Crea sito

Le pentole della salute: come cucinare e mangiare sano

Le pentole della salute: per una corretta e sana alimentazione non è sufficiente la scelta di materie prime di assoluta qualità e dalle proprietà nutritive eccellenti. Se non accompagnate da una scelta altrettanto di qualità degli strumenti dove si andranno a prepararle tutto lo sforzo messo in campo rischia di andare, è proprio il caso di dirlo, in fumo.

Table Of Contents

Moca, non solo caffè

Quando sentiamo pronunciare la parola moca d’istinto la abbineremo al caffè; se poi, nel scriverla, useremo la c vorrà dire che ci stiamo riferendo sia al caffè in grani proveniente dall’omonima città dello Yemen, sia alla bevanda in senso stretto.

Usando la k, invece, faremo riferimento all’attrezzatura per “produrre” questa bevanda inventata da Bialetti nel 1933 o, più recentemente, ad un modello di autovettura (questa con due k) prodotto da una nota casa automobilistica tedesca.

moca materiali e oggetti per uso alimentare le pentole della salute
Logo certificazione MOCA

D’altronde, il mondo automobilistico non è nuovo a chiamare i propri modelli con nomi altrettando familiari in cucina. Qualcuno ricorderà sicuramente un modello made in Japan che rimandava a ricordi legati ad una nota casa produttrice di elettrodmestici: Ignis.

Accantoniamo defintivamente le auto puntando il focus su caffettiere ed elettrodomestici in generale. Rientrano tra i materiali e/o oggetti destinati a venire a contatto con gli alimenti, (da qui l’acronimo MOCA) e prodotti in modo tale da non compromettere:

la salute umana
la composizione dei prodotti alimentari
le proprietà organolettiche degli alimenti

Tra i materiali destinati a venire a contatto con gli alimenti, pur oggetto di provvedimenti ad hoc, rientra anche l’alluminio, divenuto di uso comune in cucina.

L’alluminio in cucina

alluminio in cucina le pentole della salute
L’uso dell’alluminio in cucina

Grazie alla sue peculiari caratteristiche di duttilità, economicità e conducibilità termica l’alluminio ha trovato ampio e diffuso uso tra i materiali per uso alimentare. Pentole, padelle, tegami, vaschette contenitore e chi più ne ha più ne metta sono “strumenti” di facile rintracciabilità in (quasi) ogni cucina. Da quella casalinga a quella professionale.

L’alluminio da tempo, però, nonostante rientri tra le materie idonee per uso alimentare è diventato oggetto di attenzione per una presunta pericolosità in merito alla sua tossicità se introdotto nell’organismo umano.

Tesi risultata parzialmente veritiera tanto che, lo stesso Ministero della Salute, ha avviato una campagna di sensibilizzazione sul corretto uso dell’alluminio in cucina.

Le pentole antiaderenti

Se da una parte sono state fornite rassicurazioni riguardo la pericolosità dell’alluminio in cucina, il suo utilizzo, sempre più massiccio in combinazione con altri materiali, lascia ancora aperta la porta al dubbio.

pentole antiderenti
La nuova tendenza: la cucina al salto

Per maggio rinformazioni chiedere a chi risulta essere allergico al nichel, elemento chimico usato (e abusato) per la produzione del tanto acclamato rivestimento antiaderente. Improvvisamente le italiche massaie appaiono antiaderentidipendenti tanto da mettere in dubbio le loro capacità ai fornelli.

Altri trattamenti delle pentole: l’anodizzazione

Agli acclamati oggetti antiaderenti, in alternativa, è possibile ricorrere all’uso di altri materiali (idonei alla preparazione dei cibi) “preparati” con trattamenti che non solo mettono al riparo dal rilascio di sostanze non desiderate, ma anche dagli inestetismi quali scolorimento e graffiature.

anodizzazione alluminio le pentole della salute
Alcuni esempi di alluminio anodizzato

Dagli utensili da cucina alle parti di ricambio di autovetture e impiantistica industriale, stiamo parlando di oggetti trattati con l’anodizzazione. Senza annoiare con dettagli troppo tecnici basti sapere che tramite questo processo la superficie di alluminio viene ricoperta, si da uno strato protettivo, ma in maniera indelebile.

Il prodotto finito risulta perciò protetto durante il suo impiego da agenti atmosferici, sfregamento ed usura,

L’argento negli usi quotidiani

Piero “Quark” Angela può continuare a dormire sonni tranquilli non essendo mia intenzione a lui sostituirmi nella divulgazione scientifica; non riesco a tratternermi, però, dal chiedervi (la domanda l’abbiamo autoformulata a noi stessi in precedenza) quanto foste a conoscenza riguardo all’utilizzo dell’argento come “rimedio naturale“.

Per trovarne l’impiego, al posto dei moderni antibiotici, nella cura e prevenzione di alcune malattie occorre andare indietro nel tempo sino alla civiltà greca.

argento negli usi quotidiani le pentole della salute
Servizio in argento: una scelta di classe

Restando ad epoche più recenti sembrerebbe, il condizionale appare d’obbligo, che i nobili venissero etichettati con l’appellativo “di sangue blu” in virtù dell’uso esclusivo di posateria e stoviglie in argento nel consumare i loro lauti pranzi. Oltre che per prevenire infezioni e malattie di vario genere.

Venendo ai giorni nostri l’utilizzo viene applicato anche nella ricrescita di tessuti cutanei danneggiati a causa di ustioni o infezioni particolari. Durante l’emergenza sanitaria dovuta al COVID-19 molte aziende hanno messo a punto sistemi di “inertizzazione” batterica per la strumentazione utilizzata in sale operatorie e terapie intensive.

Le pentole della salute

La G.H.A., azienda che operava già nel settore del packaging e della produzione di parti meccaniche in diversi ambiti, dal 2005 ha realizzato una linea di prodotti per la cucina (denominata “Pentole della Salute”) facendo scendere in campo tutto il know-how acquisito riguardo il corretto utilizzo dell’alluminio in cucina.

Gli utensili della linea classica, professionale e ad induzione, infatti, combinano il processo di anodizzazione dell’alluminio con l’ulteriore trattamento agli ioni di argento facendole risultare un connubio perfetto per chi vuole avere un prodotto con un elevato standard di salubrità prima, durante e dopo la cottura dei cibi.

Le pentole della salute per cucinare sano
Le pentole della salute

Perchè usarle

Nel pratico quali possono essere i vantaggi derivanti dall’utilizzo delle “Pentole della Salute“? Vediamoli assieme:

Arkifood

Pubblicato da Arkifood

Ha riunito in se le caratteristiche dell'architetto e dei designer cercando di applicarle in cucina. Il risultato che ne verrebbe fuori, se non fermato in tempo, una cattedrale nel deserto della cucina o una pietanza esteticamente da ammirare ma immangiabile. Nonostante molti sapori siano del tutto ignoti al suo palato (ma non all'olfatto) gode di inesauribile fiducia da parte della Bondgirl Paola che gli ha rinnovato la sua "licenza di cucinare" trasformandolo a volte in Jean Food 007 "Mission Impossible"

5 Risposte a “Le pentole della salute: come cucinare e mangiare sano”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.