Crea sito

Gallette al mais con rapa rossa e uova

Gallette al mais con rapa rossa e uova: sono perfette per un leggero antipasto o da consumare durante l’aperitivo con gli amici, non appesantiscono lo stomaco e se ne possono gustare più di una, senza sensi di colpa.
D’estate, vi confesso, le propongo come cena leggera, abbinati ad un frutto; si riescono a contenere le calorie e allo stesso tempo si appagano, vista e palato.

Per la prima volta ci deliziamo con i prodotti De March, un’azienda bellunese che lavora rispettando tradizione e natura.
Gli ingredienti delle gallette al mais, sono esclusivamente mais integrale e pochissimo sale, senza l’aggiunta di additivi; il risultato è un prodotto genuino e di altissima qualità.

Gustose e dal sapore rustico, sono ideali per accontentare tutti i palati, sia gli amanti del dolce che del salato.
Perfette in sostituzione al pane durante il pasto, per un aperitivo accompagnate da formaggi, verdure, pesti e salsine, oppure come base per una sana colazione a base di confettura e frutta fresca.

Con che cosa si abbinano le gallette di mais:
Consigliati: formaggi dolci, baccalà, olio di oliva, paprika
Ho pensato di abbinarle, in questa occasione, a rapa rosa condita con buon olio extra-vergine di oliva, origano e pepe, fettine di uova sode, paté di olive nere e capperi.
Naturalmente gli abbinamenti possono essere infiniti, nelle prossime ricette vi consiglierò altri modi per consumarle.

nb. ho utilizzato della rapa rossa precotta, nel caso, potete prepararla voi, bollendola in acqua leggermente salata, fino a che risulta sufficientemente morbida da poter essere inforchettata (metodo dei nonni).

Curiosità sulla rapa rossa:

E’ una radice tondeggiante, carnosa, di colore rosso più o meno acceso (anche viola a seconda della varietà)
Il colore rosso intenso è dovuto alla presenza della betanina, un pigmento che viene utilizzato come colorante naturale (E162) nella preparazione industriale (ovviamente anche casereccia) di torte, lievitati salati, biscotti, caramelle, gomme da masticare, gelati, ghiaccioli, gelatine alla frutta, ecc.
Le rape rosse oltre ad essere un vero concentrato di sostanze utili per la salute, sono ipocaloriche: 100 grammi apportano solo una ventina di calorie ogni 100 grammi, dunque è un prodotto perfetto da portare a tavola, per chi sta affrontando una dieta ipocalorica

gallette al mais con rapa rossa e uova
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura7 Minuti
  • Porzioni6-8 persone
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 grape, cotte, bollite
  • 2 cucchiaicapperi
  • 80 gpatè di olive nere
  • 4uova
  • 30 mlolio extravergine d’oliva
  • q.b.origano
  • q.b.sale
  • q.b.pepe in grani

Strumenti

  • Coltello
  • Cucchiaio

Preparazione

  1. Per prima cosa, ho messo a bollire le uova (circa 7 minuti), poi lasciate raffreddare, sbucciate e tagliate a fettine.

  2. gallette al mais con rapa rossa e uova

    Mi sono occupata, nel frattempo, delle rape rosse, tagliandole a cubetti di circa un cm di lato, condendole poi con 3 cucchiai di olio extra-vergine di oliva, origano essiccato (oppure fresco tritato), ed una bella macinata di pepe fresco.

  3. gallette al mais con rapa rossa

    Non mi è rimasto che farcire le gallette di mais, distribuendo le rape rosse come base, aiutandomi con un cucchiaino, unito le fettine di uovo, la punta di un cucchiaino di patè di olive nere, qualche cappero.

  4. Servire subito, aggiungendo un’eventuale ulteriore macinata di pepe ed un pizzico di origano.

Consigli….

Le gallette al mais dopo essere farcite con la rapa rossa, è consigliabile consumarle nell’immediato, poiché questa potrebbe rilasciare un pò del suo naturale colore rosso ammorbidendole e macchiandole.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.