Crea sito

Noleggiare un auto senza sorprese: tutte le informazioni utili

Noleggiare un auto senza sorprese valutando adeguatamente offerte con prezzi apparentemente sempre più vantaggiosi risulta essere complesso. Il vademecum completo, pronto per voi, da consultare in occasione del prossimo rent a car vi aiuterà nella corretta valutazione della proposta.

Noleggiare un auto: occhio alle sorprese

Dopo aver passato giorni e giorni nell’organizzazione dell’itinerario del tuo prossimo viaggio, ora sei concentrato sugli aspetti prettamente logistici come, per esempio, i trasporti. Guidato, è proprio il caso di dirlo, dal tuo spirito di indipendenza non vuoi sentirti legato agli orari dei mezzi pubblici e, noncurante dalla durata del soggiorno, stai prendendo seriamente in considerazione l’ipotesi di noleggiare un automobile.

Optare per il noleggio auto, rental car o rent-a-car per gli anglosassoni dipendenti, aggiunge un ulteriore senso di libertà al vostro viaggio, soprattutto se avete provveduto in piena autonomia nell’organizzarlo dalla a alla zeta.

L’organizzazione fai da te se da un lato offre indubbi vantaggi, dall’altro può rivelarsi fonte di sorprese tanto inaspettate quanto spiacevoli; soprattutto per chi tenta di districarsi nella miriade di offerte o di aspetti tecnici da tenere in considerazione prima di effettuare la prenotazione.

Noleggiare un auto, tra gli aspetti di un viaggio fai da te, è senza dubbio quello più complesso per mettersi al riparo da inconvenienti; in un offerta on-line sempre in continua evoluzione, per quanto pensiamo di aver posto la massima attenzione su ogni dettaglio, incappare in qualche disavventura risulta molto più semplice di quanto si possi pensare.

Anche per coloro che non sono alla prima esperienza.

Noleggiare un auto: i requisiti minimi

Una casa solida parte dall’aver buone fondamenta. Una prenotazione on line del nostro autonoleggio necessita di avere buona conoscenza dell’abc, know how indispensabile al fine di evitarci inutili e spiacevoli seccature già nelle prime fasi.

Buona parte dei problemi, per quanto possa sembrare facile effettuare un autonoleggio, si verificano proprio al momento del ritiro dell’auto.

Leggere un contratto in tutte le sue parti da molti è considerato una perdita di tempo. Ha già spiegato tutto l’operatore al telefono e poi….non è mica la prima volta che noleggio un auto!

Tra le principali cause per iniziare male un viaggio rientra il mancato rispetto delle norme generali obbligatorie per poter effettuare il noleggio di un veicolo riferite a:

Noleggiare un auto senza sorprese: documenti minimi richiesti
La patente

Sicuri che la vostra patente sia riconosciuta valida per consentirvi di guidare l’auto anche nel paese di destinazione? Come cittadino extracomunitario, in alcuni paesi, potresti avere necessità essere in possesso della patente di guida internazionale (ulteriori informazioni sulla pagina dedicata nel sito del MIT)

La patente di guida internazionale è disponibile in due modelli la cui validità è da considerarsi comunque entro i limiti della patente già in possesso:

“Convenzione di Ginevra 1949” con validità 1 anno
“Convenzione di Vienna 1968” con validità 3 anni
Ricorda

Prima di partire controlla la data di scadenza della patente e le norme per poter circolare alla guida nelle informazioni generali di ingresso. Puoi trovarle visitando il sito Viaggiare Sicuri nella sezione “Mobilità”, dopo aver selezionato il paese di tuo interesse

Noleggiare un auto - Patente richiesta in un paese estero
Quale patente è richiesta – Esempio di come saperlo
Passaporto o carta d’identita’

Se per noleggiare un auto in Italia la presentazione della carta d’identità (leggi come richiederla) è elemento sufficiente affinchè la richiesta di noleggio abbia esito positivo, una volta varcata la soglia dei confini nazionali non può dirsi altrettanto

Pur avendo ottenuta l’abilitazione per il viaggio all‘estero, la vostra carta d’identità può non essere ritenuto documento valido ai fini del perfezionamento del contratto di autonoleggio, per il quale sarà richiesto, invece, il passaporto (qui come richiedere l’emissione)

Esiste un altra tipologia di documento, il tesserino militare o più semplicemente CMD (Carta Multiservizi della Difesa – qui per saperne di più) per tutti i dipendenti civili e militari dipendenti del Ministero Difesa.

Peccato venga ritenuto valido, rispettandone i requisiti richiesti per l’emissione della carta d’identità elettronica, (qui come presentare richiesta) come documento di riconoscimento solamente entro i confini nazionali e, purtroppo, non sempre viene accettato come documento valido per la finalizzazione di qualsiasi tipo di contratto, autonoleggio incluso.

Ricorda

Nei “Termini e Condizioni”, ovvero nelle Condizioni Generali di Contratto (CDG) porre la massima attenzione alla voce “Documenti da presentare al momento del ritiro”, dove vengono specificati i requisiti del documento di riconoscimento.

Documenti richiesti per noleggiare un auto
Esempio di come sapere quali documenti sono richiesti
Carta di credito

La carta di credito (visita il sito per trovare quella adatta a te), dei documenti richiesti al momento del ritiro della nostra auto a noleggio, risulta essere il pomo della discordia spesso a causa di politiche al limite della legalità o per mancanza di completa chiarezza e trasparenza.

Almeno così sembra. Spesso, invece dovuto all’incauto cliente che, assalito dalla montante euforia per l’offerta a prima vista vantaggiosissima per il tanto sospirato rent-a-car, preme il tasto di conferma senza aver nemmeno sfiorato quanto riportato alla voce carte di credito accettate nelle condizioni di contratto.

Risultato: nella migliore delle ipotesi una spesa aggiuntiva, nel peggiore noleggio auto rifiutato al momento del ritiro. Con conseguente incazzatura e vacanza rovinata. Occorre, quindi fare un attimo di chiarezza.

In circolazione esistono tre tipologie di pagamenti con uso di moneta elettronica attraverso l’utilizzo di carte plastificate ritenuta, troppo spesso, intercambiabili tra di loro per le funzionalità similari:

Come si può chiaramente notare, ad una funzionalità di pagamento e prelevamento praticamente identico il dettaglio varia, e non di poco, da una tipologia all’altra.

Per concludere il contratto di auto noleggio le compagnie richiedono, generalmente, la presentazione della carta di credito, nonostante in fase di prenotazione on line se ne sia potuta utilizzarne una di debito o, meglio ancora, la prepagata.

La carta di credito è richiesta come deposito cauzionale a garanzia di eventuali spese impreviste, ad esempio la copertura della franchigia in caso di danni o il non rispetto di alcune politiche (carburante, riconsegna fuori orario) spiegate nei paragrafi successivi.

Ogni emittente (banca) la carta di credito aderisce ad un circuito, ovvero chi si occupa materialmente che i pagamenti effettuati vadano a buon fine: tra i più conosciuti troviamo MasterCard, Visa, e American Express. Il Visa Electron è associato ad una carta di debito.

Può capitare, comunque, che alcune compagnie di noleggio accettino carte di credito aderenti ad un solo circuito, o permettano l’utilizzo della prepagata anche al momento del ritiro.

Ricorda

– La carta di credito deve essere intestata allo stesso nome cui si riferisce il contratto di noleggio

– Verifica quali carte di credito sono accettate, nelle condizione generali di contratto alla voce “Informazioni sulle condizioni di pagamento”

– Verifica che la data di scadenza della carta di credito sia oltre il termine del noleggio

– Verifica il fido ancora disponibile; se la usi anche per altri scopi assicurati che una volta bloccata la somma della cauzione ti rimanga a sufficienza per coprire la durata della tua vacanza

– Ricordati il pin: ti chiederanno di inserirlo sempre

Carte di credito accettate per il noleggio auto
Esempio – Carte accettate per il noleggio
Età

Anche se non è un documento, l’età del guidatore risulta essere un altro punto fondamentale da tenere in considerazione al momento della prenotazione soprattutto se volete risparmiare qualcosina.

Nonostante, almeno in Italia, si possa ottenere la patente, e quindi guidare, al raggiungimento della maggiore età, la quasi totalità delle compagnie permettono il noleggio dell’auto a partire dal 19° anno e, comunque, riservandosi la facoltà di applicare dei costi aggiuntivi in fasce di età ritenute più a rischio, o escludendone la possibilità superata una determinata età.

Ricorda

Verificare l’età minima e massima ed eventuali costi aggiuntivi per poter guidare l’auto a noleggio nelle condizioni generali di contratto alla voce Informazioni sul guidatore

Noleggiare un auto - requisiti di età richiesti
Controlla i requisiti richiesti per poter guidare l’auto

La scelta dell’auto da noleggiare

Noleggiare un auto- quale scegliere

SIamo a buon punto della nostra programmazione e, soprattutto, della prenotazione della nostra auto a noleggio. Effettuato il check-up riguardo all’essere in regola con i documenti minimi richiesti passiamo alle fasi di prenotazione vera e propria, partendo dalla scelta della compagnia e del veicolo che sarà (si spera) fedele e incrollabile compagno di viaggio.

Se nella scelta di quale valigia usare eravamo viaggiatori in preda ad una crisi di panico, cinque minuti di paura saranno da metter in conto anche nel frangente della scelta dell’auto da noleggiare.

Keep calm, sentiti come un un monaco tibetano, ti verrà incontro uno schema mentale tanto semplice quanto infallibile se saremmo onesti fino in fondo con noi stessi: diamo una identità al nostro viaggio.

Paul Gauguin: chi siamo? da dove veniamo? dove andiamo?
Chi siamo? Da dove veniamo? Dove andiamo? (Paul Gauguin – 1897)

Poniamoci le fatidiche domande: da dove veniamo, chi siamo, dove andiamo sintesi estrema del dilemma esistenziale, (raffigurato in un celebre dipinto di Gauguin e alla base del pensiero filosofico di Kierkegaard) sul destino ineluttabile di dover sempre operare delle scelte.

Tornando a fatti concreti: dovrei essere in grado di scegliere la macchina che permetterà di porre la classica ciliegina sulla torta ad un viaggio che, a fronte di tutto l’impegno profuso nell’organizzarlo, dovrebbe riusltare già indimenticabile.

Noleggiare una macchina se una volta arrivati a destinazione non ho grandi necessità di spostamenti risulterà tanto inutile sia dal punto di vista pratico, potendo magari usufruire dei mezzi pubblici, sia da quello economico divenendo una voce che inciderà, anche non di poco, sul budget a disposizione.

Il viaggio rappresenta l’occasione per rendere indimenticabile e romantici i festeggiamenti di una ricorrenza particolare? Vincente potrebbe risultare l’abbinamento di un itinerario storico percorso alla guida di un auto storica.

Volete rivivere il periodo d’oro cinematografico all’insegna della bella vita come in “Vacanze romane” o “La dolce vita” in sella ad una Vespa (simbolo dell’Italia anni ’60)? Il veicolo adatto al vostro viaggio rientra nella tipologia vintage.

Viaggiatori che del lusso, del design e della velocità avete fatto il vostro credo anche in ambito automobilistico potete dormire sonni tranquilli. L’offerta di auto a noleggio si è spinta sino qui offrendo una discreta gamma di soluzioni per accontentare anche i palati più esigenti.

Semplici viaggiatori: per voi che l’auto altro non è che un comodo strumento di movimento, da un posto ad un altro seguendo la rotta del vostro on-the-road, ogni opzione precedentemente ipotizzata probabilmente non sarà la risposta alla domanda quale auto scegliere.

Per voi conterà un solo obiettivo: trovare una vettura con il miglior rapporto qualità prezzo dove il primo elemento valutativo da tenere in considerazione sarà la capienza per ospitare le valigie al seguito. Una scelta oculata in ottica “la giusta valigia per me” risulterà fondamentale per abbattere, sin dai primi passi una voce di spesa del viaggio.

Bagaglio piccolo non richiederà, in linea di massima, un auto di dimensioni extra-large se non esclusivamente per una maggior vivibilità nell’abitacolo.

Noleggio auto: controllare le opzioni

Abbiamo effettuato un accurato check-up dei documenti necessari per il noleggio e indirizzato la scelta verso una determinata categoria di autoveicoli; non rimane altro che passare alla prenotazione vera e propria.

Non sempre è tutto oro quel che luccica. Usando siti di comparazione diventa quasi scontato farsi attirare dal prezzo più che conveniente a parità di macchina offerta. Come ragionare con la logica degli appalti dove, a far pendere l’ago della bilancia a favore di una proposta piuttosto di un altra, è la mera questione del minor prezzo.

Dentro ad un offerta troppo bassa si nascondono subdole insidie: le opzioni principali cui occorre prestare la massima attenzione.

Oltre che metterci al riparo da spiacevoli incovenienti durante il nostro viaggio farà risparmiare qualche soldino prestando attenzione ad alcune opzioni non sempre incluse nel prezzo iniziale. Proviamo a capire qualcosa in più riguardo a:

Guidatore aggiuntivo
Chilometraggio
Politica carburante
Assicurazione, franchigia e deposito cauzionale
Guidatore aggiuntivo

Noleggiare un auto - il guidatore aggiuntivo

A sostegno della prima legge di Murphy, secondo la quale “se una cosa può andare male, lo farà”, il mio docente di matematica generale usava affermare che “la fortuna è cieca ma la sfiga ci vede benissimo”.

Quando ci apprestiamo ad effettuare una prenotazione di un noleggio auto sarà sempre tenere bene a mente i due enunciati precedenti.

Incorrere in un evento dannoso con alla guida una persona non autorizzata equivale a dire: mancata copertura assicurativa del sinistro. Con conseguente esborso dei danni causati.

Aggiungere uno o più guidatori a quello principale, ovvero a colui il quale è intestato il contratto di noleggio, oltre a permettere un alternanza alla guida (concedendo momenti di relax nei lunghi spostamenti), mette al riparo al verificarsi dell’evento.

Anche i guidatori aggiuntivi avranno l’obbligo del rispetto dei requisiti richiesti da ciascuna compagnia, circa patente ed età, al guidatore principale che, talvolta, possono risultare differenti.

Aggiungere un guidatore prevede costi in più? Spesso le compagnie di noleggio per attrarre maggiori clienti lo consentono a titolo gratuito, anche se normalmente rientrebbe nelle opzioni da pagare a parte.

Al guidatore aggiuntivo non è richiesta la presentazione della propria carta di credito.

Di seguito un tabella riassuntiva di alcune proposte effttuate tramite Autoeurope per un noleggio dal 9 al 19 settembre di un auto categoria mini a Bari con e senza guidatore aggiuntivo.

CompagniaPrezzo offerta baseGuidatore Aggiunto –
Euro/ Day
Prezzo Totale
Sicily Car10610,00176
Budget15012,96 / 90,70 sett.240,70
Firefly15214,64 / max 204,96254,48
Maggiore168Incluso168
Keddy1699,80 / max 104,60237,6
Avis17610,98 / max 164,70252,86
Thrifty17611,59 / max 208,62257,13
Dollar17611,59 / max 208,62257,13
Hertz17811,59 / max 208,62259,13
Europcar17910,08 / max 201,65249,56
Sixt1839,99 / max 149,85252,93

Si vede come l’offerta base migliore (Sicily Car) non sempre rimanga tale una volta aggiunte alcune opzioni essenziali per un noleggio in tranquillità (Maggiore) limitando la scelta delle opzioni al solo guidatore aggiuntivo.

Ricorda

– Non farti attrarre solo dal prezzo migiore ma controlla se tra le opzioni incluse nell’offerta rientra anche il guidatore aggiunto

– Verifica le condizioni richieste per il guidatore aggiuntivo

– Qualora non fosse incluso, per una comparazione equa tra un offerta con e una senza a quest’ultima devi aggiungere l’eventuale sovrapprezzo

Condizioni applicate per il guidatore aggiuntivo in un noleggio auto
Esempio di condizioni applicate al guidatore aggiuntivo
Chilometraggio incluso

Chilometraggio illimitato - noleggiare un auto

Più è lunga la durata del tuo viaggio, più è importante sapere il chilometraggio a disposizione; infatti, non sempre le compagnie sono molto disposte a concederti un uso illimitato in fatto di chilometri.

In particolare, più sali di categoria nella scelta dell’auto, maggiore sarà la possibilità che nel tuo pacchetto base siano compresi un tot di chilometri, di norma dai 300 ai 500. Sufficienti se l’auto ti serve esclusivamente per spostarti dalla tua località di villeggiatura, fuori portata di mano dal centro della movida da raggiungere in serata. Insufficienti se ti avventurerai in un classico on-the-road.

In un contesto economico dove si tende a uniformre il più possibile dei criteri di valutazione, come possono essere le unità di peso e misura, resiste ancora l’uso di unità di misure cui non siamo abituati come per esempio le miglia.

Che si tratti di marine o terrestri poco importa. Tutto quello a cui dobbiamo prestare attenzione sarà l’unità di misura usata dalla compagnia per il calcolo del surplus in caso di chilometraggio limitato. Ragionare in chilometri quando l’altra parte ragiona in miglia, o viceversa, alla fine della fiera potrebbe portare ad un vero e proprio salasso per il nostro noleggio.

Ricorda

Scegli se puoi un noleggio con chilometraggio illimitato.

– Se proprio ti è impossibile, cerca il giusto compromesso tra prezzo e chilometri inclusi nell’offerta.

– Se il noleggio avviene all’estero, in particolre nei paesi che adottano sistemi metrici diversi dai nostri, fai attenzione all’unità di misura utilizzata per il calcolo.

Politiche di chilometraggio adottate per noleggiare un auto
Nelle Informazioni Aggiuntive la politica di chilometraggio
Politica carburante

Noleggiare un auto - Pompa Benzina

Un auto, a noleggio o meno, per poterla muovere necessita del carburante; non puoi farne a meno e ben lo sanno le compagnie che su questo aspetto giocano con molta disinvoltura offrendo tre tipologie di politica:

Informazioni sulla politica carburante per noleggiare un auto
Verifica la politica del carburante
Assicurazione, franchigia e deposito cauzionale

Noleggiare un auto provocado un incidente

Come accennato all’inizio dell’articolo, riuscire ad effettuare il noleggio perfetto ponendo la massima attenzione nella giungla di criteri da tenere in considerazione, risulta impresa che definire ardua pare un eufemismo.

Nonostante gli aspetti fin qui valutati meritino il giusto rispetto, occorre focalizzarsi al meglio riguardo l’assicurazione dell’auto che ci prestiamo a prendere a noleggio. Assicurazione che non si limita alla sola responsabilità civile (la cosiddetta RCA o TPI nel linguaggio internazionale) obbligatoria su ogni veicolo in circolazione.

Ogni compagnia, infatti, corre ai ripari stipulando assicurazioni che coprono gli eventuali danni causati dal guidatore, sia che riguardino la parte materiale (ad esempio un ammaccatura dopo un sinistro, CDW) o economica come per esempio il furto dell’auto (TW).

Noleggio auto e la sua politica assicurativa
Nelle Informazioni Aggiuntive la politica di assicurazione

Da prestare attenzione che la CDW copre solo i danni alla carrozzeria escludendo qualsiasi altra parte del veicolo rimanendo, così facendo, a totale carico del cliente.

Tutto a posto quindi, direbbe l’incauto viaggiatore sentendosi tranquillo come un dormiente tra due guanciali. Nient’affatto. Già lo si evinceva leggendo quanto riportato appena sopra ma, anche se coperta da assicurazione contro eventi dannosi, una parte rimane a carico del titolare del noleggio; stiamo parlando della cosiddetta franchigia.

Effettuando un noleggio auto, automaticamente viene richiesto un deposito cauzionale a garanzia di eventuali spese accessorie che la compagnia potrebbe dover sostenere, compresi gli eventuali danni sebbene rimasti a carico del cliente. La somma richiesta può coincidere, o meno, con l’importo della franchigia.

Facciamo un esempio: noleggiare un auto prevede una franchigia per danni materiali di 1200 euro. Durante il periodo di possesso dell’autovettura sono vittima di un sinistro procurando danni all’autovettura per 2000 euro. La compagnia si farà carico di 800 euro mentre i rimanenti 1200 (franchigia) rimangono in carico a me.

Spesso, franchigia e deposito cauzionale, vengono confusi identificandoli come un unico termine ma sono, giuridicamente parlando, differenti.

Nessuno spera capiti un evento sinistro durante la vacanza ma l’imprevisto, come nel gioco del Monopoli, è sempre pronto a colpirci quando meno lo aspetti. Come mettersi al riparo da eventi che, oltre a rovinarci il viaggio, potrebbero rovinare anche il portafoglio?

Le compagnie di rent-a-car durante la fase di stipula contrattuale offrono coperture aggiuntive idonee ad abbattere la franchigia tramite il rimborso o annullandolo già in fase di prenotazione; alcune compagnie offrono anche la possibilità di includere le parti rimaste fuori dalla copertura standard. Cerchiamo di capirne i significati e la loro funzione.

Noleggiare un auto con rimborso della franchigia
Esempio di condizioni noleggio con rimborso franchigia

Come risparmiare in un noleggio

Noleggiare un auto - Come risparmiare sugli accessori

Siete stati attenti, minuziosi come un riparatore di orologi a cucu, nell’esaminare i punti essenziali per non incorrere in sorprese garantendovi il miglior prezzo possibile; già questo potrebbe avervi fatto risparmiare qualche soldino, se non nell’immediato, ma in un futuro foriero di imprevisti.

Per non soffrire troppo a causa del distacco dalla vostra auto personale superaccessoriata, incluso un intervento di tuning, ma allo stesso tempo voleste risparmiare ancora qualcosina, meglio non farsi prendere dalla smania di rendere la vostra auto full-optional. Ricordiamoci: rimane sempre un auto a noleggio

Navigatori satellitari, seggiolini per bimbi, connessione wifi per rimanere connessi con il mondo sono solo alcuni degli accessori che vengono proposti rischiando solo di far lievitare il costo finale.

Viaggiare low cost non vuol dire gioco forza privarsi dell‘indispensabile al fine di rendere comoda la vostra vacanza a patto che qualsiasi cosa, oggetto o quant’altro vogliate avere a vostra disposizione, lo sia effettivamente; e, naturalmente, non siano praticabili altre soluzioni.

Quando si viaggia con neonati o bambini al seguito, normale pensare al loro benessere o al rispetto di normative come l’uso del seggiolino o rialzata. Conviene aggiungerlo al noleggio o verificare se sia possibile imbarcarlo gratis?

Certo, una vacanza con marmocchietti già non sarà una passeggiata; portarsi appresso anche i fardelli della loro attrezzatura può risultare oggetto di maggiore stress. Ma se il gioco vale la candela why not?

Per esempio, facendo una simulazione dello stesso noleggio visto alla voce guidatore aggiuntivo, il costo per un seggiolino e una rialzata farebbe aumentare il totale da un minimo attorno ai 100 euro ad un massimo di 170/180.

Ritirare l’auto ai banchi delle compagnie all’interno del terminal potrebbe risutare più comodo (qualche volta diventa un impresa) ma allo stesso tempo inciderà con gli oneri previsti per il ritiro in aeroporto. Ci si può affidare a compagnie minori che includono nel prezzo anche il transfer per/da gli uffici, mettendo in conto che potrebbero non essere, comunque, nelle vicinanze dell’aerostazione.

Percorrere le strade di alcuni paesi è una meraviglia; per la tenuta delle strade o per le indicazioni precise tanto da non riuscire a perdersi nemmeno con la vecchia amata cartina stradale. Ritenete il navigatore elemento indispensabile nella vostra dotazione o riuscirete a cavarvela anche con il semplice google map? In fondo un cavo usb per mettere sotto carica il vostro smartphone costa sicuramente meno.

Avete percorso centinaia, migliaia di chilometri andando alla scoperta dei luoghi in un indimenticabile on-the-road in “sella” alla “vostra” auto tanto da sentirla ormai come una di famigia da “abbandonarla” all’ultimo istante. Anzi, state facendo un pensierino sul comprarla direttamente dalla compagnia.

Se gli ultimi giorni li trascorrete nella stessa città da dove ripartirete per il ritorno non riuslta una cattiva idea tenerne conto in fase di prenotazione. Qualche giorno in meno permetterà di risparmiare una discreta cifretta. Se poi è il luogo è lo stesso dove l’avete ritirata, il risparmio sarà maggiore perchè non vi vedrete applicare il supplemento tariffa per un noleggio one-way.

Ultimo, ma non ultimo, il consiglio da tenere in mente ad ogni occasione di acquisto: preventivi, preventivi, preventivi. Per quanto ci siamo trovati bene con una determinata compagnia non pensiamo di dover essere vincolati a vita nel noleggiare un auto con la stessa.

Schermata comparativa per noleggio auto con Auto Europe
Schermata di comparazione immediata su Auto Europe

Le differenze tra un offerta e l’altra sono considerevoli (vedi tabella precedente), nell’ordine di un centinaio di euro per il semplice noleggio auto e qualche volta si possono trovare valide promozioni da prendere al volo.

Offerta promozionale di noleggio auto
Una proposta di noleggio in promozione

Occhio all’orario: siate puntuali rispettando i tempi di apertura degli uffici al ritiro come alla riconsegna. Restituendo la macchina anche con solo un ora di ritardo potreste vedervi addebitare un intero giorno aggiuntivo di noleggio.

Ritirando o riportando la vettura fuori dagli orari di apertura degli uffici fa correre il rischio di veder andare in fumo quanto sino ora risparmiato. A meno che non troviate la compagnia che permetta di farlo in autonomia tramite box simili alla cassetta della posta.

Prima di consegnarvi la vettura l’incaricato (teoricamente, non tutte le compagnie sono rigorose) effettuerà la ricognizione assieme a voi per il riscontro di eventuali danni già presenti. Non dovesse accadere perdete pochi minuto prima di avviare il motore segnalando subito le anomalie riscontrate. Scattate qualche foto a corredo della vostra segnalazione, soprattutto in mancanza dell’addetto; potrebbero tornarvi utili in seguito.

Scheda informativa sulle opzioni da includere in un noleggio auto
Esempio di costi per equipaggiamenti opzionali
Arkifood

Pubblicato da Arkifood

Ha riunito in se le caratteristiche dell'architetto e dei designer cercando di applicarle in cucina. Il risultato che ne verrebbe fuori, se non fermato in tempo, una cattedrale nel deserto della cucina o una pietanza esteticamente da ammirare ma immangiabile. Nonostante molti sapori siano del tutto ignoti al suo palato (ma non all'olfatto) gode di inesauribile fiducia da parte della Bondgirl Paola che gli ha rinnovato la sua "licenza di cucinare" trasformandolo a volte in Jean Food 007 "Mission Impossible"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.