare la pasta frolla; ne ho fatta davvero in gran quantità e di diversi tipi, tanto che, una buona parte, l’ho congelata formando dei panetti, all’interno di sacchetti per alimenti.
In questo modo, la posso conservare per un paio di mesi e scongelarla all’occorrenza, togliendola dal freezer la sera prima e passandola nel frigorifero, in modo da averla pronta il giorno dopo.
Le mie ricette base di pasta frolla, sia dolci che salate, le trovate —> QUI
Ma torniamo a questa deliziosa pasta frolla, che vi tornerà utile per crostate, biscotti e pasticcini…
Ho utilizzato il metodo della sabbiatura che consiste nel miscelare, come primo passaggio, il burro freddo di frigorifero a pezzetti, assieme alla farina (meglio se con la planetaria per non riscaldare troppo l’impasto) fino ad ottenere un composto che assomiglia alla sabbia.
Come spiegato meglio —> QUI , con il procedimento sabbiato, le particelle della farina vengono ricoperte da quelle grasse del burro e le rendono impermeabili.
Si procede poi con l’aggiunta delle uova, una alla volta, sempre fredde di frigorifero ed il sale.
La frolla risulterà molto più friabile.
Se volete, potete aggiungere un cucchiaino di raso di lievito.
Qualche mia ricetta di marmellate e confetture fatte in casa : QUIQUI e QUI.

Pasta frolla al cappuccino
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 380 gFarina 00
  • 100 gFarina di mais fioretto (in alternativa uguale peso di farina 00)
  • 250 gBurro
  • 200 gZucchero
  • 2Uova
  • 30 gPreparato in polvere per cappuccino
  • 1 pizzicoSale

Preparazione

  1. Nella planetaria, ho inserito la farina, il preparato per cappuccino ed il burro a pezzettini appena tolto dal frigorifero e cominciato a mescolare a bassa velocità fino ad ottenere un composto simile alla sabbia.

  2. Ho aggiunto un uovo alla volta, sempre mescolando, poi lo zucchero (in un minuto, massimo un minuto e mezzo la pasta frolla è pronta).

  3. pasta frolla al cappuccino

    Ho formato una palla che ho trasferito a riposare in frigorifero per un paio di ore (va benissimo anche tutta la notte).

  4. Ora potete procedere a piacere, con la stesura e la cottura, e ottenere golosi biscotti e/o crostate.

Una parte la potrete conservare congelandola (durata due mesi).

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.