Crea sito

Crespelle al basilico con salmone e taccole

Crespelle al basilico con salmone e taccole

Crespelle al basilico con salmone e taccole

La crespella è conosciuta anche con il termine francese crêpe, non è altro che una pastella composta di latte, uova e farina, cotta su una superficie rovente con cui si ottengono dei dischi morbidi, simili a frittatine, elastici, molto versatili, adatti ad essere piegati facilmente senza rompersi, arrotolati o tagliati a listarelle, farciti con ingredienti dolci o salati!.

Ho pensato di aggiungere una delle mie piante aromatiche preferite all’interno della pastella e di farcire con besciamella e due ingredienti che secondo me, si sposano perfettamente…. sono nate le crespelle al basilico con salmone e taccole!

Le taccole sono una varietà di piselli e non vanno confuse con i fagiolini (qui nella mia zona chiamate tegoline) che fanno parte della famiglia dei fagioli.

Come aspetto assomigliano ai baccelli dei piselli, dalla forma poco più appiattita e larga, di colore verde chiaro; il loro sapore è dolce e delicato.

Per completare e insaporire le crespelle al basilico,  ho usato il formaggio Bella Lodi già grattugiato, naturalmente privo di lattosio, prodotto con caglio vegetale, dunque adatto ai vegetariani e agli intolleranti (<0,01% g/100g di prodotto).

Ingredienti per quattro persone:

per le crespelle…

– 130 gr di farina 00

– un uovo e un tuorlo

– 320 ml di latte parzialmente scremato (versione intolleranti: latte di soia)

– 20 gr di burro (* due cucchiai di olio extra-vergine di oliva)

– un cucchiaio di basilico fresco tritato

– sale e pepe qb

– olio di semi per ungere la padella o poco burro

per la besciamella…

–  500 ml di latte parzialmente scremato (*in alternativa latte di soia)

– 50 gr di farina 00

– 50 gr di burro (*in alternativa 40 ml di olio extra-vergine di oliva)

– sale e pepe qb

– una grattugiata di noce moscata

in più…

– 150 gr di salmone affumicato (ho usato quello sotto vuoto)

– 150 gr di taccole

– uno spicchio di aglio

– 100 gr di formaggio Bella Lodi grattugiato

– sale e pepe qb

Procedimento:

Ho preparato la besciamella facendo fondere lentamente in un pentolino anti-aderente il burro, ho aggiunto la farina setacciata e a fiamma bassa ho fatto rosolare fino ad ottenere un cremina liscia e vellutata.

Ho tolto dal fuoco e ho aggiunto, sempre mescolando, con cucchiaio di legno, il latte precedentemente intiepidito a filo.

Ho rimesso sul fuoco e ho raggiunto l’ebollizione, sempre mescolando per poi spegnere e aggiungere poco sale, pepe e una macinata di noce moscata.

Mi sono occupata poi delle crespelle al basilico, mescolando con una frusta, in una terrina capiente, farina, sale e le uova, fino ad ottenere una pastella densa e uniforme.

Ho aggiunto il latte a temperatura ambiente (no appena tolto dal frigorifero), a filo, sempre mescolando per evitare che si formino grumi, e il burro sciolto al microonde, il basilico tritato finemente e, messo a riposare la pastella ottenuta in frigorifero per una mezz’oretta.

Nel frattempo ho cotto le taccole precedentemente mondate e lavate, tagliate a pezzetti, in una padella anti-aderente, con un filo di olio extra vergine, assieme allo spicchio d’aglio, qualche cucchiaiata di acqua, due pizzichi di sale e poco pepe.

Le taccole vanno cotte, lentamente, coprendo la padella con un coperchio.

Occorreranno circa 15-20 minuti perchè siano cotte, nel caso le sentiate ancora durette infilzandole con i rebbi di una forchetta, aggiungete poca acqua, ma mi raccomando tiepida, per evitare che la cottura si blocchi.

Ho ripreso dal frigorifero la pastella, scaldato una padellina spennellata con poco olio (potete ungerla con uno scottex appena imbevuto di olio  o burro morbido), versato un mestolino di composto, fatto roteare la padellina in modo da distribuirlo uniformemente, senza lasciare spazi vuoti.

Ho cotto le crespelle al basilico un minuto per parte (la parte inferiore si asciugherà e diventerà appena appena dorata, quello è il momento di girarle) e le ho depositate sopra della carta assorbente.

Non mi è rimasto che farcire le crespelle al basilico:

– distribuito un paio di cucchiai di besciamella su metà di ogni crespella, un cucchiaio di taccole, qualche pezzetto di salmone

crespelle al basilico

– piegato in due a formare una mezzaluna, distribuito un’altra cucchiaiata di besciamella e piegato ancora in due

crespelle al basilico

– distribuito sulla superficie abbondante formaggio Bella Lodi grattugiato.

crespelle al basilico

Infine, ho infornato le mie crespelle al basilico a 200°, per circa 20 minuti.

Crespelle al basilico con salmone e taccole

Al momento di impiattare, ho aggiunto poco basilico tritato e una macinata di pepe…

Crespelle al basilico con salmone e taccole

Ricordo che…

Il formaggio Bella Lodi è naturalmente privo di lattosio.

www.bellalodi.it

 www.raspadura-lodigiana.it

www.gran-natura.it

 

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

26 Risposte a “Crespelle al basilico con salmone e taccole”

    1. Ciao Cinzia, con queste dosi ottieni con una padella da 28 cm 6 grandi crepes, oppure 12 con una padella da 18 cm! a presto! un bacione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.