Crostatine rustiche con mele e confettura

Crostatine rustiche con mele e confettura: tra le merende più amate da grandi e piccini, di sicuro ci sono le crostate, dei friabili gusci di pasta frolla ripieni delle più svariate golosità, dalle confetture o marmellate, dalla crema pasticcera classica o al cioccolato, decorati da frutta fresca o semplicemente dagli intrecci tipici di questa preparazione.
Durante il weekend, mi sono cimentata in queste deliziose crostatine rustiche, utilizzando mele Fuji (le nostre preferite), confettura ed amaretti sbriciolati.


Quale pasta frolla utilizzare:
Per le crostatine rustiche con mele e confettura, utilizzato una frolla semi-integrale (potete trovare tante mie idee —> QUI, da quella di riso a quella alle mandorle, da quella con i tuorli sodi a quella all’olio…. avete solo l’imbarazzo della scelta.

La pasta frolla per gli intolleranti al lattosio o alle uova:
A volte, l’uso di uova e burro nell’impasto la rendono off limits per alcune persone che non possono mangiare latticini e uova, ma non è un problema.
Ecco allora come preparare un’ottima frolla vegana, che piacerà anche a chi non ha problemi particolari: QUI.


Come sostituire le mele:
Per il ripieno, potete sostituire il ripieno con una deliziosa confettura di mele (la ricetta ed il procedimento —> QUI ), oppure di albicocche, o di marmellata di arance, a vostro piacimento aggiungere pesche o albicocche tagliate a fettine, oppure uva bianca, tagliata in due o frutti rossi.

Come sostituire gli amaretti:
Gli amaretti, oltre che a dare un tocco aromatico particolare, hanno la funzione di assorbire i liquidi espulsi eventualmente dalla frutta fresca in cottura.
Potete sostituirli con qualche biscotto secco sbriciolato, oppure ometterli ed aggiungere qualche acino di uva sultanina.

Come conservare le crostatine rustiche una volta cotte:
Per conservarle, il posto migliore è un luogo fresco e asciutto o in frigo per non più di due giorni, poi perdono la croccantezza, ma una valida alternativa è in congelatore all’interno degli appositi sacchetti o contenitori di alluminio, per non più di un mese.

Come conservare la pasta frolla cruda:
Un buon consiglio, oltre che fare dei biscottini, con la pasta frolla cruda che avanza, è quella di formare dei panetti, avvolgerli nella carta anti-aderente, inserirli nei classici sacchettini e porli in freezer (durata due mesi).

crostatine rustiche aìcon mele con mele e confettura
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni10 – 12 crostatine
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gpasta frolla ( io al riso e zucchero di canna)
  • 200 gconfettura di albicocche
  • 1mela (oppure due di piccole dimensioni)
  • 60 gamaretti
  • q.b.succo di limone

Strumenti

  • Terrina
  • Mattarello
  • Stampino
  • Tagliapasta

Preparazione

  1. Per la ricetta della mia pasta frolla di riso ed il passo passo, vi rimando al mio articolo —> QUI.

  2. Nel frattempo che riposa in frigorifero, ho sbucciato, levato il torsolo alle mele, tagliate a fettine sottili e irrorate con poco succo di limone per non farle annerire.

  3. Mentre il forno raggiungeva la temperatura di 180°, ho ripreso la pasta e stesa col mattarello, tra due fogli di carta anti-aderente (oppure infarinando leggermente il piano di lavoro) ad uno spessore di circa un cm.

  4. Ho ritagliato dei dischi di pasta frolla del diametro poco più della grandezza degli stampini da crostatine (le mie 10 cm di diametro).

  5. Dunque ho foderato gli stessi schiacciando leggermente la pasta frolla ai bordi per farla aderire bene, bucherellato il fondo con i rebbi di una forchetta.

  6. Distribuito sul fondo la confettura, mezzo cucchiaino di amaretti sopra ognuna, le fettine di mela e creato con la pasta frolla rimanente i classici intrecci.

  7. Crostatine rustiche con mele e confettura

    Non mi è rimasto che infornare a 180° (forno già caldo) e cotto per 22-25 minuti (controllate la cottura durante gli ultimi minuti, se le crostatine tendessero a dorare troppo, copritele con un foglio di carta alluminio).

  8. Una volta cotte, le ho passate a raffreddare sopra una gratella, se vi va spolverizzatele di zucchero a velo.

Come si conservano le crostatine rustiche alle mele

Le crostatine rustiche alle mele si conservano per non più di 2-3 giorni, all’interno di un contenitore ermetico in un luogo fresco ed asciutto.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!
... con la frutta, ... crostate, frolle e sfoglie, ... mono porzione (muffins, biscotti, bon bon ecc.), Dolci tentazioni
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Brownies con noci e datteri Successivo Chiocciole con uvetta e canditi

2 commenti su “Crostatine rustiche con mele e confettura

    • PaolaPaola il said:

      Grazie mi fa piacere ti ispirino! le mele sono anche per me uno dei miei ingredienti preferiti in tutte le stagioni! baci e a presto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.