Crea sito

Come preparare la coulis di fragole

Come preparare la coulis di fragole: la coulis di fragole, si può utilizzare calda, oppure tiepida o fredda, per dare quel tocco in più ai vostri dessert: panna cotta, gelati, mousse, cheese-cake ecc.

La salsa di fragole, se non consumata immediatamente, si conserva in frigorifero, in un contenitore a chiusura ermetica, per un paio di giorni.

Potete anche congelarla, utilizzando i classici forma-cubetti di ghiaccio e, scongelarla all’occorrenza, passandola in frigorifero la sera prima dell’utilizzo.

Esiste anche una variante con il burro: basta sostituire il succo di limone con una noce di burro.

Come preparare la coulis di fragole
  • Preparazione: 5 Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni:
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 150 g Fragole
  • 90 g Zucchero
  • 2 cucchiai Succo di limone

Preparazione

  1. Metodo veloce:

    Mondate le fragole e tagliatele a pezzettini; mettetele in padella con 90 g di zucchero semolato e un cucchiaio/due di succo di limone.

    Cuocete mescolando di continuo per 5-6 minuti, poi frullate tutto, ottenendo in questo modo, una salsa piuttosto densa.

  2. Metodo classico:

    Come sopra, ma invece di frullare il tutto, filtrare il composto ottenuto attraverso un colino, pressando la frutta con l’aiuto del dorso di un cucchiaio.

  3. Con quest’ultimo sistema, la coulis di fragole sarà più liscia e omogenea, senza i classici semini.

  4. Come preparare la coulis di fragole

    Come vedete dalla foto….. la coulis di fragole noi la spalmiamo anche sopra il pane a colazione! 🙂

Note

Paola

Pubblicato da Paola

La passione per la cucina l'ha contagiata sin da piccola quando il nonno, per farla addormentare, al posto delle favole le leggeva le ricette. Da grande alternava alle ricette dello studio medico presso cui lavora quelle delle pietanze da lei preparate, ricche di sapori, aromi e soprattutto fantasia. Ha coinvolto il compagno Arkifood in un corso di cucina e lui, a sua volta, l'ha coinvolta alla scoperta di nuovi piaceri da condividere a tavola. Ama soprattutto dedicarsi ai dolci e da poco tempo, all'arte bianca della panificazione a cui abbina una attenta ricerca per l'utilizzo di materie prime di qualità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.