Crea sito

Pan bauletto al pomodoro con olive nere (con pasta madre)

Pan bauletto al pomodoro con olive nere

Pan bauletto al pomodoro con olive nere: lavorare con la pasta madre ha il suo fascino, lo scopro solamente ora, dopo il corso di panificazione che ho fatto assieme ad Arkifood. Ora che il lievito madre è a casa con noi, comprendiamo anche che, occuparsi di lui, nutrirlo per mantenerlo sano e vitale, è un impegno non da poco, soprattutto per persone che come noi lavorano (rispettare i giorni e gli orari dei rinfreschi è fatica!).

pan bauletto al pomodoro

Per questo pan bauletto al pomodoro ho preso ispirazione dalla ricetta dei panini alle olive del maestro panificatore Giorilli, l’ho fatta mia apportando qualche modifica, come l’aggiunta del concentrato di pomodoro che lo rende ancora più gustoso e delicatamente colorato.

Ingredienti:

  • 200 gr di farina 1 Frumenta
  • 200 gr di farina w320 Garofalo (o altra farina forte)
  • 120 gr di pasta madre fresca
  • 220 ml di acqua
  • 100 gr di olive nere denocciolate
  • 3 cucchiai di triplo concentrato di pomodoro Mutti
  • 25 gr di olio extra-vergine di oliva (più due cucchiai per la superficie)
  • 10 gr di sale

(per la versione con lievito di birra in panetto, procedere allo stesso modo, utilizzando al posto della pasta madre, 5 – 10 gr di lievito a seconda se il tempo a disposizione per la lievitazione è più o meno lungo, ed attendere come sempre, fino al raddoppio)


Procedimento:

Con l’aiuto dell’impastatrice, ho mescolato farine assieme a pasta madre a pezzetti (rinfrescata 4 ore prima) e acqua a temperatura ambiente.

Non appena l’impasto ha cominciato ad uniformarsi, ho aggiunto triplo concentrato di pomodoro,le olive tagliate a pezzetti o rondelle (conservandone qualcuna per dopo) sale ed olio e, ottenuto una palla dalla consistenza elastica e un poco appiccicosa.

Ho messo a lievitare fino al raddoppio, coprendo il recipiente con un canovaccio (nel mio caso, 2 ore e mezza).

Trascorso il tempo, ho fatto delle pieghe utilizzando una spatola, direttamente nel recipiente, passato l’impasto nello stampo da plumcake 30 x 12 cm (eventualmente da pane in cassetta) e inserito sulla superficie qualche oliva.

pan bauletto al pomodoro

Ho fatto lievitare fino al raddoppio (nel mio caso tutta la notte), passato due cucchiai di olio sulla superficie, cotto in forno a 230° per circa 20 minuti (spruzzando un pò di acqua all’interno con uno spruzzino per formare vapore) e poi per altri 20 a 200°, avendo l’accortezza di coprire il pane con un foglio di alluminio non appena inizia a dorare.

Appena cotto, l’ho sfornato e depositato sopra una gratella per far perdere l’umidità in eccesso e tagliato solo una volta raggiunta la temperatura ambiente.

pan bauletto al pomodoro

Il pan bauletto al pomodoro con olive si conserva perfettamente per qualche giorno a temperatura ambiente chiuso in un sacchetto di carta per alimenti, io lo preferisco congelare tagliandolo a fette e inserendolo nei sacchetti appositi da freezer.

Per scongelarlo al meglio, passarlo prima in frigorifero durante la notte e poi a temperatura ambiente.

Qui sotto, un’idea per un antipasto gustoso e colorato, con pancetta, spinacini e pomodori.

pan bauletto al pomodoro

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

8 Risposte a “Pan bauletto al pomodoro con olive nere (con pasta madre)”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.