Frolle salate con cavolo verza e pecorino al pepe di cayenna

Print Friendly, PDF & Email

Frolla salata con cavolo verza e pecorino

Frolla salata con cavolo verza e pecorino: la verza è una variante del cappuccio. Si coltiva in tutta Italia e la si ritrova, spesso, come ingrediente nelle ricette tipiche di molte regioni. Le sue foglie sono spesse e rugose con al centro una parte dura che va eliminata durante la preparazione.

Frolla salata con cavolo

Ho pensato di farla diventare protagonista di queste frolle salate a forma di cestino assieme ad uno dei miei formaggi preferiti, il saporito pecorino.

Pochi minuti per portare a tavola un antipasto sfizioso che conquisterà anche i palati più sopraffini! 😉

nb. Se vi va, per accelerare i tempi, potete preparare la frolla salata in anticipo, la sera prima per esempio, e conservarla in frigorifero, oppure come faccio io, ne preparo in gran quantità e la conservo in freezer.

Ingredienti:

per la frolla salata…

  • 150 gr di farina 1
  • 60 ml di olio extra-vergine di oliva
  • acqua qb (qualche cucchiaiata)
  • due pizzichi di sale

per il ripieno…

  • mezzo cavolo verza
  • 120-140 gr di pecorino Monte Nerone
  • un uovo e un tuorlo
  • 4 cucchiai di latte
  • .3 cucchiai di olio extra-vergine di oliva
  • uno spicchio di aglio
  • prezzemolo fresco qb
  • sale e pepe di cayenna qb

Procedimento:

In una terrina capiente (o con l’ impastatrice con il gancio K), ho mescolato farina, uovo, olio e sale, formato una palla e messa a riposare in frigo.

Nel frattempo ho stufato il cavolo verza in un recipiente con un pò di olio e uno spicchio d’aglio leggermente schiacciato con la sua camicia, dopo averlo mondato, lavato e tagliato a pezzi.

nb. È importante togliere le foglie più dure, che sono quelle esterne, spesso anche rovinate. Eliminare poi la venatura centrale, tagliare le foglie a striscioline e lavarle abbondantemente. Io uso un colapasta, in modo che durante il lavaggio, l’eventuale terriccio cada sul fondo e venga eliminato più agevolmente. Un cucchiaio di bicarbonato nell’acqua, aiuterà ad eliminare le eventuali sostanze nocive, io uso i cavoli verza coltivati nell’orto da mio papà, senza nessuna sostanza pericolosa. Il mio motto è: “fatevi amico chi coltiva un orto!” 😀

Una volta che il cavolo verza è diventato tenero (aggiungete poca acqua se necessaria), ho tolto l’aglio e lasciato intiepidire.

Mentre il forno raggiungeva la temperatura di 170°, ho steso la pasta dello spessore di circa mezzo cm, tagliato con un taglia-pasta rotondo tanti cerchietti del diametro di circa 8 cm, adagiati sopra degli stampini premendo bene, riempito con cavolo verza, un cucchiaio di uovo precedente sbattuto con un pizzico di sale, prezzemolo tritato finemente e qualche cucchiaio di latte, una grattugiata di pecorino e cotto per circa 18-20 minuti.

Frolla salata con cavolo

Servire la frolla salata con cavolo verza e pecorino ancora calda o tiepida con una spolverata di pepe di cayenna.

Consiglio di servire in abbinamento con Prosecco Notte di bollicine Tosti: ideale come aperitivo, a tutto pasto e after hours.

FFrolla salata con cavolo

This post has already been read 1447 times!

Antipasti & stuzzicherie , , , , , , ,
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Pasta frolla alle mandorle con ovetti di cioccolato Successivo Padellata di verdure alla birra

2 thoughts on “Frolle salate con cavolo verza e pecorino al pepe di cayenna

  1. Che bella questa ricetta Paola! Adoro il pecorino e racchiuso in una frolla, dev’essere fantastico! Segnata subito la ricetta 😉 Mi piace tantissimo la frolla con olio evo invece del burro! Un bacione grande dolcezza e buona giornata, Mary

Lascia un commento