Crea sito

Orsetti e stelline di pasta frolla – biscotti di Natale

Orsetti e stelline di pasta frolla

Orsetti e stelline di pasta frolla: cimentarmi con la decorazione di questi biscotti di pasta frolla è stato come tornare bambina!

orsetti e stelline di pasta frolla

Mi ha ricordato tanto quando giocavo con il Pongo e modellavo strane forme ed oggetti! 🙂

I bambini ne vanno matti, io li ho preparati per i miei nipotini acquisiti e sono letteralmente impazziti, tanto che il più piccolo si rifiutava di mangiarli per portarli a casa da mettere sul comodino! 😛

Oltre che simpatici da vedere, con tutti quei colori e decorazioni (li vedo molto adatti alle feste natalizie) sono anche molto fragranti e gustosi… vedrete che anche gli adulti li apprezzeranno!

Ingredienti per la pasta frolla:

– 250 gr di farina 00

– 125 gr di zucchero

– 100 gr di burro

– un uovo e un tuorlo

– un pizzico di sale

– buccia grattugiata di mezzo limone non trattato

…in più (a piacere):

– pasta di zucchero

– zucchero a velo

– crema al gianduia spalmabile

– farina di cocco

– marmellata

– succo di limone

– coloranti alimentari naturali in gel

– gelatine alla frutta

– zuccherini rotondi

Procedimento:

Nell’impastatrice utilizzando il gancio K, ho mescolato velocemente farina, zucchero, burro a tocchetti, uova, buccia grattugiata di limone e sale (naturalmente si può fare a mano).
Ho ottenuto un bel panetto liscio e l’ho messo in frigo a riposare.

nb. Se sentite il composto troppo morbido (dipende dalla grandezza delle uova utilizzate) aggiungete un cucchiaio di farina, viceversa se sentite che il composto fa fatica a compattarsi, aggiungete un tuorlo d’uovo.

Ho ripreso la pasta frolla e l’ho stesa con l’aiuto di un mattarello leggermente infarinato (circa 4-5 mm di spessore).

Con gli stampini ho ricavato i miei orsetti e stelline che ho poi adagiato sopra una teglia ricoperta di carta forno e infornati per 12 minuti circa (controllate sempre qualche minuto prima, non devono dorare) a 170° (forno già caldo, il mio è ventilato).

Una volta cotti i biscotti, li ho tolti dal forno e fatti raffreddare, nel frattempo preparavo tutto ciò che mi occorreva per decorarli.

Premetto che non sono un’esperta, e non so darvi le quantità nè per quanto riguarda la pasta di zucchero nè per la glassa, ma ho fatto così: 😉

Qualche stellina l’ho farcita con della marmellata di fragole, ricoperta con un’altra stellina dove avevo prima sistemato accuratamente uno strato di pasta di zucchero colorato con qualche goccia di colorante alimentare in gel.

nb. fra la pasta frolla e la pasta di zucchero ho spennellato un velo di marmellata.

Una parte di queste l’ho decorata con i zuccherini rotondi colorati sulle punte e al centro, mezza gelatina alla frutta.

Una parte l’ho ricoperta con crema al gianduia e spolverizzata con farina di cocco.

Gli orsetti li ho ricoperti di glassa al limone ottenuta mescolando energicamente in una tazza, qualche cucchiaiata di zucchero a velo e una quantità di succo di limone sufficiente a dare una consistenza nè troppo densa, nè troppo liquida, dunque aggiungetene poco per volta.

Ho poi aggiunto, sulle orecchie e sui piedi, quattro ovaletti schiacciati di pasta di zucchero rosa, un bella farfallina a fare da papillon, qualche zuccherino rotondo per i bottoni, due pallini bianchi per le guancie, un triangolino nero per il naso, una pallina rossa per la bocca, e infine i due occhietti: due palline bianche con due puntini neri.

Via libera alla fantasia!

Consigli per una buona pasta frolla:

  • usate sempre il burro appena tolto dal frigo
  • potete sostituire parte della farina (25-30% della farina 00 abitualmente usata) con farina di cocco ( potete leggere la mia ricetta  —> QUI)
  • potete sostituire il burro con l’olio, in questo caso seguite la mia ricetta della pasta frolla all’olio —> QUI
  • il segreto per una buona frolla, è non amalgamare gli ingredienti perfettamente
  • a volte mentre impastate, la pasta potrà risultare troppo asciutta, spesso dipende dalla grandezza delle uova, nel caso, come ho detto prima, aggiungete un tuorlo
  •  la pasta frolla va fatta riposare in frigo in modo che quando si stende sia fredda e compatta
  •  si stende perfettamente se tra il mattarello leggermente infarinato e la pasta inserite un foglio di carta forno
  • si può congelare ricoperta da pellicola trasparente e si conserva per un paio di mesi

orsetti e stelline di pasta frolla

Altre idee per le feste natalizie:

(clicca sulla foto per la ricetta)

Stelline alla cannella e semi di papavero
Stelline alla cannella e semi di papavero
Panettone nocciolato
Panettone nocciolato

torna alla —>[maxbutton id=”2″]

Con questa ricetta partecipo al contest I DOLCI DI NATALE del blog La cascata dei sapori in collaborazione con AntoCrea.

contest natale la cascata dei sapori

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

10 Risposte a “Orsetti e stelline di pasta frolla – biscotti di Natale”

  1. Che siano golosi non ho dubbi ma che siano bellissimi te lo devo dire assolutamente! Ci credo che uno dei bimbi a cui li hai regalati non voleva mangiarli, è un sacrilegio!

    1. hahahah grazie Luna! ^_^ fossi stata piccina anche io molto probabilmente li avrei conservati anche io sopra il comodino finchè non si ammuffivano!! 😛

    1. Grazie mille! non mi ero mai cimentata in questo tipo di decorazioni! mi sono divertita moltissimo! magari a Natale mi invento qualcos’altro! ^_^ a presto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.