Lingua salmistrata con ortaggi canditi

Lingua salmistrata con ortaggi canditi: la lingua salmistrata è una ricetta tipica veneta che ha origine antiche. In genere è di manzo e viene consumata dopo essere stata bollita, tagliata a fettine accompagnata da salsa verde o da salse senapate.

Da piccola, i nonni la servivano a tavola accompagnata dal purè, spinaci e maionese! stranamente mi piaceva molto (dico stranamente perché non è apprezzata da tanti bambini, voi ne conoscete?!) e i commensali mi osservavano stupiti, mentre la gustavo!

La trovavo… e la trovo tutt’ora, un piatto prelibato da leccarsi i baffi.

Non mi sono mai cimentata nella marinatura della lingua per renderla appunto “salmistrata”, l’ho sempre acquistata dal mio macellaio di fiducia.

Il termine salmistro, deriva dal termine dialettale dato al sale, che è l’ingrediente principale assieme alle spezie per la marinatura.

La marinatura ha origini antiche, in quanto consentiva di conservare gli alimenti per lunghi periodi.

L’ultima volta che l’ho servita a tavola, l’ho presentata come antipasto, tagliata sottilmente, sopra i crostini assieme a dei gustosissime fettine di carote e cetrioli senapati.

Lingua salmistrata con ortaggi canditi
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 2 Ore
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 5 – 6 persone
  • Costo: Medio

Ingredienti

Per il bollito…

  • 1 Lingua salmistrata (o classica)
  • 1 Cipolla (o due cipollotti)
  • 1 Carota
  • 1 Costa di sedano

In più a piacere…

  • q.b. Verdure senapate oppure salsa verde o senapata
  • q.b. Crostini di pane
  • q.b. Mascarpone o ricotta

Preparazione

  1. Dopo averla sciacquata, ho messo la lingua in una casseruola, coprendola con acqua fredda.

    Ho aggiunto cipolla, carota e sedano (nel caso la lingua sia classica, aggiungete due chiodi di garofano).

    Consigli da tenere sempre presente:

    • L’acqua dovrà raggiungere il bollore lentamente
    • Una volta raggiunto il bollore, non alzare la fiamma, ma lasciare sobbollire
    • Cuocere per due ore, spellare la lingua incidendola con un coltellino affilato, facendo attenzione a non scottarsi
    • Continuare la cottura per altre due ore, o finché la lingua salmistrata non risulti tenera.
  2. Una volta cotta, ho atteso che raffreddasse e l’ho affettata più sottilmente possibile.

  3. Lingua salmistrata con ortaggi canditi

    Ho farcito i crostini, spalmando un leggero strato di mascarpone, due fette di lingua e fettine di verdure (in alternativa salsa verde o senapata).

  4. Lingua salmistrata con ortaggi canditi

    Passo della ricetta Lingua alla scarlatta da “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” di Pellegrino Artusi

    “Il modo migliore di cucinarla essendo di farla lessa, mettetela al fuoco con acqua diaccia, la sua salamoia naturale, un mazzetto guarnito e mezza cipolla steccata con due chiodi di garofani, facendola bollire per tre o quattro ore. Spellatela quando è ancora a bollore, lasciatela freddare e mandatela in tavola; sarà poi un rifreddo eccellente e signorile se la contornerete con la gelatina n. 3. Si può servire anche calda, o sola, o accompagnata da patate oppure da spinaci”

  5. lingua salmistrata con ortaggi

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Antipasti & stuzzicherie, Secondi di carne, Secondi, piatti unici, contorni, uova ed insaporitori
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Polpettine di riso e verdure cotte al forno Successivo Muffins al Nesquik e Pocket coffee

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.