Crea sito

Jerusalem bagel


jerusalem bagel

Paese che vai… street-food che trovi!
Jerusalem bagel, semplicemente ciambella (bagel) di Gerusalemme (Jerusalem) sono cibo da strada, che può essere considerata la versione israeliana dei più famosi e conosciuti bretzel (o pretzel) in Germania.
Questo invitante pane ricoperto da semi di sesamo ricorda vagamente una ciambella dalla forma allungata, a differenza dei bretzel, non va bollito prima di essere cotto in forno, ma infornato direttamente dopo la lievitazione.

Ingredienti:

– 250 gr di farina manitoba
– 250 gr di farina 0
– 25 gr di lievito di birra (un panetto)
– 300 ml di latte parzialmente scremato
– 30 ml di acqua
– 50 ml di olio extra-vergine di oliva
– 40 gr di zucchero
– un cucchiaio di miele
– 2 cucchiaini di sale
– un albume
– semi di sesamo qb
– spezie (timo, salvia, rosmarino…) qb

Procedimento:

Per prima cosa ho sciolto il lievito con un cucchiaino di miele in 30 ml di acqua tiepida, poi,
con l’ impastatrice, ho mescolato a bassa velocità: farina, olio, il lievitino precedentemente preparato, aggiunto il latte tiepido poco per volta, lo zucchero e per ultimo il sale.
Ho fatto andare a velocità media per 6-7 minuti dopodichè ho messo a lievitare l’ impasto in un luogo tiepido, lontano dagli spifferi, coprendo con un canovaccio umido il recipiente.

Dopo un’ ora e mezza circa ho ripreso il panetto e l’ ho impastato a mano fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo che ho poi suddiviso in 8 parti.

Con le mani leggermente infarinate ho ottenuto delle pagnottelle allungate dalla forma ovale che ho poi inciso nel mezzo con una rotellina taglia-pizza per aiutarmi a formare il buco, che ho poi allargato più che potevo!

Le ho trasferite sopra una teglia coperta di carta-forno e coperto con un canovaccio per far lievitare nuovamente per un’ altra mezz’oretta, dopodichè le ho spennellate con l’ albume leggermente sbattuto e ricoperte di semi di sesamo, origano, timo e maggiorana, e infine infornate a 190° (forno già caldo, meglio se con all’ interno un recipiente di terracotta con dell’ acqua per facilitare la lievitazione).

Dopo 25 minuti le ciambelle erano pronte!

jerusalem bagel

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

4 Risposte a “Jerusalem bagel”

  1. paola ne sai una più del diavolo! sei bravissima! sai oggi pensavo che mi dispiace che abitiamo lontano perchè mi piacerebbe tanto conoscerti di persona chissa che un giorno non avvenga ciaoooooooooooooooo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.