Crea sito

Pasta con cavoletti pomodorini e peperoni

Pasta con cavoletti pomodorini e peperoni: più di qualche volta, vi ho raccontato del mio recente amore verso i cavoletti di Bruxelles! Sulla pasta o nel ripieno di torte salate li trovo davvero eccezionali, quel gusto dolce-amaro che si sposa bene con tanti ingredienti.
Oggi precedo la ricetta con due piccole curiosità su questo prezioso ortaggio della famiglia del cavolo, ricco di anti-ossidanti e sali minerali, come il fosforo ed il ferro, proteine, fibre e vitamine, in particolare C, A, K ed alcune del gruppo B.
Come mai si chiamano cavoletti di Bruxelles?
Tutti noi, me compresa, avremmo pensato fossero originari di questo Paese, ma in realtà, con il Belgio pare non abbiano niente a che fare.
Sono originari dell’Italia e sono poi stati importati in Belgio dai legionari romani.
Oltre i tre quarti della produzione mondiale dei cavoletti di Bruxelles, avviene attualmente in Inghilterra, la restante produzione è divisa tra Francia e Olanda.
Gli scozzesi e gli olandesi sono tra i più grandi consumatori di questi ortaggi.

Anticamente, l’acqua di cottura dei cavolini di Bruxelles era usata come rimedio per smaltire le sbornie.

Pasta con cavoletti pomodorini e peperoni
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gPasta (io gnocchetti sardi)
  • 150 gCavoletti di Bruxelles (già mondati)
  • 1Peperone (io giallo)
  • 100 gPomodorini
  • 4 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale & pepe
  • q.b.Prezzemolo
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Vino bianco

Strumenti

  • Pentola
  • Padella
  • Colino / Scolapasta

Preparazione

  1. Per prima cosa, ho messo a bollire l’acqua leggermente salata per la pasta.

  2. Nel frattempo ho messo a scaldare l’olio nella padella, aggiungendo lo spicchio d’aglio leggermente schiacciato, ancora con la sua camicia.

  3. Non appena imbiondito, l’ho tolto, ho aggiunto i cavoletti tagliati sottilmente (un paio se volete, tagliati in quattro, serviranno per l’impiattamento), i peperoni precedentemente lavati e privati dei filamenti bianchi ed i pomodorini tagliati a spicchi.

  4. Salato, pepato e unito prezzemolo sminuzzato.

  5. Ho fatto andare a fiamma moderata per qualche minuto, mescolando di tanto in tanto e aggiungendo pochissimo vino bianco.

  6.  Pasta con cavoletti pomodorini

    Ho calato la pasta e una volta cotta, l’ho condita passandola nella padella.

  7. Ho impiattato aggiungendo una bella macinata di pepe nero fresco.

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.