Crostata alla crema con confettura di pesche e pinoli

Crostata alla crema con confettura di pesche e pinoli: la classica torta che accontenta un pò tutti i palati! deliziosa e friabile, un ottimo modo per festeggiare qualsiasi occasione!

Io ho utilizzato sopra la base di pasta frolla, una confettura di pesche ma potete utilizzare quella che preferite; QUI, QUI e QUI, qualche idea home-made.

Se preferite utilizzare la pasta frolla all’olio la ricetta è –> QUI

Alle mandorle –> QUI

Al cocco –> QUI

Al farro –> QUI

Vegan, ovvero senza burro e senza uova –> QUI

Al grano saraceno –> QUI

crostata alla crema
  • Difficoltà:Molto Bassa
  • Preparazione:30 minuti
  • Cottura:35-40 minuti
  • Porzioni:10-12 porzioni
  • Costo:Basso

Ingredienti

Per la base…

per la farcitura…

in più…

  • q.b. Pinoli (a piacere)

Preparazione

  1. Per la crema pasticcera segui le seguenti istruzioni: QUI; troverai anche tanti consigli su come ottenerla liscia e senza grumi.

  2. Per la pasta frolla segui le istruzioni — QUI

  3. Ho steso la pasta frolla sopra il piano da lavoro leggermente infarinato, o fra due fogli di carta-forno, allo spessore di circa 4 mm, ricoperto lo stampo da crostata rettangolare (QUESTO che ho usato io, lo potete trovare su Amazon).

    Anche uno stampo rotondo di 24 cm di diametro circa va bene oppure, se preferite, stampi mono-porzione, riducete in questo caso il tempo di cottura a 20-25 minuti.

    Ho distribuito sul fondo bucherellato precedentemente con i rebbi di una forchetta, abbondante confettura di pesche, ricoperto con la crema pasticcera a temperatura ambiente, decorato con qualche fiorellino di frolla rimasta e dei pinoli.

    Con la pasta frolla avanzata, come al solito, vi consiglio di fare tanti biscottini! 🙂

  4. crostata alla crema con confettura di pesche e pinoli

    Ho infornato a 180° (forno già caldo, posizione medio-bassa) e cotto per 35 -40 minuti (controllate la cottura durante gli ultimi minuti, poiché ogni forno lavora in maniera diversa.

    Se la crostata tendesse a brunire troppo sui bordi, copritela con un foglio di carta alluminio).

  5. Una volta cotta, l’ho sfornata e passata a raffreddare sopra una gratella, prima di tagliarla a fette e servirla.

Curiosità…

Per evitare che i pinoli si abbrustoliscano durante la cottura, teneteli una mezz’oretta in un bicchiere di acqua fredda prima di distribuirli sulla torta.

This post has already been read 787 times!

... crostate, frolle e sfoglie, Dolci tentazioni
Paola

Informazioni su Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Precedente Budino al cioccolato con granella di mandorle Successivo Torta integrale agli agrumi senza burro

2 commenti su “Crostata alla crema con confettura di pesche e pinoli

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.